Il piatto forte

La caprese, il tricolore nel piatto

La caprese, il tricolore nel piatto
0

Errica Tamani
Per la serie «il tricolore nel piatto». I colori della bandiera italiana infatti sono anche quelli della caprese, il tipico e diffusissimo piatto estivo freddo, che risulta davvero appetitoso e di grande soddisfazione a patto che sia realizzato con ingredienti di qualità e scelti con cura. Il nome ci porta alla splendida isola di Capri e gli ingredienti, pomodoro, mozzarella basilico e olio extravergine d’oliva, ormai appartengono al patrimonio dei prodotti che nell’immaginario collettivo riconducono immediatamente al «made in Italy» gastronomico.
Rosso, bianco e verde L’idea del tricolore non sarebbe casuale. Negli anni Venti, infatti, in una delle cene organizzate all’albergo Quisisana di Capri, Filippo Tommaso Marinetti e il gruppo futurista, avrebbero messo a punto la caprese omaggiando lo spirito nazionalista anche a tavola, tramite l’unione cromatica degli ormai classici tre ingredienti base. Come spesso accade le origini di certi piatti sono confuse e anche in questo caso si vorrebbe che la caprese sia stata ideata negli anni Cinquanta per far fronte a un languorino pomeridiano di re Farouk che, avendo richiesto uno stuzzichino unico, si sarebbe visto recapitare un panino farcito con la triade famigerata.
Semplicità e qualità Dicevamo della necessità che gli ingredienti utilizzati per preparare la caprese siano di qualità: essendo pochi, è facile intuire che la non adeguatezza anche di uno solo di essi, rischia di compromettere l’esito finale del piatto nel suo complesso: dunque, pomodori sodi e maturi saporiti, in questo periodo la varietà costoluta «marinda» potrebbe fare al caso nostro, mozzarella fresca e turgida, anche di bufala, più saporosa del fiordilatte (facendola sgocciolare un attimo in anticipo in modo che non inondi il piatto, basilico ben aromatico, un pizzico di sale di cui si avverta la consistenza croccante (il dolce di Cervia, o il Maldon a scagliette fragranti) e un filo di olio (che si scelga un ligure o un gardesano delicato per non coprire gli altri sapori o uno più deciso, come quello toscano, per dar più gusto, l’importante è che la bottiglia sia ben conservata e che dunque il condimento non abbia uno spiacevole «tocco rancido» o anche solo di «stantio»).
La caprese e i grandi chef Neanche a dirlo, sono molteplici le riletture della caprese ideate da grandi chef: da «Una soffice caprese» di Stefano Baiocco di Villa Feltrinelli a Gragnano (BS) in cui una pellicola di latte che racchiude una spuma di bufala gioca con la consistenza, alla versione «dolce» pensata da Gianni D’Amato del Rigoletto di Reggiolo. Per provare qualche variazione sul tema, accessibile a tutti, un po’ più avanti nella stagione, si possono provare i pomodori multicolore di razze antiche reperibili all’azienda Stuard di San Pancrazio, saporitissimi e dolcissimi (anche gialli e neri); per avere un gusto grintoso si può utilizzare la bufala affumicata e chi ama gli aromi, può rinforzare il basilico con foglioline fresche di origano o di timo o anche dare una macinata di pepe «mentolato» di Sechuan. Insomma largo alla fantasia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente"

Maria Schneider e Marlon Brando in "Ultimo tango a Parigi"

Cinema

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente" Video

2commenti

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Strazio e pianto: Ilaria muore a 30 anni

Sorbolo

Strazio e pianto: Ilaria muore a 30 anni

Referendum

I dati definitivi: il No vince con il 59,11% in Italia, nel Parmense ottiene il 52,63%

1commento

referendum

Renzi si è dimesso. Oggi da Mattarella

Stravincono i No (leggi) a quasi il 60% - Euro prima giù poi recupera - Grillo: "Subito al voto con l'Italicum" - Shock nella Ue 

3commenti

Salsomaggiore

Squilli di tromba al funerale di Lorenzo, ucciso da una malattia a 15 anni

POLFER

Bimba smarrita, poliziotta le fa da mamma

Collecchio

Pedone investito nella notte a Lemignano: è in Rianimazione

Omicidio Della Pia

La madre di Alessia: «Mia figlia? E' stata dimenticata»

1commento

comune

Il parco ex Eridania sarà "Parco della Musica"

Lega Pro

Come sarà il primo Parma di D'Aversa

Pellegrino

E' morto Fortini, il presidente della corale

Lutto

Addio a Ronchini, al «pisonär»

LA STORIA

Suor Assunta, una vocazione nata sulla spiaggia

RICERCA

I terremoti si possono prevedere? Ecco a che punto siamo

Parla l'esperto. La nuova frontiera? Imparare a leggere i segnali prima delle scosse

Collecchio

Il parcheggio del cimitero è una discarica

referendum PARMA

In provincia vince (di poco) il No. In città il Sì Risultati comune per comune

463 sezioni su 470: 52.54 il No. In città Si al 50.33%. No, record a Albareto, il Si bene a Bore

5commenti

calcio

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

Referendum

Anziano vota e muore al seggio a Marina di Carrara

referendum

Pelù denuncia: "Ho avuto la matita cancellabile". Ma ecco perché è valida

4commenti

SOCIETA'

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

11commenti

IL DISCO

“L'indiano” di De Andrè, 35 anni dopo

SPORT

lega pro

La Reggiana (con Pordenone e Venezia) prende il largo. Parma a 7 punti dalla vetta

4commenti

rally

Monza, quinto successo di Rossi!

MOTORI

BOLOGNA

Esplora il Motor Show in meno di un minuto Video

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)