-2°

Il vino

Poggiarello e Gutturnio, Biaggini e Piò Olmo: la tradizione nei rossi

Ricevi gratis le news
0

a cura di Andrea Grignaffini

La storia dell’azienda Il Poggiarello è una delle tante che ritroviamo in molte realtà enoiche italiane. La famiglia Perini inizia a produrre vini verso la fine del 1800, unendosi da subito alla famiglia Ferrari che produceva le botti (uno imprescindibile dall’altro). Il sodalizio si dimostra vincente aggiungendovi nel tempo anche la commercializzazione del prodotto finito. Dopo il disastro della Seconda Guerra Mondiale, l’azienda rinasce con rinnovato impegno e spirito imprenditoriale. Siamo a Travo, in Val Trebbia, provincia di Piacenza, terra vocata alla produzione vitivinicola quando attorno agli anni Ottanta i giovani eredi Perini, Stefano, Massimo e Paolo, persuadono il nonno a lasciare loro carta bianca, acquistando e impiantando in 13 ettari di vigneto, varietà di vitigni tipici locali e internazionali e nella costruzione di una nuova cantina, la Quattro Valli.
La passione, la dedizione e la tenacia hanno permesso loro di ottenere risultati molto apprezzabili con etichette di livello. Nell’apparente semplicità ci ha colpito il Gutturnio Doc 2011, che in etichetta già esprime al meglio le sue caratteristiche peculiari, specchio del territorio e della tradizione: «Di luce, di vento e del sale della nostra terra, il vino si veste, ricco di frutto e fragranza. Alla prima luna con rinnovato fermento, sprigiona tutta la sua vibrante energia che uno spago di antica tradizione sigilla nella bottiglia». Un vino frizzante ricco, cremoso, suadente, morbido dal colore rosso violaceo intenso, dai profumi di frutti di bosco. In effetti la bellezza di questo vino sta nella sua semplicità e immediatezza: frutto centrato ma non troppo esuberante, in linea con una beva fragrante ma dal finale asciutto.
PINO’ OLMO ANTICO
 Pinò, il nome di un vino rosso da uve Pinot nero, di estrazione francese, ma che ha trovato un habitat ideale in un’area vinicola lombarda di antica tradizione come l’Oltrepò Pavese. Paolo Biaggini è il deus ex machina di un’esperienza per lui nuova provenendo dall’alta ristorazione. Nel 1996 ha creato, infatti, l’azienda vinicola «Fattoria Olmo Antico» a Borgo Priolo, nell’Oltrepò Pavese, unitamente alla sua famiglia, papà Giorgio – ora scomparso - e il fratello Alberto. L’impegno, la passione e la voglia di cimentarsi in questa nuova avventura, hanno consentito in breve tempo di arrivare a una gamma di ben otto etichette, tutte interessanti. Il repertorio dei vini è di livello ma con il Pinò, ha fatto un deciso salto in alto: una prova d’autore per l’ultimo nato, che vede la luce nel 2005 ed ora in commercio in un quantitativo esiguo (980 bottiglie) e che oggi vede triplicarsi le ultime etichette dell’annata 2011.
Pinò, un vino caldo, complesso, intenso, nel bicchiere si presenta di colore rosso rubino appena scarico, al naso sentori fruttati, note balsamiche e tabaccose. In bocca è elegante, vellutato con tannini equilibrati in miglioramento. Pinò, un vino che ha eccitato la fantasia di un importante scultore, Mario Ceroli, che gli ha dedicato una grande scultura raffigurata in etichetta.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Biancanve

fiabe

Biancaneve, gli 80 anni della prima principessa Disney

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

13commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

7commenti

San Polo d'Enza

Spaccate a tempo di record: altri 4 colpi "intestati" alla banda, uno a Montechiarugolo

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

2commenti

calcio

Il Parma s'accontenta

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

correggio

Intervenne per sedare una lite e venne "pestato": 6 denunciati

il caso

La salma di Vittorio Emanuele III è arrivata a Vicoforte Foto

SPORT

sci

Sofia Goggia e' tornata, Hirscher gigante in Badia

Sport Invernali

Kostner regina, Cappellini-Lanotte da brividi

SOCIETA'

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande