Il vino

Luca Maroni incorona il "Marcello Gran Cru"

Luca Maroni incorona il "Marcello Gran Cru"
0

 

Luca Maroni, critico enologico ed autore dell'omonima guida sui vini italiani (che è arrivata alla ventesima edizione), è stato ospite della trasmissione di Radio Parma «A tavola con Piovani». Dove ha duettato, parlando naturalmente di vini, con Andrea Grignaffini (direttore creativo di Spirito DiVino e collaboratore di Gusto) e il conduttore Sandro Piovani. Il motivo? Annunciare che il vino parmigiano metterà in bacheca un altro importante riconoscimento. La guida di Luca Maroni, in uscita a metà novembre, ha infatti incoronato il Lambrusco Marcello Gran Cru come migliore vino italiano, attribuendogli 99 punti nella classifica determinata dalle valutazioni sensoriali di vista, olfatto e bocca.
Parla Maroni
«Perché incoronare un Lambrusco? Per quanto riguarda i miei parametri, affidati a occhio, naso e bocca è sicuramente il vino più interessante degustato per questa guida. La schiuma, che normalmente tende al bianco, è di un viola acceso, splendida nei suoi colori. Il naso è fruttato, potente, si coglie la mora e dà enormi soddisfazioni sensoriali. In bocca esprime al meglio l'integrità del frutto». Luca Maroni spiega così i 99 punti ottenuti dal Marcello Grand Cru di Ariola. Divisi equamente nelle tre valutazioni. Ma proprio un lambrusco, vien da chiedersi, è il miglior vino d'Italia? Maroni sorride ma respinge decisamente l'obiezione. «Sembra che solo voi parmensi non riusciate a comprendere le potenzialità di questo vino. Che, secondo i miei parametri di valutazione, è il più interessante dell'attuale panorama enoico italiano. Non bisogna pensare che il lambrusco sia un vino di seconda fascia, bisogna degustarlo, con occhi, naso e bocca e poi decidere».
Parma, quanti passi avanti
E Luca Maroni, dopo aver incoronato il Gran Cru di Ariola, cita anche altre cantine che lo hanno convinto. In una Parma che sta facendo passi da gigante. «Penso a Monte delle Vigne, a Lamoretti: sono tutti vini che mi hanno colpito, affascinato. E non solo il Lambrusco. Anche i profumi e la bevibilità della Malvasia. Sono sicuro che questi successi faranno osare altri produttori, impegnati a seguire queste tracce importanti».
Il futuro di Parma
E Andrea Grignaffini, che ben conosce la realtà parmigiana ha sottolineato che «questo è un riconoscimento storico per il Lambrusco ma anche per il nostro territorio. Con la speranza che serva a ricompattare un settore che ultimamente ha lavorato un po' in ordine sparso. Ed è importante che questi messaggi arrivino dalla critica enologica italiana - ha proseguito Grignaffini - perché ogni volta che tocca a noi parmigiani parlare del nostro vino, c'è il rischio di essere accusati di partigianeria».
Parma capitale
La trasmissione si è chiusa con l'appello lanciato da Maroni. «E' ora che Parma, a buon diritto, diventi la capitale dell'enogastronomia emiliano-romagnola. Serve una manifestazione annuale che sancisca questa leadership. Dai vini alle grande eccellenze del territorio, sino alla musica e all'arte».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'eredità

televisione

Gabriele arriva in finale a L'eredità

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito: è gravissimo

Dramma

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito: è gravissimo

parma calcio

Nuovo ds, tramonta Vagnati e rispunta Faggiano

PARTITI

La resa dei conti nel Pd e le elezioni

1commento

Cassazione

Omicidio Guarino, le motivazioni dell'ergastolo

Psicologia

Bebè, il buon sonno incomincia dal lettone

Io parlo parmigiano

Un calendario tutto da ridere

q.re Pablo

Multa a una 78enne invalida, per i rifiuti si affidava ad un vicino

La denuncia della Cgil: “Serve più attenzione per le fasce deboli della popolazione”

15commenti

ACCADEMIA

Maria Luigia e la fucina delle arti

Lutto

Borgotaro piange il maresciallo Bernardi

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

1commento

parma calcio

Vagnati Ds: lo "accoglie" D'Aversa: "Felice di averlo al mio fianco"

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

AL REGIO

Virginia Raffaele «ladra di facce»

Galà e premiazioni

Cus: parata di campioni e di sorrisi Fotogallery

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

il fatto del giorno

Referendum e dimissioni: "Non è la fine politica di Renzi"

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

LA BACHECA

44 opportunità per trovare un lavoro

ITALIA/MONDO

Governo

Mattarella chiede a Renzi di congelare le dimissioni: "Bilancio da approvare"

cagliari

Uccise i genitori adottivi, 28enne si impicca in carcere

1commento

SOCIETA'

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

SPORT

Calciomercato

Vagnati, la Spal spaventa il Parma

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

MOTORI

GRUGLIASCO

Prodotta la Maserati numero centomila

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)