-5°

Il vino

Il Vino della Pace, le vigne del mondo vivono a Cormòns

Il Vino della Pace, le vigne del mondo vivono a Cormòns
0

Andrea Grignaffini

In un piccolo lembo di terra tra Gorizia e Dolegna, al confine con la Slovenia, sorge Cormòns, zona particolarmente vocata alla viticoltura, tanto da essere definita la capitale del vino friulano. Per la lungimiranza di alcuni viticoltori locali e sotto la guida del maestro cantiniere Luigi Soini, nasce negli anni Sessanta la Cantina Produttori di Cormòns che oggi conta duecento affiliati su una superficie vitata di oltre quattrocento ettari comprensive delle Doc del Collio, Isonzo, Aquileia, Colli Orientali del Friuli e del Carso. Cormòns, poco distante da Gorizia, attraversata dal fiume Isonzo, a Nord è baciata dalle Alpi Giulie, a Sud beneficia dell’influsso del Mar Adriatico, tutte condizioni ottimali per la produzione di grandi vini bianchi di qualità ottenuti con cura scrupolosa dalla vigna alla cantina seguendo attentamente i dettami delle statuto originale che prevede una vendemmia rigorosamente manuale.
Ma Cormòns è anche terra d’incrocio e di convivenza di tante culture diverse, latina, slava, germanica che da sempre ne ha subito gli influssi. Nel 1983 per merito del cantiniere Luigi Soini inizia una storia bellissima e unica al mondo, nasce il Vino della Pace. I Soci della Cantina Produttori coadiuvati dal maestro cantiniere mettono a dimora centinaia di vitigni reperiti in ogni parte del globo dove si pratica la viticoltura, dandole il nome di Vigna del Mondo. Un progetto veramente di ampio respiro che coinvolge concettualmente e non solo, colture e culture diverse.
Alla prima vendemmia nel 1985 parteciparono cinquecento persone tra cui 70 ragazzi provenienti dal Collegio del Mondo Unito di Duino, in rappresentanza di 70 nazioni che permisero di produrre un vino unico a cui diedero il nome di Vino della Pace. Le prime bottiglie datate 1986 produssero un vino dorato dai sentori agrumati e iodati e dal gusto pieno, armonico secco e asciutto. E quelle prime 10.000 bottiglie ebbero il privilegio di essere etichettate da grandi artisti italiani e stranieri di fama mondiale e da allora altri famosi artisti hanno creato etichette di grande pregio che sono diventate una rarità per collezionisti.
 Oggi sono arrivati a oltre 800 varietà di vitigni provenienti da ogni parte del pianeta e la presentazione delle varie annate avviene alla presenza di migliaia di persone e delle massime autorità ed è denominata Manifestazione Vino della Pace. Oggi l’ultima annata del 2007 del Vino della Pace è un surplus di frutta gialla, al palato è sapido, cremoso, equilibrato con chiusura delicatamente amaricante.
Se volgiamo lo sguardo verso i vini classici della Cantina Produttori di Cormòns fra le tante etichette scegliamo Collio & Collio Cormòns dal colore giallo dorato dai profumi floreali e toni speziati; in bocca è asciutto, deciso, sapido, elegante. Non da meno il Friulano dal colore dorato, dai sentori floreali e ammandorlati; al palato è nitido, pieno, morbido con finale di mandorle tostate.
Chiudiamo con un grande rosso lo Schioppettino dal colore rubino tendente al violaceo con profumi di piccoli frutti di bosco e cenni erbacei; al gusto è morbido, setoso, vellutato e delicatamente tannico.7

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

2commenti

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

«Preso a calci e pugni per divertimento»

5commenti

LEGA PRO

Parma-Santarcangelo 0-0: primo tempo con poche emozioni Foto

Weekend

Una domenica tra musica e fuoristrada: l'agenda

Protezione civile

I volontari parmigiani al lavoro nelle Marche

La storia

Rocco e Giulia, salumieri a Innsbruck

1commento

elezioni

Pizzarotti, è ufficiale: "Mi ricandido" Video . Dall'Olio si ritira: "Sostengo Scarpa"

23commenti

graffiti

Il sottopasso dello Stradone? Galleria di street art Foto

GRANDE FIUME

Il Po in secca? Attrazione per i turisti

1commento

PEDEMONTANA

Polizia municipale, multe in aumento

2commenti

bedonia

Violenze sul padre per anni, arrestato un 40enne Video

IL CASO

Vigili, la Fabbri si scusa con Bonsu e lo risarcisce

Lettera al giovane ghanese, che riceverà 20mila euro

Langhirano

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

2commenti

commozione

Langhiranese: un minuto di silenzio per Filippo Video

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

tragedia

Rigopiano: soccorsi senza sosta, ma le speranze sono deboli

incidente

Bus ungherese, il console: "I due figli del prof 'eroe' sono morti"

WEEKEND

LA PEPPA CONSIGLIA

La ricetta - Pasticcio di patate formaggi e verdure

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

SPORT

sport

Il Coni premia i suoi campioni parmigiani: le foto

Sport Invernali

Il cielo è azzurro a Kitzbühel: Paris fa l'impresa

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto