13°

23°

Il vino

Una vendemmia da vignaioli veri

Una vendemmia da vignaioli veri
Ricevi gratis le news
1

Andrea Grignaffini

Un’annata che ci ricorderemo per anni, un’estate di fuoco, un autunno che non arriva mai. E l’appuntamento con la vendemmia non poteva che essere atteso con trepidazione dai vignaioli.
Andrea Ferrari di Monte delle Vigne non esaspera i toni: «La vendemmia di quest'anno credo sia in linea con la scorsa annata. Se due indizi fanno una prova devo dedurre che il settembre di quindici anni fa è diventato l'agosto di oggi. Il caldo intenso e la siccità prolungata hanno, infatti, condizionato le fasi fonologiche dell'uva, ne hanno anticipato la maturazione e caratterizzato la qualità. Ci troviamo di fronte ad un netto cambiamento climatico e, anche se questo è avvenuto più o meno gradualmente, le viti non si sono ancora adeguate e reagiscono in modo scomposto. La vera differenza quest'anno l'ha fatta il terroir, ovvero quella componente fatta di terreni e microclima che in alcuni casi ha penalizzato la pianta e in alcuni altri ne ha permesso, nonostante tutto, una corretta attività ed una conseguente buona evoluzione delle uve. A Monte delle Vigne i terreni profondi e argillosi hanno creato per le piante una forma di riserva idrica che le ha sorrette nei momenti più siccitosi, mentre il delta termico giorno/notte ha agevolato la corretta attività delle piante. Tutto questo ha portato una sostanziale ottima maturazione delle uve, prima quelle bianche che si sono presentate fresche e a un ottimo livello zuccherino; straordinaria freschezza per lo chardonnay ed elegante aromaticità per le malvasie, poi le rosse con particolari picchi qualitativi per lambrusco e merlot che si sono giovati della pioggia di fine agosto. L'unica nota non troppo positiva si riscontra sul fronte della quantità: mediamente il 20% in meno rispetto alla scorsa vendemmia che già era stata una delle più scarse degli ultimi anni». Da zona a zona le cose cambiano, dal fornovese arriviamo a quella porzione tipicissima dei Colli di Parma che fa capo alla zona vicino a Torrechiara.
Marcello Ceci di Ariola è sul chi vive: «Posso dire che sarà un'annata molto difficile, l'enologo avrà un'importanza fondamentale per riuscire ad ottenere un vino di qualità. La resa è circa del 40% in meno rispetto l'anno scorso, la problematica maggiore però per la nostra tipologia di vino è il crollo improvviso dell'acidità. L'acidità è una componente fondamentale per la freschezza e il frutto, è per questo che l'enologo dovrà lavorare in cantina con la fermentazione e con la temperatura per compensare e salvaguardare la parte aromatica e tarpenica, giocando di fioretto con l'aggiunta di un po’ di citrico e un po’ di tartarico. Ci aspettiamo anche un forte aumento del mosto sul mercato dell'ingrosso, le cooperative hanno già annunciato un aumento del 10% sui listini, la cosa mi spaventa molto perché ci troviamo davanti ad un mercato già difficile, ci troviamo in un momento dove il prezzo diventa l'elemento fondamentale per la vendita e ritoccare i listini ora vorrebbe dire una perdita sulle vendite». Al mercato e all’assaggio l’ardua sentenza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Pasquale

    20 Ottobre @ 17.19

    Le fasi "fonologiche"????? Ma l'uva emette suoni??

    Rispondi

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

OGGi

Gli Stones a Lucca: mandateci le vostre foto

Grande Fratello doccia

televisione

Doccia "hot" della "piccola" Belen: ascolti alle stelle e polemiche

2commenti

Laura, la prima sposa single d'Italia: abito, festa e viaggio di nozze

Brianza

Laura, la prima sposa single d'Italia: abito, festa e viaggio di nozze Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La parola all'esperto

ECONOMIA

Torna "La parola all'esperto". Inviate i vostri quesiti

Lealtrenotizie

Borgotaro, quattro feriti in uno scontro camion-auto. Schianto in viale Villetta: in tre all'ospedale

incidenti

Camion perde tubo, auto schiacciata: quattro feriti Foto

Schianto in viale Villetta: in tre all'ospedale

INCHIESTA

La Massese resta piena di pericoli

2commenti

POLIZIA

Al setaccio le strade della droga

1commento

weekend

Tra porcini, stinco e giardini incantati: l'agenda del sabato

DELITTO DI BASILICAGOIANO

Il giudice: «Habassi colpito e seviziato per un'ora»

BORGOTARO

Laminam, tornano i cattivi odori

Calcio

Parma, riscatto a Venezia?

1commento

SALSO

Addio all'imprenditore Nando Bellini

Fontanellato

Addio a Spinazzi, agricoltore all'avanguardia

AL «GULLI»

In passerella le miss «Over 80»

1commento

nel pomeriggio

Cade in bici in via Garibaldi: ottantenne ricoverato in gravi condizioni Video

tg parma

Viadotto sul Po chiuso, il Governo vaglia la fattibilità del ponte di barche Video

5commenti

Università

Cambiamento climatico: a Parma + 1,8° dagli anni '60 Video

anteprima gazzetta

Massese, i mesi passano e nulla cambia: resta pericolosa

gazzareporter

Strada allagata in via Gramsci

Pilotta

Verdi Off, le emozioni di Brilliant Waltz Video - 2

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

GAZZAFUN

Dalla margherita alla "frutti di mare": vota le 10 pizze più buone

EDITORIALE

La Catalogna e il ritorno delle piccole patrie

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

sisma

Terremoto in Messico: il bilancio è di 293 morti, 8 sono stranieri

uragani

Maria: cede una diga a Portorico, evacuazione di massa

SPORT

motogp

Aragon, seconde libere: Rossi 20° Domina Pedrosa

STATI UNITI

E' morto il pugile Jake La Motta, "Toro Scatenato"

SOCIETA'

Il disco compie 50 anni

"Days of future passed", il capolavoro dei Moody Blues che ispirò anche i Nomadi

CHICHIBIO

«Bagno Gelosia», il pesce secondo tradizione

MOTORI

LA NOVITA'

Al volante della nuova Volvo XC60. Ecco come va

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery