19°

Il piatto forte

Braci e uno spiedo rovente per stomaci davvero voraci

Braci e uno spiedo rovente per stomaci davvero voraci
0

di Andrea Grignaffini

 Parma e Brescia sempre più legate nella vita quotidiana ma ancora divise da una storia gastronomica ben più distante del centinaio di chilometri che separa le due città.
 Cerchiamo allora di conoscere un piatto bandiera della provincia lombarda, un must per i più impenitenti leccardi: lo spiedo bresciano. La sua storia si perde nella notte dei tempi quando gli uomini muniti di un’asta di ferro acuminata cacciavano le prede le infilzavano e le cuocevano all’aperto al calore di un fuoco a legna.
I Romani usavano cuocere carni e pesci abbrustolendoli sulle braci e accompagnandole con salse come il garum ottenuto da pesce fermentato. I Greci consumavano carni anche di grossa pezzatura allo spiedo, previa lessatura e servite con salse dolci. Questa pratica prevalse anche nel Medioevo a discapito delle cotture al forno: se l’animale era di taglia grossa si lessava prima di infilzarlo allo spiedo, cultura questa che la ritroviamo in tutta l’Europa specialmente in Inghilterra e in Francia. Lo stesso Leonardo da Vinci inventò un fantasmagorico spiedo automatico composto da un’elica che girava mossa dal calore e dal fumo per sollevare i giovani di cucina dall’incombenza di continuare a girare grandi spiedi.
In Italia cucinare allo spiedo ha trovato terreno fertile in diverse provincie, in particolare nel bresciano vuoi per il territorio ricco di animali da penna vuoi per la cultura armiera sviluppatasi in queste zone dedite all’estrazione del ferro, in particolare in Valtrompia e Valle Sabbia. Essendo questo territorio ricco non solo di boschi, ma anche di laghi, torrenti, rogge, la pesca insieme alla caccia ha sfamato per secoli queste popolazioni. Questa consuetudine di cottura allo spiedo ha inciso molto sulla cucina tradizionale di alcune valli bresciane diventandone un vero cult nella preparazione di varie tipologie di uccelli: i più piccoli dal becco gentile, tordi, allodole, fringuelli e quelli di pezzatura più grossa. Oggi le nuove normative comunitarie hanno molto ristretto il campo alla tradizione tipicamente bresciana di cuocere allo spiedo gli uccelletti di cui è anche vietata la caccia. Va detto che facendo un po’ di storia della golosità culinaria i migliori erano il pettirosso, il fringuello, l’allodola, il codirosso, la peppola, il bottaccio, la quaglia e il merlo; tutte carni particolarmente saporite e tenere. Ora un breve passaggio alla preparazione di un ottimo spiedato. Partiamo dai condimenti: un tempo solo burro oggi qualcuno inserisce anche olio. La brace può essere di carbone o di legna, vite, olivo, rovere, nocciolo e la combustione lenta e
senza fiamma per ottenere braci roventi vicino alle quali sfrigola lo spiedo.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

MILTO 5

Fotografia

Un alieno a Parma: ecco chi è Milto5, "campione di selfie"  Video

3commenti

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri 1988 - Taglio del nastro al Centro Torri Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

"Prendete in mano la vostra vita e fatene un capolavoro"

lettera aperta

Studentessa del Melloni ai coetanei: "Fate della vostra vita un capolavoro"

1commento

dopo l'attacco

Il terrore e la città bloccata: il video del nostro Matteo Scipioni a Londra

EMERGENZA CRIMINALITA'

La 48 ore dei ladri: quattro case svaligiate, razzie sulle auto e spaccate Video

8commenti

il fatto del giorno

"Bisogna salvare il quartiere San Leonardo" Video

1commento

foto dei lettori

"Scene di ordinaria... stazione: la sosta che blocca decine di bus" Foto

20commenti

Via Cavagnari

Ragazzino morsicato da un cane: scoppia una lite violenta

2commenti

Parma

Nel Piano mobilità il pezzo mancante della tangenziale

Opera da 12 milioni a est della città

5commenti

collecchio

Lo strazio dell'addio a "Gio", sempre a fianco degli ultimi

arresti

Droga, in manette la banda-azienda con base a Parma: ai pusher 1500 euro al mese Foto

5commenti

tg parma

Fisco, 36 evasori totali scoperti nel 2016 dalla Finanza a Parma Video

1commento

San Leonardo

Quel «rito» del lancio di mini ovuli tra pusher

23commenti

TORRILE

Uccisero un uomo e schiacciarono il corpo con l'auto: condannata confermata 

MOBILE

Giovane rapinato al Postamat, arrestato lo Smilzo

2commenti

Parma

Ergastolano detenuto ma "non troppo" al Maggiore: il caso fa discutere Video

Il sindaco sbotta in Consiglio: Comune poco coinvolto nelle scelte sul carcere

6commenti

fallimento

Crac Parma Calcio: fissata l'udienza per i ricorsi di Ghirardi e Leonardi

EDITORIALE

La Turchia, l'Europa e l’arma demografica

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il pianeta delle scimmie e quello dei robot

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

11commenti

ITALIA/MONDO

LONDRA

Attacco a Westminster: 4 morti. Smentita l'identità dell'assalitore Video

LONDRA

Ventottenne bolognese ferita ma già dimessa

SOCIETA'

Concorso

La Grande Bellezza dell'Oltretorrente: i video dei ragazzi e le interviste

COLORNO

Con il Fai a scoprire l'appartamento del duca don Ferdinando Fotogallery

SPORT

SONDAGGIO

Il Parma andrà in serie B? Avete fiducia? Votate

2commenti

LA POLEMICA

Cipollini disintegra il ciclismo italiano

MOTORI

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery

LA PROVA

Fiat 500L Living a metano