Il piatto forte

Asparago, il "re" di Piacenza

Asparago, il "re" di Piacenza
0

di Andrea Grignaffini

Il nome deriva dal persiano, ed è stato preso legittimamente a prestito, come tante altre cose, dal greco, che già lo chiamava asparagos, ovvero «germoglio ricco di linfa». Ça va sans dire: l’asparago è stato battezzato in base a un criterio di palato, di gola: e non c’è niente di male, il germoglio dell’asparago è infatti l’unica cosa che si mangia, e dunque l’unica parte rilevante, anche nell’operazione di battesimo, per cui tuttora conserva quel nome un po’ bizzarro e senza sinonimi con cui tutti lo conosciamo, anche a Piacenza, che lo celebra per ben due mesi consecutivi con una rassegna di ampio, ampissimo respiro, e che culmina alle porte dell’estate, il prossimo lunedì 4 giugno, nel cuore della centralissima piazza Cavalli. Ma tornando all’asparago, poche cose sono così decise, nel gusto, e versatili, negli abbinamenti, come l’asparago, e immaginiamo l’effetto che questo deve aver prodotto nel primo uomo che l’ha strappato dal gambo e forse avvicinato al naso, e che in balia di un impulso che non poteva essergli dannoso, l’ha messo in bocca, e mangiato. Con i suoi sapori marcati, la sua acidula mineralità, la sua naturale freschezza, l’asparago è, nel mondo vegetale, l’elemento con l’ego più forte e, come ritenevano i fenici, è anche custode di una ricchezza interiore non comune: la sua fibra croccante e carnosa, naturalmente, è infatti veicolo di fibra, vitamine  (A, B1, B6, C), acido folico, amminoacidi fondamentali, come l’asparagina (che assieme all’acido folico agisce da antidepressivo, antiossidante e ricostituente), carotenoidi e sali minerali, come il calcio, il fosforo e il potassio. Comunque sia, come dicevamo i piacentini saranno in questo senso i più privilegiati, perché gli unici a celebrarne le virtù organolettiche e le peculiarità gastronomiche attraverso la quarta «Rassegna Gastronomica dell’Asparago Piacentino», promossa dal suo vivace Consorzio, al fine di incrementarne la promozione, lo sviluppo e la tutela. La rassegna abbraccia ben due mesi, da aprile fino a giugno, e coinvolge più di 30 attività ristorative, ognuna delle quali, con le sue caratteristiche, porterà in tavola tutte le più disparate declinazioni, dall’antipasto al dolce, di questo prezioso germoglio figlio della primavera.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Bertolucci, Maria sapeva tutto tranne uso del burro

giallo "Ultimo tango"

Bertolucci: "Maria sapeva tutto tranne del burro"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito

Dramma

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito

PARTITI

La resa dei conti nel Pd e le elezioni

Psicologia

Bebè, il buon sonno incomincia dal lettone

ACCADEMIA

Maria Luigia e la fucina delle arti

Io parlo parmigiano

Un calendario tutto da ridere

Lutto

Borgotaro piange il maresciallo Bernardi

Cassazione

Omicidio Guarino, le motivazioni dell'ergastolo

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

il fatto del giorno

Referendum e dimissioni: "Non è la fine politica di Renzi"

parma calcio

Vagnati Ds: lo "accoglie" D'Aversa: "Felice di averlo al mio fianco"

AL REGIO

Virginia Raffaele «ladra di facce»

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

Galà e premiazioni

Cus: parata di campioni e di sorrisi Fotogallery

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

Analogie

Il Parma sulle orme del "miracolo" Fiorentina 2002?

Cambio d'allenatore, innesti di mercato: da metà classifica alla B. Era il 2002. E c'era Evacuo

Incidente

Scontro auto-camion in tangenziale a Collecchio: ferita un'anziana

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

Governo

Mattarella chiede a Renzi di congelare le dimissioni: "Bilancio da approvare"

cagliari

Uccise i genitori adottivi, 28enne si impicca in carcere

SOCIETA'

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

musica

La canzone di Natale di Radio Dj. Torna Elio e...c'è Valentino Video

SPORT

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

secondo allenamento

D'Aversa, subito alle prese con le assenze in difesa Video

MOTORI

GRUGLIASCO

Prodotta la Maserati numero centomila

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)