-7°

Il vino

Petra, l'architettura di un grande terroir

Petra, l'architettura di un grande terroir
0

di Andrea Grignaffini

Un grande architetto, Mario Botta, per una cantina che vuole il meglio Petra: «Ho immaginato il nuovo intervento - spiega Botta - inserito nelle pendici della montagna, con il solo fronte a valle fuori terra posto su un pianoro allungato dove si svolgono le attività di ingresso immerse fra le vigne che lo accolgono. L’allineamento del fronte costruito segna il cambiamento di direzione dei vigneti; perpendicolari alla costruzione sulle pendici della collina retrostante e ordinati secondo filari posti a 45 gradi nei territori dalla pianura a valle; è la posizione della costruzione che articola il cambiamento del disegno dei filari. Il fronte allungato orizzontale dell’edificio a un solo piano fa sì che la profondità del volume resti nella collina, dove il terreno è riordinato secondo la pendenza naturale. Al centro del lungo fronte costruito - spiega ancora Botta - si innalza dalla quota di ingresso un volume cilindrico rivestito di pietra: è questa un’immagine forte che si presenta come anello di pietra sopra il territorio coltivato, una presenza inattesa, un volto geometrico, totemico nuovo e nel contempo arcaico, facilmente leggibile, quasi fosse un logo, anche da lontano; una forma compiuta, un’immagine che per la perentorietà del disegno plastico contrasta l’andamento della superficie ondulata dei vigneti che lo circondano. La zona vegetativa che circonda il cilindro centrale crea un effetto cromatico che cambia con il mutare delle stagioni».
A coronamento dell’intera opera, quattro prodotti. EBO, Petra, Quercegobbe, Zingari, sono questi i nomi degli interpreti del sapiente e accurato ciclo di vinificazione. Vini che seguono anch’essi l’ideologia della loro casa madre, la perfetta armonia con l’ambiente, i metodi di trasformazione naturali. Un quartetto nato dal diverso bilanciamento degli uvaggi che foderano i versanti toscani sui quali si affaccia la cantina. 

QUATTRO VINI DIVERSI PER ESPRIMERE IL TERRITORIO-
Sangiovese ma non solo Sangiovese, probabilmente agli esordi «Sanguis Jovis», è una varietà legata al passato, un nome che fa parte della storia toscana fin dall’epoca degli Etruschi.
Questo il componente principale di Ebo, vino che tende ad esaltare massimamente la tipicità territoriale, la provenienza materica della sua sostanza prima.  Assieme ad una lavorazione del tutto consona alla green philosophy, l’utilizzo di lieviti indigeni, il controllo costante delle temperature di vinificazione, si ottiene un prodotto che non può che farsi riconoscere per la sua limpidezza di processi. Grazie all’eterogeneità dei terroir che circondano la cantina, al meglio si sono potute installare due diverse coltivazioni di fama internazionale: il Cabernet Sauvignon e il Merlot.  La loro unione, le differenti caratteristiche sensoriali, hanno portato a ottenere un vino che coniuga insieme morbidezza e carattere, Petra.  Spostandosi invece su tutt’altri versanti, Zingari è il risultato di sperimentazioni all’avanguardia. L’uva è di Merlot, Syrah, Petit verdot, Sangiovese e proviene dalla zona di pedecollina, dove i terreni sono sabbiosi e argillosi. Una volta avvenuto il raccolto, l’uva viene fatta macerare per poi essere sottoposta ad una completa fermentazione malolattica, ottenendo nell’immediatezza un vino fresco e piacevole.  Per finire vi è Quercegobbe, che poi è anche il nome della vigna stessa, monocoltura di Merlot, situata nella zona privilegiata limitrofa alla cantina ed esposta alla brezza proveniente dal mare.  La particolarità è nella composizione del terreno, l’elemento metallico è preponderante. Il risultato è elegante, emergono tannini fini, alcol e acidità sono in giusto equilibrio.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

gossip

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

concerti

musica

Caos biglietti U2: ira dei fan, seconda data e esposto Codacons

Isola dei Famosi: esclusa Wanna Marchi (e la figlia). C'è la pornostar

televisione

Isola dei Famosi: esclusa Wanna Marchi (e la figlia). C'è la pornostar

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Conchiglioni crescenza e mostarda

GUSTO

La ricetta della Peppa: Conchiglioni crescenza e mostarda

Lealtrenotizie

Scontro auto-camion a Parola: muore il 60enne Giancarlo Morini

via emilia

Scontro auto-camion a Parola: muore il 60enne Giancarlo Morini Video

ladri in azione

Secondo furto in pochi giorni alla fattoria di Vigheffio Video

i nuovi acquisti

Munari e Edera: "Parma, un buon progetto" Video

Parma

Due milioni di euro per ristrutturare il ponte sul Taro

2commenti

Ausl

Meningite e vaccini: attivata un'e-mail per chiedere informazioni ai medici

CLASSIFICA 

I sindaci più amati in Italia: Pizzarotti al terzo posto, consenso in aumento

Forte discesa del gradimento fra i cittadini per Virginia Raggi a Roma

29commenti

Parma

Trovati in un giorno 3 veicoli rubati: uno scooter, una Clio e una Fiat Ritmo

Parma

Ancora una settimana di gelo, possibili nuove nevicate in Appennino Video

LA STORIA

«Grazie a mio marito ho una nuova vita»

Berceto

Dopo 67 anni la cicogna torna a Pelerzo

Senzatetto

Tante iniziative per i senzatetto. E' polemica fra il Comune e la Diocesi

3commenti

Parma

Terremoto: scossa di magnitudo 2.2 in Appennino

il caso

Minacce e insulti: Bello FiGo, a rischio concerti di Foligno e Torino

Al rapper parmigiano-ghanese sono state cancellate tre date in meno di un mese

18commenti

musica

Giulia, una stella del jazz pronta a brillare

La felinese è in finale al Concorso Bettinardi

Gazzareporter

Il Mondo di Flo

Gazzareporter

Pulire la Parma con temperature sotto zero...

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Politicamente corretto: l'ipocrisia al potere

di Michele Brambilla

6commenti

EDITORIALE

L'orrore in diretta? E' la tv del Medioevo

di Francesco Monaco

ITALIA/MONDO

ECONOMIA

L'Fmi taglia il pil dell'Italia: +0,7% nel 2017, +0,8% nel 2018

Motori

La Germania chiede il richiamo di Fiat 500, Doblò e Jeep-Renegade

SOCIETA'

roma

Colosseo nel mirino dei vandali: scritte con lo spray su un pilastro

Tendenza

Anche a Parma è vinilmania

SPORT

auto

L'auto protagonista alla Dakar? La Panda 4x4

ARBITRI

Fischietto, che passione. Un'epopea lunga un secolo

ANIMALI

sant'antonio

Benedizione degli animali a Bannone  Gallery Video

animali

Il cervo curioso entra in chiesa Video