-1°

12°

Il piatto forte

La verdura aristocratica che piaceva a Re Sole

La verdura aristocratica che piaceva a Re Sole
0

Sono di tanti colori, hanno tanti sapori. Sono, se trattati con cura, sempre buoni, ma, non c’è nulla da fare, chi ama gli uni in genere disprezza gli altri. Il piacere di dividersi in fazioni, dunque, non risparmia nemmeno il giudizio sugli asparagi, verdura principe, aristocrazia assoluta dei prodotti dell’orto. Meglio, di una parte speciale dell’orto, perché l’asparagiaia richiede terreno ricco, friabile e cura particolare, nascendo l’asparago da un rizoma sotterraneo di cui si coglie il germoglio, l’asparago appunto. Ancora sottoterra, il bianco, sodo turgido delicato o, quando a contatto con la luce del sole si colora, il violetto (molto fruttato e con in fondo una nota vegetale) o il verde (fondente, dal sapore marcato e dolce) o il rosa-lilla (fine e delicato). Nel bosco, si trova la varietà selvatica: sottile, elegante, verdissima e con un delizioso velo d’asprigno.

 
L’origine è in Mesopotamia, culla di civiltà; più tardi i Greci (che non li amarono), forse elaborandone l’aspetto e la soda consistenza, attribuirono loro poteri afrodisiaci sicché li avvolsero in petali di rosa per vincere la frigidità femminile e, durante le feste delle Sciroforie, custodirono i pegni fallici in canestri di giunchi e asparagi. Meno fantasiosi e più concreti, i Romani ne apprezzarono le proprietà diuretiche e rigenerative, insieme ai pregi organolettici: ne divennero ghiotti e navi chiamate «asparagus» solcavano i mari per approvvigionare i mercati dell’Urbe. Per la farmacopea medievale, questo germoglio (turione è il nome tecnico) della famiglia dell’aglio e della cipolla, ma anche del mughetto e del giglio, fu considerato pianta officinale, buona per curare la gotta.
 Divenne così cibo pressoché riservato solo ad aristocratici e preti che di quella malattia, legata a troppo mangiare, erano allora quasi esclusivi portatori. Col Re Sole poi, anch’egli gottoso, gli asparagi divennero «verdura da re» e furono al centro dei banchetti primaverili più ricercati.


E poco importa se nei tempi moderni si scoprirà che proprio di acido urico, il cui deposito eccessivo nei tessuti produce la gotta, sono ricchi gli asparagi: questo non impedì a quei rimedi fantasisti di funzionare o, almeno, non scoraggiò i tentativi di chi voleva crederlo. Il piacere di mangiare gli asparagi resta sempre forte e pure oggi, che questo prodigio dell’orto si fa apprezzare, da chi ci bada, anche per le scarse calorie contenute, non c’è cuoco che non lo utilizzi in ogni momento di un pranzo.
Occorre tuttavia avere la precauzione di mangiarlo subito, appena colto o acquistato, senza rinunciare al piacere di usare le mani (pratica tra l’altro di moda in questo momento) per assaporarne in pieno l’eleganza vegetale, la dolcezza carnosa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

I 100 anni di Kirk Douglas

Youtube

I 100 anni di Kirk Douglas Video

Rosy Maggiulli torna... in pista

Monza

Rosy Maggiulli torna... in pista

Guns N' Roses all'autodromo di Imola

Il 10 giugno

Guns N' Roses all'autodromo di Imola

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Terremoto: cosa rischia Parma

TERREMOTO

Ma Parma quanto rischia?

1commento

Lealtrenotizie

Parma 1913: D'Aversa per la panchina, Sensibile-Faggioni ballottaggio ds

LEGA PRO

D'Aversa per la panchina, ballottaggio Sensibile-Faggioni per il ds. E' questione di ore Video

gazzareporter

Scia e aerei: mistero nel cielo di Parma Video

4commenti

incidente

Auto si ribalta a Fidenza: un ferito grave

Anteprima Gazzetta

Terremoto: l'aiuto di Parma

Domani si parla anche di San Leonardo, di coca a Sorbolo, di un incredibile furto a un asilo

parma senza amore

Dieci frigoriferi (con materasso e rifiuti) sul marciapiede di via Boraschi

9commenti

vandali in azione

Manomettono il defibrillatore in piazza: presi (grazie a un cittadino)

2commenti

Sorbolo

Addio a Roberta Petrolini, la voce della Cri

cantieri e eventi

Come cambia la viabilità a Parma in settimana 

Aemilia

I pm fanno appello contro il proscioglimento di Bernini

Il reato dell'ex assessore parmigiano era stato giudicato prescritto. Appello anche per il consigliere comunale di Reggio Emilia Pagliani.

prato

Sparita l'ultima lettera di Verdi: è giallo

1commento

Tg Parma

Verso il voto: primarie per Dall'Olio, nessuna alleanza per Alfieri

gazzareporter

Rifiuti e cartoni in Galleria Santa Croce Gallery

1commento

polizia

Lite al parco Falcone e Borsellino: recuperate tre bici rubate

5commenti

EMILIA ROMAGNA

Nuovi orari ferroviari sulle linee regionali dall’11 dicembre

tribunale

Botte e insulti alla moglie: due anni ad un 47enne romeno

Mezzani

300 grammi di cocaina scoperti dai carabinieri

Arrestato 32enne albanese

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

LETTERE AL DIRETTORE

Una piccola storia nobile

2commenti

EDITORIALE

Dal sexting al ricatto: pericoli on line

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

francia

Parigi, tutti salvi. Il rapinatore in fuga

PISA

Bimba di 6 anni muore soffocata da una spugna a scuola

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

SPORT

ERA IL 2005

Rosberg, quel giorno a San Pancrazio...

1commento

SERIE A

Il Napoli travolge l'Inter di Pioli: 3 a 0

MOTORI

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)

BOLOGNA

Le ragazze
del Motor Show Fotogallery