Il piatto forte

Un autunno gelato

Un autunno gelato
0

Chichibìo

Per le creme, basta usare pochi ingredienti genuini, per i sorbetti solo frutta fresca: cose di qualità, il più possibile provenienti dal territorio e il gelato si fa da sé».   Insomma, non si deve pensare che fare il gelato sia difficile: infatti, è un inno alla semplicità il racconto di Corrado Sanelli, gelatiere principe di Salsomaggiore (piazza del Popolo 2), conosciuto in tutt'Italia, premiato, segnalato da guide, riviste specializzate e, se credete al vostro cronista, autore di un gelato di rara e superiore qualità. Mi offre una coppetta ed è fiordilatte leggero, nocciola elegante, eccellente dolce-salato alla mandorla coi sali alimentari di Salsomaggiore sorprendente per equilibrio e armonia dei sapori. 
I sapori e null'altro, se non freschezza e pulizia al palato, retrogusto preciso, terso. Ma mi dica, come ha cominciato? «Finita la guerra i miei genitori andavano dai contadini a prendere il latte e lo vendevano, portandolo in giro in bicicletta. Ne avanzava sempre un po' e mia madre, per non sprecarlo, imparò a trasformarlo in gelato nella piccola latteria che avevano aperto. Lo vendeva agli alberghi, metteva molte uova, faceva un gelato ottimo. Io mescolavo il latte nel pentolone e stavo attento che non s'attaccasse, mentre i miei amici giocavano a pallone». 
«Sono nato in mezzo ai profumi di limone e di vaniglia e questi sono ancora i sapori che mi piacciono di più. Devo dire che, nella sostanza, lavoro ancora come allora: i miei emulsionanti sono le uova fresche. Ma ero il maschio di casa e dunque dovevo studiare: ho fatto il perito elettrotecnico, sono andato a lavorare a Milano e poi 16 anni alla Barilla. Lì ho imparato cosa sono le vendite, gli acquisti, come trattare i clienti: è stato fondamentale. La domenica aiutavo i miei genitori che avevano ormai una bella gelateria e quando decisero di smettere, anche se in Barilla stavo benissimo, dopo un mese ero dietro al banco. Ho fatto un corso con il maestro Carlo Pozzi a Milano, ho studiato i libri di Luca Caviezel, il maestro dei maestri, colui che inventato il bilanciamento». 
«Ho fatto molte prove seguendo l’incoraggiamento di mia madre ad osare sempre: così, oltre ai classici, ho fatto il gelato di zucca, di pattona, di uva lambrusco, di sorbe, di melata di quercia, così ho messo a punto la ricetta del gelato al Parmigiano. Sapevo che la regina Vittoria mangiava un gelato allo Stilton e allora ho provato: su un letto di pere o con aceto balsamico è perfetto». 
Qual  è il suo segreto?
«Non ne ho, uso i prodotti naturali della nostra zona: a casa ho piante di pere, di ciliegie, di susine, di mela cotogna, uva, fichi e quando i frutti sono maturi faccio il gelato. Quando è stagione uso il gelsomino, il sambuco, le ortiche. Cioccolato e cacao sono di Domori e Amedei, le nocciole di un piccolo produttore piemontese. A volte compro la frutta, ma cerco di specificare sempre da dove viene. Niente emulsionanti, niente additivi: uso solo pochissimi grammi di farina di semi di carruba. Bisogna metter solo gli ingredienti base, lavorare con molta cura e attenzione, mescolare bene e usare le uova fresche, almeno dieci tuorli per litro. La frutta va usata con attenzione perché, per ogni tipo, varia la percentuale di zuccheri e dunque l’esperienza è fondamentale». 
Poi arriva l’azoto liquido...  «E' un’esperienza bellissima: l’azoto liquido è un prodotto naturale che consente di fare il gelato in pochi secondi. Non è pericoloso, non più dell’acqua per cuocere la pasta o dell’olio per friggere. Basta versarlo sulla base preparata e mescolare velocemente: dobbiamo molto al professor Cassi che ci ha insegnato come fare. Il gelato all’azoto liquido ha cristalli di ghiaccio piccolissimi, diventa setoso, meno freddo, pieno di gusto, un sapore elegante, lunghissimo al palato. Ma aspetti, glielo faccio assaggiare...».
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente"

Maria Schneider e Marlon Brando in "Ultimo tango a Parigi"

Cinema

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente" Video

2commenti

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Strazio e pianto: Ilaria muore a 30 anni

Sorbolo

Strazio e pianto: Ilaria muore a 30 anni

Referendum

I dati definitivi: il No vince con il 59,11% in Italia, nel Parmense ottiene il 52,63%

1commento

referendum

Renzi si è dimesso. Oggi da Mattarella

Stravincono i No (leggi) a quasi il 60% - Euro prima giù poi recupera - Grillo: "Subito al voto con l'Italicum" - Shock nella Ue 

3commenti

POLFER

Bimba smarrita, poliziotta le fa da mamma

Salsomaggiore

Squilli di tromba al funerale di Lorenzo, ucciso da una malattia a 15 anni

Collecchio

Pedone investito nella notte a Lemignano: è in Rianimazione

Omicidio Della Pia

La madre di Alessia: «Mia figlia? E' stata dimenticata»

1commento

comune

Il parco ex Eridania sarà "Parco della Musica"

Lega Pro

Come sarà il primo Parma di D'Aversa

Pellegrino

E' morto Fortini, il presidente della corale

Lutto

Addio a Ronchini, al «pisonär»

LA STORIA

Suor Assunta, una vocazione nata sulla spiaggia

RICERCA

I terremoti si possono prevedere? Ecco a che punto siamo

Parla l'esperto. La nuova frontiera? Imparare a leggere i segnali prima delle scosse

Collecchio

Il parcheggio del cimitero è una discarica

referendum PARMA

In provincia vince (di poco) il No. In città il Sì Risultati comune per comune

463 sezioni su 470: 52.54 il No. In città Si al 50.33%. No, record a Albareto, il Si bene a Bore

5commenti

calcio

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

Referendum

Anziano vota e muore al seggio a Marina di Carrara

referendum

Pelù denuncia: "Ho avuto la matita cancellabile". Ma ecco perché è valida

4commenti

SOCIETA'

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

11commenti

IL DISCO

“L'indiano” di De Andrè, 35 anni dopo

SPORT

lega pro

La Reggiana (con Pordenone e Venezia) prende il largo. Parma a 7 punti dalla vetta

4commenti

rally

Monza, quinto successo di Rossi!

MOTORI

BOLOGNA

Esplora il Motor Show in meno di un minuto Video

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)