-3°

Il vino

Soddisfatti i produttori parmigiani, convinti del futuro dei nostri vini

Soddisfatti i produttori parmigiani, convinti del futuro dei nostri vini
0

di Sandro Piovani

Si è chiuso il sipario sulla quarantaseiesima edizione di Vinitaly. Gli espositori parmigiani si confrontati con il mondo del vino italiano e internazionale, tra buyer e addetti ai lavori ma anche semplici appassionati. L'interesse per il vino di casa nostra aumenta anno dopo anno, aiutato dal comune sentire che, di questi tempi, si sta concentrando soprattutto sulle bollicine. Così lambrusco, malvasia e fortana entrano di diritto tra i must, soprattutto del pubblico giovane. Per la loro semplicità ed anche per i costi decisamente abbordabili. Sandro Ceci (cantine Ceci) a Vinitaly ha lanciato un prodotto destinato proprio al pubblico giovane. «Con On'ice abbiamo creato il lambrusco da bere con il ghiaccio. Questo Otello più strutturato si adatta benissimo al ghiaccio, per un aperitivo di bollicine rosse. E' la nostra sfida di quest'anno». Con un'operazione di marketing importante. «Arriverà nelle strade e nelle piazze sulla “lambrusco Otello mobile”, il nostro wine bar da strada che offrirà Otello e prosciutto crudo, naturalmente di Parma». Dalle novità alla tradizione. In casa Monte delle Vigne si festeggiano i vent'anni di Nabucco. «Una storia lunga venti vendemmie - spiega Andrea Ferrari -, è il titolo che abbiamo dato alla nostra partecipazione a Vinitaly. Da allora Monte delle Vigne è cresciuta tanto e con lei credo l'enologia parmigiana. Le nostre novità sono importanti conferme, da Nabucco 2009 da molti considerato il miglior millesimo di sempre sino ad Argille 2008, una barbera che ancora ci stupisce. Senza dimenticare i lambruschi, la malvasia: i nostri vini crescono insieme alle nostre vigne». Anche Marcello Ceci (Ariola) parte dal (premiatissimo) lambrusco Marcello come traino di una produzione che si arricchisce anno dopo anno. «”Marcello” è il nostro vino di punta. Sono venuti a Vinitaly anche dal Messico per chiederlo. Adesso è il momento delle bollicine. Ma Ariola non è solo “Marcello”, così abbiamo portato in degustazioni tutti i nostri prodotti». Sino all'ultimo nato. «”Nature” è il compendio della nostra filosofia. Sono fermentati in bottiglia, non filtrati e senza solfiti aggiunti. E' un vino antico, ma una volta degustato è molto apprezzato». Uno dei produttori più convinti del successo delle bollicine parmigiane è Bonfiglio Carra (Carra di Casatico): «Quest'anno più che mai l'Emilia ha dimostrato la sua forza e la sua potenzialità. E' uno dei padiglioni più visitati, segno che le bollicine di casa nostra sono il futuro dell'enologia italiana. Il riferimento, ora, siamo noi. La bevuta giovane è nelle nostre bottiglie». Più tradizionalista l'Antica Corte Pallavicina, che abbina alla sua grande norcineria i vini semplici della bassa. Spiega Paolo Tegoni, sommelier di casa Spigaroli: «Siamo dei testimoni della nostra terra, coi nostri prodotti. E il nostro vino si rivolge a una clientela sempre più esigente. Il vino ha le sue carte da giocare, soprattutto quando è legato al territorio». Anche Giovanni Lamoretti (Azienda agricola Lamoretti) punta sulla tradizione. «Chi viene apprezza molto la Malvasia di Candia aromatica, nella versione frizzante o ferma. E cerca soprattutto i vitigni autoctoni, che rappresentano il territorio. E a noi piace fare un prodotto che tradizionalmente è della nostra terra, così crediamo di essere vincenti. Ora serve solo più comunicazione, diffusione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La viadanese Gaia in finale a X Factor

talento

La viadanese Gaia in finale a X Factor

Miriam Leone valletta a Sanremo

verso il festival

Miriam Leone valletta a Sanremo

E' morto il musicista Greg Lake

Greg Lake

MUSICA

Addio al grande Greg Lake, la voce di Elp e King Crimson

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ristoranti - La Zagara

CHICHIBIO

Ristoranti - La Zagara: cucina, pizza e dolci di qualità

di Chichibio

Lealtrenotizie

Abusava della nipote e della cugina, due bambine: condannato a sei anni e sei mesi

Torrile

Abusava della cuginetta di 9 anni e della nipote di 13: condannato

1commento

WEEKEND

Presepi, street food, spongate: tutti gli appuntamenti

Colorno

451 anolini mangiati: è record Ultimo piatto: il video

3commenti

roccabianca

Tamponamento e frontale sul ponte Verdi: due feriti, uno è grave Video

viabilità

Ecco dove saranno posizionati gli autovelox la prossima settimana

lega pro

Il Parma non si ferma: è già al lavoro per il Teramo Video

vigili del fuoco

Garage in fiamme a Sissa

Comune

Bilancio: ecco tutti gli interventi previsti nel 2017 assessorato per assessorato

1commento

Paura

Spray al peperoncino in discoteca

3commenti

reggiana-parma

Il derby...indossa la maglietta granata

Langhirano

Trovato il ladro con il machete

1commento

San Secondo

Addio a Gardelli, giocò nella Juve e nella Lazio

tg parma

Risorse alle province, allarme dopo il no alla riforma e la finanziaria

gazzareporter

Sacchi della spazzatura in piazzale Santa Rita Fotogallery

LIBRO

Sopra Le Aspettative, la vita oltre la Sla

CAVALCAVIA

Via Mantova, presto un nuovo guard rail

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

ITALIA/MONDO

roma

Trovato il corpo della studentessa scomparsa: investita mentre inseguiva i ladri

1commento

SPAZIO

Usa, è morto l'astronauta John Glenn

SOCIETA'

la storia

Don Stefano, un prete con l'armatura da football americano Video

STRAJE'

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento

SPORT

SERIE A

Roma, accolto il ricorso: tolta la qualifica a Strootman

TG PARMA

I Corrado acquistano il Pisa. Giuseppe: "Sogno sfida col Parma in A" Video

MOTORI

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti

in pillole

Ford Kuga:
il facelift