10°

18°

Il vino

Kristancic e la Milla, la notte parmigiana di casa Movia

Kristancic e la Milla, la notte parmigiana di casa Movia
0

 Ales Kristancic, Movia, Brda, un personaggio, una casa, un territorio. I loro vini. In una serata organizzata dalla famiglia Affanni presso la trattoria Milla abbiamo sentito il racconto del Collio Sloveno attraverso la storia di un uomo che negli anni ha conservato integrità, rispetto e amore per la sua terra e per le sue vigne. Un uomo roboante e vulcanico nei modi, raffinato nelle esecuzioni enoiche. 

La storia
Siamo nella Slovenia del Sud, in una regione di basse collinette dalla dolcezza flessuosa, dal paesaggio di una serena bellezza dove Ales Kristancic continua il suo lavoro in vigna e in cantina con indomita determinazione al riparo dagli incanti modaioli del mercato, ma badando a ciò che nel tempo il suo terroir ha saputo concedergli con le sue vigne di oltre sessant’anni che producono ancora vini pieni, originali, unici nella loro diversità dai confinanti vini Friulani del Collio. 
Ma ritorniamo alla storia si questa dinastia di vignaioli datata 1820 quando la famiglia Movia con un matrimonio s’imparenta con la famiglia Kristancic, iniziando così la loro avventura nel campo enoico. Negli anni a venire le varie generazioni hanno continuato sempre a fare vino con grande successo. Arriviamo così alla Seconda Guerra Mondiale quando il nonno di Ales finanzia i partigiani capitanati da Tito. 
Al termine della guerra la Repubblica Federale Jugoslava governata da Tito, nazionalizza tutte le aziende private, ma in riconoscenza dell’aiuto avuto da Mirko Kristancic trova l’espediente di dividere in due i vigneti confinanti con l’Italia di cui una parte godeva dell’extraterritorialità italiana conferendo all’azienda Movia la concessione di unico fornitore ufficiale di protocollo. Così la famiglia mantiene una conduzione privata e autonoma dei suoi vigneti. 
I vini
Questo privilegio ha permesso di continuare nel tempo a produrre grandi vini, vini veri, che rispecchiano la loro territorialità ma anche la capacità di seguire i ritmi scanditi dalla natura, di rimanere ancorati alle tradizioni, di non lasciarsi circuire dalla chimica in cantina, grazie ad un’eccezionale materia prima, concedendo al vino un invecchiamento molto lungo in barrique e passare poi all’imbottigliamento senza chiarificazione e filtrazione. L’esperienza in Borgogna gli ha concesso una chance in più per arrivare a produrre vini d’eccellenza. Se i bianchi e i rossi hanno stile per certi versi assimilabili a quello borgognone, il vino simbolo di questa casa è il Movia Puro nella versione bianco e rosé. 
Uno spumante prodotto con metodo tradizionale da degorgiare al momento di servirlo, ovvero la sboccatura direttamente al tavolo, mediante un cilindro dato in dotazione al ristorante: operazione che si effettua ponendo la bottiglia nel cestello a collo in giù per permettere al momento dello stappo la fuoriuscita delle impurità accumulate nel tempo. 
Un secondo e via: i lieviti si mescolano al vino che si opacizza e diventa come una sorta di birra di frumento. Un vino che proprio nella sua velatura riprende vita, florealità e frutto (D).
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Milano

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - La centrale del latte di via Torelli Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La grande bellezza dell'Oltretorrente: 17 film per un quartiere, i video dei ragazzi

CONCORSO

La grande bellezza dell'Oltretorrente: tutti i video dei ragazzi e le video-interviste

Lealtrenotizie

Spaccio, quartieri «occupati». Casa: «Potenziati i controlli»

Droga

Spaccio, quartieri «occupati». Casa: «Potenziati i controlli»

Incidente

Cordoglio per Valeriu Voina, il muratore che scolpiva il ghiaccio

Bogolese

Furti, bloccati tre incappucciati

Borgotaro

L'ultimo saluto a Danilo

LIBRO DI GARANZINI

Emozioni del calcio di una volta

LEGA PRO

Le difficoltà compattano il Parma

PONTETARO

Chiave clonata: i ladri «svuotano» l'auto

FIERE

A MecSpe le novità tecnologiche made in Parma

BORGOTARO

Cassiera si intasca 150mila euro del supermercato. A processo

Tg Parma

Il drammatico bollettino degli incidenti: da San Secondo a Parma Video

Due giovani donne investite in via Emilia Ovest e in via Traversetolo. Illeso un anziano dopo un terribile botto a Fontanellato

VIA VOLTURNO

Ospedale, rispunta un parcheggiatore abusivo. Fermato un nigeriano

Identificate e sanzionate altre sette persone

7commenti

anteprima gazzetta

L'emergenza droga ancora in primo piano. E i lettori ci ringraziano

Da San Leonardo alle scuole nuovi episodi. Intervista all'assessore Casa

3commenti

lettera aperta

Studentessa del Melloni ai coetanei: "Fate della vostra vita un capolavoro"

3commenti

Incidente

Auto sbanda a Fontanellato: un ferito, vettura distrutta

3commenti

Incidente

Auto fuori strada fra San Secondo e Soragna: la vittima è un 50enne moldavo

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il pianeta delle scimmie e quello dei robot

1commento

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

14commenti

ITALIA/MONDO

Medicina

La maggior parte dei tumori è dovuta al caso

Lutto

Addio a "monnezza": è morto il grande Tomas Milian Gallery Video

1commento

SOCIETA'

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

GAZZAREPORTER

Che bell'arcobaleno a Langhirano

SPORT

motogp

Qatar, prime libere: domina Vinales. Rossi solo nono

SONDAGGIO

Il Parma andrà in serie B? Avete fiducia? Votate

2commenti

MOTORI

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery