Il vino

Poggiarello e Gutturnio, Biaggini e Piò Olmo: la tradizione nei rossi

0

a cura di Andrea Grignaffini

La storia dell’azienda Il Poggiarello è una delle tante che ritroviamo in molte realtà enoiche italiane. La famiglia Perini inizia a produrre vini verso la fine del 1800, unendosi da subito alla famiglia Ferrari che produceva le botti (uno imprescindibile dall’altro). Il sodalizio si dimostra vincente aggiungendovi nel tempo anche la commercializzazione del prodotto finito. Dopo il disastro della Seconda Guerra Mondiale, l’azienda rinasce con rinnovato impegno e spirito imprenditoriale. Siamo a Travo, in Val Trebbia, provincia di Piacenza, terra vocata alla produzione vitivinicola quando attorno agli anni Ottanta i giovani eredi Perini, Stefano, Massimo e Paolo, persuadono il nonno a lasciare loro carta bianca, acquistando e impiantando in 13 ettari di vigneto, varietà di vitigni tipici locali e internazionali e nella costruzione di una nuova cantina, la Quattro Valli.
La passione, la dedizione e la tenacia hanno permesso loro di ottenere risultati molto apprezzabili con etichette di livello. Nell’apparente semplicità ci ha colpito il Gutturnio Doc 2011, che in etichetta già esprime al meglio le sue caratteristiche peculiari, specchio del territorio e della tradizione: «Di luce, di vento e del sale della nostra terra, il vino si veste, ricco di frutto e fragranza. Alla prima luna con rinnovato fermento, sprigiona tutta la sua vibrante energia che uno spago di antica tradizione sigilla nella bottiglia». Un vino frizzante ricco, cremoso, suadente, morbido dal colore rosso violaceo intenso, dai profumi di frutti di bosco. In effetti la bellezza di questo vino sta nella sua semplicità e immediatezza: frutto centrato ma non troppo esuberante, in linea con una beva fragrante ma dal finale asciutto.
PINO’ OLMO ANTICO
 Pinò, il nome di un vino rosso da uve Pinot nero, di estrazione francese, ma che ha trovato un habitat ideale in un’area vinicola lombarda di antica tradizione come l’Oltrepò Pavese. Paolo Biaggini è il deus ex machina di un’esperienza per lui nuova provenendo dall’alta ristorazione. Nel 1996 ha creato, infatti, l’azienda vinicola «Fattoria Olmo Antico» a Borgo Priolo, nell’Oltrepò Pavese, unitamente alla sua famiglia, papà Giorgio – ora scomparso - e il fratello Alberto. L’impegno, la passione e la voglia di cimentarsi in questa nuova avventura, hanno consentito in breve tempo di arrivare a una gamma di ben otto etichette, tutte interessanti. Il repertorio dei vini è di livello ma con il Pinò, ha fatto un deciso salto in alto: una prova d’autore per l’ultimo nato, che vede la luce nel 2005 ed ora in commercio in un quantitativo esiguo (980 bottiglie) e che oggi vede triplicarsi le ultime etichette dell’annata 2011.
Pinò, un vino caldo, complesso, intenso, nel bicchiere si presenta di colore rosso rubino appena scarico, al naso sentori fruttati, note balsamiche e tabaccose. In bocca è elegante, vellutato con tannini equilibrati in miglioramento. Pinò, un vino che ha eccitato la fantasia di un importante scultore, Mario Ceroli, che gli ha dedicato una grande scultura raffigurata in etichetta.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'eredità

televisione

Gabriele arriva in finale a L'eredità

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito: è gravissimo

Dramma

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito: è gravissimo

parma calcio

Nuovo ds, tramonta Vagnati e rispunta Faggiano

PARTITI

La resa dei conti nel Pd e le elezioni

1commento

Cassazione

Omicidio Guarino, le motivazioni dell'ergastolo

Psicologia

Bebè, il buon sonno incomincia dal lettone

Io parlo parmigiano

Un calendario tutto da ridere

q.re Pablo

Multa a una 78enne invalida, per i rifiuti si affidava ad un vicino

La denuncia della Cgil: “Serve più attenzione per le fasce deboli della popolazione”

15commenti

ACCADEMIA

Maria Luigia e la fucina delle arti

Lutto

Borgotaro piange il maresciallo Bernardi

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

1commento

parma calcio

Vagnati Ds: lo "accoglie" D'Aversa: "Felice di averlo al mio fianco"

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

AL REGIO

Virginia Raffaele «ladra di facce»

Galà e premiazioni

Cus: parata di campioni e di sorrisi Fotogallery

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

il fatto del giorno

Referendum e dimissioni: "Non è la fine politica di Renzi"

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

LA BACHECA

44 opportunità per trovare un lavoro

ITALIA/MONDO

Governo

Mattarella chiede a Renzi di congelare le dimissioni: "Bilancio da approvare"

cagliari

Uccise i genitori adottivi, 28enne si impicca in carcere

1commento

SOCIETA'

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

SPORT

Calciomercato

Vagnati, la Spal spaventa il Parma

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

MOTORI

GRUGLIASCO

Prodotta la Maserati numero centomila

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)