15°

29°

Il vino

Malvasia di Candia 2011: più ombre che luci «Cosèta d'or» a Salati

Malvasia di Candia 2011: più ombre che luci «Cosèta d'or» a Salati
Ricevi gratis le news
0

L’ultima edizione, della Cosèta d’or, manifestazione dedicata alla Malvasia dei Colli di Parma DOC, ha lasciato con l’amaro in bocca. Non la tipica nota del finale gustativo del vino in questione, prodotto dall’uva di Malvasia di Candia aromatica, ma il sapore della delusione per un’occasione che poteva essere cruciale ma che si è tramutata in occasione mancata. Quella di valorizzare uno dei vitigni autoctoni potenzialmente più espressivi delle nostre colline attraverso la produzione di vini che riescano a restituire i tratti aromatici distintivi dell’uva di partenza e a «comunicare» un territorio preciso, pur con differenze stilistiche dei vari produttori. 

2011: un'annata difficile
La giuria chiamata a designare, tra gli undici vini in gara (peccato mancassero quest’anno campioni di malvasia dolce!), quello degno della «Cosèta d’or» (destinato alla miglior Malvasia) e quello meritevole della menzione «Malvasia d’antan» (ossia evocativo dei profumi e del gusto della malvasia di una volta) ha evidenziato all’unanimità una situazione poco confortante. Certo, come più volte sottolineato, l’annata 2011 è stata assai problematica e ha costretto a ‘lavorare in cantina’ per rimediare a una non ottimale qualità di partenza. 
Malvasia moderna
Ma i prodotti ottenuti hanno evidenziato una propensione generalizzata a far risaltare sentori e aromi ascrivibili a vini più gettonati oggi (Prosecco in primis e Sauvignon a seguire) penalizzando i marcatori tipici di questo vino, di fatto snaturandolo e banalizzandolo. Cui prodest? Forse che una malvasia «prosecchizzata», possa fare concorrenza al vino veneto? È così che si avanza verso il futuro roseo della Malvasia dei Colli vagheggiato dai produttori che spesso, a parole almeno, vedono la promessa di un rilancio forte del territorio? La loro quasi totale assenza, al momento del verdetto della giuria, non suggerisce che forse sono loro stessi i primi a non crederci? 
Celso Salati «matador»
Di fatto la giuria, fedele all’intento dell’evento, ha assegnato al vino di Celso Salati entrambi i premi: Cosèta d’or e Malvasia d’antan. E a conferma di una gara in solitaria, Salati ha fatto il tris aggiudicandosi la «cosèta di legno» (il premio assegnato dal pubblico). Lo ha fatto con una Malvasia dal sentore erbaceo e selvatico che le compete senza intromissioni peperoneggianti (che la rendono simile al sauvignon), senza caricature di sorta. Un vino che magari avrà evoluzione rapida, visti i primi rimandi ossidativi, ma che colta come deve essere, cioè con le aspettative di una fragranza che dà il meglio nei primi mesi di vita, ha quell’espressione «zerga» (per usare un termine caro al mai troppo compianto Gino Veronelli a cui la malvasia e i suoi luoghi tanto devono) che le appartiene. Perché se il problema è l’aspetto aromatico predominante che può non piacere a tutti, forse è meglio far convogliare gli sforzi dei produttori (che stanno facendo benissimo con altri vitigni) in una produzione differente: magari un frizzante più classico che possa includere altre varietà, e lasciare alla Malvasia una quota (verde) di nicchia che almeno non lasci orfani gli appassionati di questa nostra antica produzione enoica. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Il caso

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Lecce

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Hydro jet

estate

Fa il "figo" con l'hydrojet, ma finisce male

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria dl’Andrea

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Una "passione" lunga 40 anni: i Boys e i ricordi in mostra Gallery

stadio tardini

Una "passione" lunga 40 anni: i Boys e i ricordi in mostra Gallery

terrorismo

Rischio attentati, la Prefettura: barriere e new jersey a feste e mercati

1commento

meteo

Da giovedì ancora caldo torrido: arriva Polifemo Video

1commento

furti

Ladri nel cortile della ditta: se ne vanno con un furgone "firmato"

Anteprima gazzetta

Traversetolese eroe salva la vita ad un uomo che stava annegando

INCHIESTA

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

12commenti

rapina

Piazza Garibaldi, ore 21: rapina con il coltello

3commenti

Tragedia

Cade in montagna, muore l'urologo Poletti

1commento

tg parma

Parma, Matri ad un passo: sì del giocatore, oggi nuovo incontro Video

calcio

Parma, oltre 7.200 abbonamenti. In attesa del colpaccio

corte godi

Furgone in fiamme: e l'incendio rischia di estendersi ai balloni

Furti

Due assalti in dieci giorni alla scuola Sanvitale

TRA FEDE E ARTE

Viaggio inedito nel Duomo «invisibile» Foto

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

Il racconto dagli Usa

I parmigiani cacciatori di eclissi

Fidenza

Basket, Azzoni: «Saremo la Fulgor per Fidenza»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

La nuova mafia che occupa Parma

di Francesco Bandini

ITALIA/MONDO

Monterosso

Ventenne muore cadendo da un muraglione alle Cinque Terre

istruzione

Fedeli: "Favorevole a portare la scuola dell'obbligo a 18 anni"

SPORT

Ciclismo

Vuelta, ancora un italiano: Trentin

motori

La Ferrari rinnova il contratto con Raikkonen

SOCIETA'

usa

Tumore ovaie: risarcimento, J&J pagherà altri 417 milioni per "talco killer"

il caso

Anziano accusato di pedofilia. E il paese si spacca

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti