-1°

14°

Il piatto forte

"Le cucine di Parma": menu dalla Bassa ai monti

"Le cucine di Parma": menu dalla Bassa ai monti
0

Andrea Del Bue

Già dal titolo, si legge la provocazione: «Le cucine di Parma». Al plurale. L’autore è bresciano: Marino Marini. Cuoco per 35 anni, da dieci bibliotecario di Alma, alla reggia di Colorno: lavora quotidianamente in mezzo a oltre cinquemila volumi. Ma è anche ideatore delle guide «Osterie d’Italia» di Slow Food, del quale è stato tra i fondatori. Il nostro territorio, quindi, lo conosce bene; ancora meglio l’origine della nostra cucina.
 La premessa è questa: «Siete una delle pochissime province italiane che distingue tra parmigiani e parmensi», osserva l’autore, in occasione della presentazione del volume, edito da Orme, per la collana Tarka (228 pagine, 17,50 euro), ieri, in sala Salsi delle biblioteche di San Paolo. Significa che c’è la Parma città, la Parma della Bassa, la Parma della collina e della montagna: prodotti diversi, realizzazioni diverse. Con tanto di dispute secolari.
 Introdotto da Andrea Sinigaglia, direttore operativo di Alma, Marini rivela che ha voluto essere un pizzico provocatorio; quanto basta, come il sale. «Già dal titolo, si capisce – spiega -. Il mio intento è dire che in nessun territorio esiste una sola cucina, perché i piatti li fanno i prodotti e in montagna ce ne sono alcuni, sul fiume altri, in città altri ancora». Da buon bibliotecario, l’autore tesse una tela indissolubile tra letteratura, storia e cucina; il sottotitolo è un avvertimento: «Storia e ricette». Non solo ingredienti e quantità, quindi. Anzi, molto altro.
Innumerevoli, per esempio, le citazioni letterarie: «Mi piace unire la letteratura alla cucina – sottolinea Marini – e riportare i testi di grandi autori che si interessano della cucina di Parma. Renzo Pezzani parlava dei prodotti, per esempio, mentre Luigi Vicini dei luoghi. Oppure Giovanni Pascoli, che spiega la differenza tra il mais e il sorgo che, in realtà, è la saggina».
La prefazione è a cura di Giovanni Ballarini, presidente dell’Accademia Italiana della Cucina. Elogia il libro e la collana, «Cucine del territorio», ideata da Franco Muzzio, che non è voluto mancare alla presentazione. Quello di Ballarini è un intervento lungo e di ampio respiro: «La cucina italiana è in un momento di grandissima crisi». Colpa anche della spettacolarizzazione della cucina («Bastano cinque minuti davanti alla tv per incappare in un programma di cucina-spettacolo») e di una valanga di pubblicazioni di libri inutili («700 volumi pubblicati all’anno in Italia, meri copia-incolla che hanno vita brevissima»). Poi, il tempo: «Il forno a microonde – conclude Ballarini - sta occupando uno spazio culturale sempre maggiore».C’è un capitolo anche sui vini: pagine critiche. Ma a risollevare le sorti dei vini nostrani, quanto meno a livello socioculturale, è Giovannino Guareschi, citato nella ricca introduzione del bibliotecario scrittore: «Il lambrusco, mi si dirà, è un vino riottoso, incita i bevitori alla lotta, alla rissa domenicale. E che cosa c’è di male? Sarebbe ora che gli italiani si esercitassero a tirar pugni, invece che esercitarsi a pigliar calci nel sedere».
«Una frase da sottoscrivere ancora oggi», chiosa Marini. Per l’ennesima dimostrazione che la cucina è cultura. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Domenica di carnevale a Calestano con la sfilata

calestano

Domenica di carnevale a Calestano con la sfilata

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Amici, la Celentano dà della grassa alla ballerina che si mette a piangere

Video

"Sei grassa" e la ballerina piange: polemica ad Amici

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Parma, Frattali out: arriva Davide Bassi in porta

LEGA PRO

Parma, Frattali out: arriva Davide Bassi in porta

svariati casi a Parma

Ed ecco servita la truffa degli estintori (per i negozi)

1commento

il fatto del giorno

Droga, i numeri dell'emergenza Video

L'anteprima sulla Gazzetta di domani

1commento

in mattinata

Scippa in bici l'iphone ad una ragazza in via Farini: caccia al ladro

6commenti

Parma

Altri due incidenti questa mattina: quattro schianti in poche ore

1commento

INCHIESTA

Strada del Traglione: un viaggio nel degrado

8commenti

ieri sera

Pauroso incidente in Tangenziale Ovest, auto si ribalta: una donna ferita Foto

3commenti

crisi

Copador, settimana decisiva

1commento

questa mattina

Tamponamento in via Mantova: furgone nel fosso

comune

Dopo gli allagamenti: Duc, servizi ripristinati

gdf

Raccolta truffa per bimbi abbandonati: 60enne arrestato davanti al Maggiore

1commento

fotografia

Il "Mercante" secondo il fotografo Fabrizio Ferrari Gallery

comune

Casa: "Positivo il 2016, ma ci mancano 40 agenti" Tutti i numeri

L'assessore ha presentato, con i vertici dei vigili urbani i numeri e il bilancio degli interventi dello scorso anno

1commento

GAZZAREPORTER

Ancora rifiuti selvaggi a San Leonardo Fotogallery

AUTOSTRADA

A1: chiuso il casello di Parma per cinque notti consecutive

SANITA'

Scabbia, l'esperto: «In aumento altre malattie infettive»

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

13commenti

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

MILANO

L'Italia della moda si ferma per Franca Sozzani Video

AREZZO

18enne uccide il padre: "Era quello che dovevo fare"

SOCIETA'

IL CASO

Cappato (che rischia 12 anni di carcere): "Dj Fabo è morto"

6commenti

Cinema

E' morto l'attore Bill Paxton

SPORT

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

rugby

L'amarezza di Villagra: "Potevamo vincere" Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia