21°

33°

Il piatto forte

Anolini: ecco i migliori

Anolini: ecco i migliori
Ricevi gratis le news
0

Se nel tempo della crisi il cibo è un’isola su cui rifugiarsi, il cibo della crisi è spesso quello delle proposte del supermercato, del paghi uno prendi due,  del sottocosto, del pranzo a dieci euro, dei panini più improbabili, delle insalatone più sbiadite. Ma nel periodo delle feste, nei giorni canonici dei pranzi familiari,  niente di tutto questo: siamo nella valle del cibo, conosciamo artigiani abili e onesti, con qualche attenzione possiamo procuraci materie prime di qualità. 

La tradizione del nostro territorio ci ha insegnato come cucinare semplice e gustoso, solo impiegando un po' di tempo in più, usando un po' di pazienza: sughi, bolliti, arrosti, carni stracotte, brasate, alla cacciatora  si faranno da sole, i risultati saranno garantiti. Poi abbiamo gli anolini, il fausto risultato del lungo percorso della pasta ripiena, giunta dal Medio Evo a questa sintesi felice di storia, memoria, sapore, piacere gastronomico.
 Sono il nostro cibo delle feste che, nel freddo dell’inverno, diviene più che mai caldo e corroborante, buono e materno. Soprattutto materno e, tacciano gli scettici e gli interpreti della psiche, ché gli «anolini della mamma», mai più eguagliati, sono senza dubbio i migliori, quelli per i quali siamo sempre disposti a batterci. A nulla valgono l’autorità delle accademie o dei documenti notarili, le buone ragioni dei gastronomi («devono essere leggeri, il sugo dello stracotto può bastare, il resto è equilibrio e armonia...»): ognuno ha la propria ricetta, con variazioni nella stessa famiglia e decisi cambiamenti scendendo verso il Po, salendo verso l’Appennino. Si cerchi allora di preservare la buona abitudine della preparazione casalinga, ma conosciamo, ahinoi!, la tirannia del tempo, la fretta del mondo in cui viviamo. 
Per molti è necessario acquistarli: sì, ma dove?  Spesso si è rimasti delusi, però a volte s'è trovato un buon indirizzo. E’ con questo spirito che organizziamo l’ormai consueta degustazione prenatalizia di anolini. Li abbiamo comperati in forma anonima e, per motivi logistici, solo presso panetterie e gastronomie della città. Abbiamo scelto dieci indirizzi: i primi tre classificati nelle degustazioni degli ultimi due anni e quelli che le nostre informazioni ci indicavano tra i più affidabili. Chi è rimasto escluso, se vuole partecipare in una prossima occasione, si faccia avanti e sarà preso in considerazione. 
Abbiamo acquistato anolini freschi, a base di stracotto e Parmigiano, con o senza carne nel ripieno. Sabato 15 dicembre, Laura e Corrado Cocchi ci hanno ospitato, con grande cortesia, nel loro ristorante. Gli anolini sono stati resi anonimi e numerati da chi scrive e da Paolo Micheli dell’«Accademia italiana della cucina»: entrambi abbiamo svolto solo funzione «notarile» e non abbiamo partecipato alla valutazione. 
Dopo aver sorteggiato il numero da cui iniziare, gli anolini sono stati cotti separatamente in brodo di cappone e manzo, ogni volta rinnovato, e quindi serviti in tazze da consommé senza aggiunta di Parmigiano grattugiato. Gli anolini sono stati mostrati ai degustatori anche crudi, ma il giudizio ha riguardato solo quelli cotti; si sono utilizzati i voti scolastici da 1 a 10, dove la sufficienza è fissata a 6: per arrivare al punteggio finale si è considerato aspetto, equilibrio delle componenti, loro qualità, pienezza complessiva del sapore.  Il gruppo dei degustatori  era formato da Vitaliana Adorni, cuoca esperta, moglie del campionissimo Vittorio; Gianpaolo Cantoni, gourmet e vero maestro nel raccontare barzellette; Gianfranco Cervellin, dell’Arciconfraternita dell’anolino e direttore del pronto soccorso; Franco Greci, patron del negozio da barbiere dove, una volta l’anno, si celebra il rito della colazione con anolini; Enrico Vaienti, membro dell’Accademia italiana della cucina, dell’Arciconfraternita per la ricerca del culatello supremo e primario dell'ortopedia dell'ospedale di Vaio. 
La degustazione, secondo i commenti finali, ha evidenziato un livello abbastanza uniforme di qualità attestato sulla sufficienza (solo due insufficienti), con qualche difetto riferibile a sapori spiccati di noce moscata, pasta spessa, preminenza del pane sul Parmigiano, sapori forti nello stracotto. I vincitori hanno tutti superato il 7 (buono): al primo posto si conferma La Rocca di Romani (Noi di Parma) con 7,8, seguita da Gastronomia San Leo con 7,5 e da Panetteria Rosetta con 7,1.
Oggi sulla Gazzetta di Parma nell'inserto Gusto

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

William, Harry e quell'ultima breve telefonata con Diana

documentario

William e Harry: "Quell'ultima breve telefonata con mamma (Diana)"

Relax e divertimento al Colle San Giuseppe

PISCINE

Relax e divertimento al Colle San Giuseppe Foto

Ascolti; Ciao Darwin 7 in replica vince il sabato sera

Televisione

Ascolti in tv: "Ciao Darwin 7" in replica vince il sabato sera

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Autovelox: i controlli della settimana

PARMA

Autovelox, speedcheck e autodetector: i controlli della settimana

2commenti

Lealtrenotizie

Viale Vittoria, è sempre emergenza spaccio

L'INCHIESTA

Viale Vittoria, è sempre emergenza spaccio

DELITTO DI VIA SIDOLI

«Elisa voleva andare a un concerto, io ho perso la testa»

Fraore

Black out programmato. Ma nessuno lo sapeva

Incredibile

Straordinaria scoperta nel Po: trovata la mandibola di un leone

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

QUI PINZOLO

Bongiovanni: «Alleno il Parma a tavola»

Traversetolo

Escluso dai servizi scolastici chi non paga

Lutto

Alberto Greci, una vita per il museo Lombardi

SALA

E' morta la Milla, regina della torta fritta

MILANO

Sala: "Il Pd ha sbagliato a non dare credito a Pizzarotti. Forse con lui bisognava dialogare prima"

Il sindaco di Parma alla Festa dell'Unità a Milano si schiera con Gori sullìimmigrazione: "Lo Stato faccia di più"

1commento

PINZOLO

Baraye e Calaiò (triplette) protagonisti nella prima uscita stagionale: 14-0

Giorno, debutto con gol: "Pronto a dare tutto" Video - Le prossime amichevoli (guarda) 

meteo

Il caldo intenso sta per finire, arriva aria fresca

Piogge e temporali al Nord.Centro-sud,calo termico di 8-10 gradi

Bedonia

Con la moto in una scarpata al passo del Tomarlo: grave un 45enne

varano

Incidente a Scarampi: ferito un motociclista

incidenti

Auto contromano in via Capelluti, frontale: ferita una donna

1commento

via Mantova

Ignoti danno fuoco alla rete della casa cantoniera

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I misteri delle bollette: le multe al tempo della crisi

di Michele Brambilla

1commento

AMARCORD/1

Quando c'era "Un disco per l'estate" Video

di Vanni Buttasi

ITALIA/MONDO

venezia

Donna accoltellata dall'ex marito che poi chiama i carabinieri e confessa

degrado

Venezia: e ora i turisti si tuffano (anche) dal ponte di Calatrava

SPORT

ATLETICA

Under 20, Scotti d'oro nella 4x400

baseball

Scalera, 2 home run in un giorno: Parma Clima vittorioso

SOCIETA'

Malore

Frassica in ospedale per una bevanda ghiacciata

CHICHIBIO

«Podere Lavinia», tutto il buono della carne

1commento

MOTORI

MERCEDES

Classe X, la Stella attacca il segmento dei pick-up

NOVITA'

Opel Insignia GSi, berlina per veri intenditori