-4°

Il vino

In Georgia il vino si custodisce in un orcio d'argilla

In Georgia il vino si custodisce in un orcio d'argilla
Ricevi gratis le news
0

Andrea Grignaffini

Varcati i nostri confini nazionali, oggi getteremo uno sguardo a una terra lontana, patria di antichissimi vitigni e di una tradizione vitivinicola millenaria, come testimonia il recente ritrovamento nella regione del Caucaso della cantina più antica del mondo, risalente a circa 6.000 anni orsono. In particolare ci occuperemo del Caucaso meridionale, della Georgia, terra di una tradizione ancora arcaica di vigne e di vino.
Tanti sono i vitigni autoctoni in tutta la Georgia, siamo sulle 500 varietà, dai nomi spesso oscuri e impronunciabili come Tsitska, Tsolikouri, Chkhaveri, custoditi da produttori restii all’utilizzo di vitigni internazionali per tutelare l’antica tradizione enologica.
La vinificazione è imprescindibile dal kvevri, non è un’anfora come un tempo era usata dai nostri vignaioli specialmente nell’Italia meridionale per trasportare il vino, ma è più simile ad un orcio d’argilla, cotto a 950 C° in forno a legna, dalle capacità diverse fino a 1.000 litri, completamente interrato, dotato di una porosità che permette una perfetta ossigenazione e una temperatura costante per la fermentazione e la maturazione.
Anche la forma è in funzione di esigenze di praticità e razionalità, essendo fusiforme permette ai vinaccioli di depositarsi sul fondo senza rilasciare troppa tannicità al vino, che poi verrà travasato in altri kvevri per permettergli di invecchiare tappato con coperchi a chiusura ermetica, sigillati con cera d’api e ricoperti con uno strato di sabbia o terra per una conservazione perfetta.
Ancor oggi la vinificazione dei vini georgiani avviene in due modi differenti legati ad antiche tradizioni: il Kakheti e l’Imereti.
Il Kakheti si pratica a Est del Paese nelle vicinanze delle catene montuose caucasiche, l’Imereti è nella parte Ovest ai confini con il Mar Nero, entrambi sono procedimenti diversi di fare vino non tanto nel processo produttivo quanto nell’uso della chacha, le vinacce, immesse nel kvevri.
Il metodo kakhetiano vinifica in bianco facendo fermentare con il mosto tutte le vinacce, ottenendo un vino dorato carico, aranciato (orange wine), tannico e con un elevato tasso alcolico (sui 14 gradi). Il secondo mette solo una piccola percentuale di raspi, semi e vinacce, ottenendo un vino meno colorato, piuttosto aromatico e meno alcolico (sui 12 gradi).
Nonostante le tante varietà di vitigni alla fine per i georgiani vi sono due tipologie di vino: il vino bianco da gustare quotidianamente e il vino rosso per i giorni festivi e per particolari ricorrenze.
Per riassumere: è un’esperienza davvero unica quella dell’assaggio del vino georgiano se la si mette in pratica scevra da preconcetti e se ci si lascia andare a quella che è la natura più intima e ancestrale del vino.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Ignazio Moser

Ignazio Moser

DADAUMPA

Moser, dal GF a Parma: «Qui sto bene, ho tanti amici»

Tom Petty

Tom Petty

MUSICA

Tom Petty è morto per overdose accidentale

Cracco si è sposato (Lapo Elkann testimone) Gallery

milano

Cracco si è sposato (Lapo Elkann testimone) Gallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

“Pat Garrett & Billy the Kid”, il mito secondo Dylan

IL DISCO

“Pat Garrett & Billy the Kid”, il mito western secondo Dylan

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Ladro in fuga si lancia da una finestra al quarto piano: ferito e... arrestato Foto

FURTI

Ladro in fuga si lancia da una finestra al quarto piano: ferito e... arrestato Foto

Di chi sono tutti questi oggetti rubati?

Serie B

"Tutti a Cremona!": diario della trasferta dei tifosi crociati Foto Video

Uno dei pullman ha qualche problema al motore in autostrada ma riesce a raggiungere lo stadio di Cremona

Testimonianza

«Un truffatore mi ha rubato l'identità: insultato e minacciato da mezza Italia»

via d'azeglio

Prima minaccia i clienti, poi lancia bottiglie contro le vetrine: inseguito e bloccato

2commenti

incidente

Frontale nella notte al Botteghino: due feriti

WEEKEND

Teatro, escursioni e lo spettacolo dei fuoristrada: l'agenda 

CARIGNANO

Raccolte 500 firme per non chiudere l'asilo

1commento

mobilità

Maxi zone a velocità limitata nel Cittadella e nel Montanara Video

1commento

SQUADRA MOBILE

Nella borsa aveva un chilo di marijuana: 34enne arrestata

1commento

politica

Pizzarotti: "Nel M5s restano solo gli yes man. Con me usata la linea sovietica"

6commenti

Turandot a Torino

La danzatrice Cabassi: «Strage sfiorata, io c'ero»

FURTI

In "gita" per rubare giubbotti: fermati in due, uno è minorenne

Chiesa

Enrico, il chimico che ha scelto la tonaca

GAZZAREPORTER

"Il Cortile del Guazzatoio è ancora un parcheggio"

1commento

TECNOLOGIA

Alla Stazione sperimentale gli alimenti si stampano in 3D

Poste Italiane

Quella raccomandata in viaggio da oltre 40 giorni e mai recapitata

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La strana democrazia delle parlamentarie

di Francesco Bandini

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

MILANO

Aggredito sul bus da un gruppo di adolescenti, ne accoltella uno

politica

Nessun accordo, è shutdown in Usa: bloccate le attività federali

SPORT

STORIE DI EX

Prandelli ancora un flop, via anche dall'Al Nasr

tennis

Griglia di partenza rovente: al via i regionali a squadre indoor

SOCIETA'

società

Droga, prostituzione, sigarette: gli italiani spendono 19 miliardi annui in attività illegali

PARMA

Luigine, proseguono le trattative: ne parla anche "Striscia la notizia" Video

MOTORI

LA NOVITA'

Nuova Dacia Duster: il low cost diventa un eroe borghese

NOVITA'

Gamma Fiat 500 Mirror, infotainment "allo specchio"