-2°

Il vino

La nobile dinastia che «inventò» il rosé

La nobile dinastia che «inventò» il rosé
0

Quasi quattro secoli per una famiglia che rappresenta un pezzo di storia del vino del Sud e uno, forse ancor più rappresentativo, del rosé all’italiana in tempi in cui questa tipologia di vino stava, senza né arte né parte tra il bosco e la riviera.
La Leone de Castris è casa di antico lignaggio. Fu fondata nel 1665 dal duca Oronzo Arcangelo de Castris di origine spagnola in un piccolo paesino, Salice Salentino. Molti anni dopo i discendenti dei conti de Castris si fondono, mediante un matrimonio, con la famiglia Leone, anch’essa ispanica, migliorando i vigneti, ristrutturando l’azienda vitivinicola e, primi nella regione Puglia, passando dalla vinificazione al prodotto finito, l’imbottigliamento.
Riporta la data del 1943 il primo rosato creato in Italia, il Five Roses, e dieci anni dopo nasce il rosso Salice per arrivare agli anni settanta con la Doc Salice Salentino. Gli anni successivi sono sempre vissuti in un gran fermento innovativo sia nella gestione dell’azienda che nelle vigne e in cantina. I discendenti della famiglia indirizzano le loro forze in primis alla valorizzazione dei vitigni autoctoni accanto ai tradizionali (negroamaro, primitivo, malvasia nera, verdeca, aleatico, moscato) e a nuovi impianti: montepulciano, cabernet sauvignon, chardonnay, sauvignon.
Tra le novità più importanti di questo ultimo periodo si segnala l’arrivo di un consulente che è un po’ una star del settore, Riccardo Cotarella affiancato da un giovane enologo, Marco Mascellani. Iniziamo un viaggio itinerante tra le etichette più rilevanti della Leone de Castris con un vino che è assurto a bandiera dell’azienda ma, anche ad archetipo del rosato del Sud: il Five Roses Salento 2007 (64° Anniversario dalla nascita: un’eternità, in Italia), ottenuto con mosto fiore di uve negroamaro e malvasia nera, si presenta con un brillante colore rosato carico, dai profumi di frutti di bosco.


QUELLE «CINQUE ROSE» DIVENTATE ORMAI UN SIMBOLO
I prodotti di punta della cantina
Più semplice e immediato, poi, il Five Roses IGT Rosato Salento da negramaro al 90% e malvasia nera di Lecce al 10%, dal colore rosato luminoso, caratterizzato da sentori fruttati e floreali, al palato è sapido, fresco, delicatamente morbido.
Tra i bianchi, Donna Lisa Bianco Salice Salentino DOC da uve chardonnay: colore giallo dorato, profumi di fiori gialli e frutta a polpa bianca con nuances vanigliate; in bocca una delicata acidità supportata da una bella freschezza e morbidezza.
Passiamo alle bollicine intriganti di Donna Lisetta Spumante Brut Rosé, colore rosato, perlage fine e persistente, al naso sensazioni fruttate e floreali; al gusto rivela una bella freschezza.
 Chiusura con i rossi con Salice Salentino Riserva 2004, da negroamaro e una piccola parte di malvasia nera, colore rosso rubino intenso, all’olfatto sentori di frutta rossa polposa, note speziate e vanigliate; al palato è rotondo, tannico, persistente.
  Ancora Donna Lisa Rosso Salice Salentino Riserva DOC da negroamaro e malvasia nera di Lecce, colore rosso rubino profondo, al naso confettura di frutta rossa e toni speziati; in bocca è tannico, morbido, persistente.
Da uve negroamaro e cabernet sauvignon, Messere Andrea Rosso IGT Salento dal colore rubino, da sentori di frutta rossa e note vanigliate e balsamiche; al gusto si presenta caldo, avvolgente, tannico e finale lungo e persistente.
 Chiusura con un vino nato poco più di dieci anni fa, nel 1997, prodotto da uve primitivo, negroamaro, montepulciano, merlot: scriviamo dell’Illemos Rosso IGT Salento: colore granato profondo tendente al violaceo, si presenta con profumi fruttati e note speziate; al palato è morbido, avvolgente, con un tannino un po’ ruffiano per una bevuta moderna.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Gossip Sportivo

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ristoranti - La Zagara

CHICHIBIO

Ristoranti - La Zagara: cucina, pizza e dolci di qualità

di Chichibio

Lealtrenotizie

Arrivano i carabinieri: ladri in fuga

TRAVERSETOLO

Ladri in azione a colpi di mazza nel negozio. Poi la fuga

Rugby

Zebre sconfitte dal Tolosa e... dalla nebbia. Partita sospesa dopo 63 minuti

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

1commento

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

Domani, al Tardini (14.30) il Teramo. Le altre partite del Girone B

Polemica

In via d'Azeglio scoppia il caso «supermarket»

11commenti

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

"Veterani dello sport"

A Malori il premio Atleta dell'anno

Per il 2015: a febbraio non aveva potuto ritirarlo per l'incidente

WEEKEND

Bancarelle, spongate, cioccolato: gli appuntamenti a Parma e provincia

Parma

Il «Galà dell'anolino» diventa un reality show Video

Una giuria formata da grandi esperti sceglierà il miglior galleggiante

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Tg Parma

Polveri sottili, bilancio positivo: metà sforamenti rispetto al 2015 Video

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

13commenti

Scuola

Il Romagnosi compie 156 anni

1commento

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

IL CASO

Spray urticante, ennesimo caso in discoteca

E' accaduto mercoledì al Campus Industry

3commenti

Gazzareporter

Un sabato gelido con la nebbia

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

4commenti

ITALIA/MONDO

PIACENZA

Fanno la saltare cassa ma bruciano i soldi e rompono l'auto per la fuga

Brescia

Neonata abbandonata in strada

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

IL RICORDO

Trent'anni senza Bruno Mora

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

3commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti