-2°

Il vino

La Roncaia, la vera anima del Friuli

La Roncaia, la vera anima del Friuli
0

 di Andrea Grignaffini

La Roncaia è una piccola tenuta di 22 ettari, acquistata nel 1999 dalla famiglia Fantinel, già produttori di vini da tre generazioni, situata a Nimis in provincia di Udine, per valorizzare i vitigni tipici e autoctoni del territorio. Siamo tra le dolci colline dei Colli Orientali del Friuli ricoperte da filari di vigne, da verdi boschi, da resti di storia medievale come la pieve di Ramandolo, il castello fortificato e la pieve longobarda di Nimis, l’antico borgo in pietra di Attimis e Tarcento, paese di confine tra le valli.

La Roncaia oggi si rinnova puntando all’esaltazione del terroir con la produzione di poche etichette ma di qualità e con l’ausilio di enologi di chiara professionalità. Due sono i vitigni di punta per la produzione dei passiti DOCG: Ramandolo e Picolit, senza però tralasciare altri storici autoctoni. Iniziamo una breve carrellata sui vini d’eccellenza dell’azienda.

Picolit il vino più importante, ottenuto da un vitigno raro, sa esprimersi al meglio nelle sue più recondite sfumature. Le uve provengono tutte da un solo vigneto posizionato sulle colline di Attimis e lasciate appassire sulla pianta.  La raccolta è manuale e dopo un’accurata selezione subiscono un ulteriore appassimento in apposite sale. Dopo una pigiatura soffice, fermenta in barriques di rovere francese per essere poi imbottigliato e terminare per altri mesi l’affinamento. Il risultato è un colore oro splendente, profumo floreale e fruttato con note mielate, al palato è rotondo, vellutato, morbido, avvolgente.

Un altro bianco, il Friulano, il cui territorio d’elezione è Tarcento. Alla vendemmia, una parte delle uve subisce un breve appassimento, la pigiatura avviene a freddo e il mosto fermenta in serbatoi d’acciaio inox, poi travasato fino a primavera e a fine estate imbottigliato.  Il Friulano è un vino bianco dal colore giallo paglierino, esprime sentori ammandorlati e floreali, in bocca ritroviamo le note tipiche del vitigno, pieno, equilibrato, morbido. Spostandoci sulle colline di Nimis troviamo i vigneti autoctoni del pregiato refosco dal peduncolo rosso le cui uve vengono raccolte a ottobre e una parte sottoposte a una leggera passitura.
Il Refosco è un rosso lasciato affinare in legno per oltre diciotto mesi, si presenta di colore granato profondo con riflessi rubini, al naso sentori di piccoli frutti di bosco leggermente speziati.
 

RIVA DI FRANCIACORTA,
BOLLICINE NELLA NATURA
Acidità e tradizione

Per chi ama i Franciacorta sul registro acido e spiccatamente verticale ecco una recente azienda da segnalare: Riva di Franciacorta.
Siamo a Fantecolo di Provaglio d’Iseo, un piccolo paese fra le dolci colline della Franciacorta, dove dal 1990 la famiglia Riva ha acquisito 30 ettari di terreni fra i più idonei per la vigna, sparsi tra i comuni di Passirano, Monterotondo e Paderno Franciacorta.
La tradizione vitivinicola della Franciacorta trova da sempre lustro e la società agricola Riva rende merito a questa sua peculiarità nel rispetto della natura, nel lavoro di personale preparato ed esperto nei vari procedimenti dalla vigna alla cantina e attraverso l’utilizzo di tecnologie aggiornate.  Il risultato è quello di vini tecnici e con uno stile marcato: quello della acidità con pochi compromessi, sia che si degusti un Satèn che un Rosé.  Veniamo a una panoramica delle bolle. Il Franciacorta Brut tutto fiorito e agrumato è a base preponderante di chardonnay con tocco di pinot nero.  Il Satèn, a base chardonnay, riprende gli stessi aromi del precedente e li innerva con la frutta secca.  Il Rosé infine, pinot nero in purezza, è tutto sul registro dei piccoli frutti rossi.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Picchiata e scaraventata giù da un'auto

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

11commenti

tribunale

Rappresentante, si prende le porte blindate dello stand: condannato

L'accusa era anche di pagamenti con assegni oggetti di furto e protestati

Intervista

Pizzarotti: «Noi liberi di pensare solo al bene di Parma»

15commenti

reggio emilia

I tifosi della Reggiana ci ricascano: assalto al bus dei veneziani

Dopo il derby contro il Parma nuovo agguato degli ultras granata con pietre e fumogeni

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

TERREMOTO

In elicottero salva 41 persone: "Ma non chiamatemi eroe"

Parla Gabriele Graiani, vigile del fuoco di Parma: merito di una squadra formidabile

1commento

Porporano

Incendio di canna fumaria: sono intervenuti i vigili del fuoco

FIDENZA

Memorial Concari: trionfano i padroni di casa La classifica

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

1commento

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

16commenti

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

"E' stato come una bomba. Ci siamo salvati mangiando la neve"

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

SOCIETA'

Samsung

Incendi al Galaxy Note 7: erano il design e la manifattura delle batterie

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

12commenti

SPORT

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017