-5°

Il vino

I vini naturali sempre più protagonisti

I vini naturali sempre più protagonisti
0

È giunta alla sua undicesima edizione la manifestazione Vini di Vignaioli, organizzata dalla Pro Loco di Fornovo e diretta con la consueta passione e competenza da Christine Cogez. Un appuntamento fisso che, nel tempo, ha messo radici profonde e ha creato un legame fortissimo tra il pubblico, ogni anno sempre in crescita, e gli stessi vignaioli.
A buon diritto è l’unica kermesse numericamente significativa in cui i gruppi dei produttori naturali, Vinnatur, Vini Veri e Renaissance des Appellations, insieme a Triple A, superano le proprie personali vedute d’insieme verso il concetto di Naturale e si ritrovano a Fornovo, mettendo al centro dei due giorni di fiera il vino stesso e quel sentito contatto con un pubblico attento e partecipe che desidera non solo degustare ma anche capire con maggiore consapevolezza ciò che sta bevendo. Oltre cento produttori hanno offerto un panel di assaggi davvero ricchissimo e di alto valore qualitativo che evidenzia, se mai ancora ve ne fosse bisogno, quanto il livello qualitativo dei vini naturali sia cresciuto e abbia attecchito presso una fascia di fruitori, operatori e clienti privati, trasversale e preparata.
D’altro canto il concetto di vignaiolo, della donna e dell’uomo, che lavora la propria vigna, raccoglie i propri frutti e vinifica in prima persona, è arcaico ma quanto mai attuale. I numeri ci dicono che sono in crescita le aziende vitivinicole di giovani che ritornano all’agricoltura: in un contesto socio-economico complesso e contratto come quello attuale è un segnale da leggere con molta attenzione. Il secondo aspetto della manifestazione, presente da sempre nel Dna stesso dell’evento insieme al concetto di artigianalità, ha riguardato un interessantissimo incontro che si proponeva di fare il punto sul significato lessicologico della parola «Naturale», lemma in utilizzo da sempre per identificare un certo modo di pensare il vino ma che necessita sicuramente di un sicuro ambito di azione e di attinenza.
Nel febbraio di quest’anno l’Unione Europea ha approvato un testo che, dopo più di 20 anni, definisce i parametri legali del "vino biologico". Tali norme non hanno apportato grandi cambiamenti alla realtà preesistente, se non per il fatto che si possano definire biologici vini la cui vinificazione non si distacchi granché da quelle dei vini convenzionali. Allo stesso tempo ha avuto inizio una repressione nei confronti dei produttori e dei commercianti che utilizzano, appunto, l’espressione "vino naturale" per indicare prodotti che non sono necessariamente certificati come bio, ma molto spesso sono autentici e sani. È su tale argomento che si è svolto il dibattito di quest’anno.
 Le domande che si sono posti i relatori hanno mirato a determinare l’ambito e la valenza del concetto di Naturale. Come comunicare la differenza, la diversità che caratterizza questi vini da altri? Quali parole scegliere? Qual è la libertà di espressione che concede il mercato? Quale posizione assumere rispetto alla standardizzazione e alla globalizzazione del vino? Sono tutte domande a cui da più angolazioni si sono cercate risposte, certamente interessanti ma, ancora, giuridicamente insufficienti per delineare con certezza l’ambito in cui ci si muove. Come spesso sosteniamo, l’ultima parola spetta al vino e all’etica di chi lo produce.

L'evento
Domani inizia Enologica: Parma c'è
Una citazione emblematica del filosofo francese, Michel Serres: «Possiamo essere rivoluzionari e tradizionali allo stesso tempo» per spiegare Enologica 2012 che si terrà a Faenza (Ra) dal 16 al 18 Novembre (ingresso euro 18, abbonamento euro 25, comprensivi di calice degustazione e catalogo), alla riscoperta delle «buone pratiche agricole e del cibo della tradizione, volano del made in Italy». Una kermesse di alto prestigio per la Regione Emilia-Romagna, rappresentativa del pianeta enogastronomico di tutto il territorio. Assicurata la partecipazione di 140 cantine, con due aziende parmensi: Cantine Ceci di Torrile e Carra di Casatico, esponenti della nostra provincia, fiancheggiate dall’azienda dei prodotti tipici Antica Corte Pallavicina di Polesine con tutta la sua gamma di salumi e dall’azienda agricola Cà D’Alfieri con le sue confetture casalinghe. Da non perdere lunedì 19 alle 15,45 la maestria ai fornelli di Massimo Spigaroli che racconterà in diretta sul campo la sua profonda e appassionata esperienza di cuoco ristoratore. A Enologica 2012 si alterneranno 50 eventi culturali a dimostrazione del meglio del cibo e del vino attraverso dibattiti, degustazioni, incontri specializzati, Teatro dei Cuochi, presenza di giornalisti italiani e stranieri dalle firme prestigiose. Novità di questa edizione sarà la filiera collocata all’interno del Teatro dei Cuochi come percorso intrapreso da alcuni anni: «Non la filiera corta, bensì la filiera certa» in uno stretto rapporto tra produttore e consumatore. Interessante il programma che prevede una serie di degustazioni guidate sul vino e lo spazio di accoglienza e dibattito sulla cultura del cibo denominato «Caravanserraglio». Il tutto si svolgerà sotto l’attenta regia di Giorgio Melandri, da sempre curatore dell’evento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

5commenti

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Rotterdam, dimenticate i tulipani e gli zoccoli

IL VIAGGIO

Rotterdam, dimenticate i tulipani e gli zoccoli

di Luca Pelagatti

Lealtrenotizie

I crociati ritrovano la vittoria grazie a Evacuo: Parma-Santarcangelo 1-0

Stadio Tardini

Parma batte Santarcangelo 1-0 e "aggancia" il Venezia Foto Video

Evacuo firma il gol della vittoria. Il Parma è momentaneamente in vetta, a 42 punti, in attesa di Reggiana-Venezia

Parma-Santarcangelo

Evacuo spera di rimanere al Parma Video

Anche Mazzocchi in sala stampa

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

«Preso a calci e pugni per divertimento»

6commenti

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

4commenti

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

Weekend

Una domenica tra musica e fuoristrada: l'agenda

La storia

Rocco e Giulia, salumieri a Innsbruck

1commento

Protezione civile

I volontari parmigiani al lavoro nelle Marche

elezioni

Pizzarotti, è ufficiale: "Mi ricandido" Video . Dall'Olio si ritira: "Sostengo Scarpa"

28commenti

graffiti

Il sottopasso dello Stradone? Galleria di street art Foto

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

5commenti

GRANDE FIUME

Il Po in secca? Attrazione per i turisti

1commento

PEDEMONTANA

Polizia municipale, multe in aumento

3commenti

bedonia

Violenze sul padre per anni, arrestato un 40enne Video

IL CASO

Vigili, la Fabbri si scusa con Bonsu e lo risarcisce

Lettera al giovane ghanese, che riceverà 20mila euro

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

Bonassola

Il parroco difende l'amore gay, il vescovo frena

SOCIETA'

Reggiolo

Rave party con 600 giovani: fra loro una minorenne scomparsa da giorni

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

SPORT

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

Parma Calcio

D'Aversa: "Non è mia volontà mandare via Felice..."

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto