Il vino

Il vino di visciole, un bicchiere da meditazione o compagnia

Il vino di visciole, un bicchiere da meditazione o compagnia
Ricevi gratis le news
0

Andrea Grignaffini

 

La storia dei vini di visciole marchigiani era nota già nel Medioevo, tanto che il duca Federico da Montefeltro «quasi non beveva vino se non de ciriege o de granate» come racconta il suo biografo Vespasiano da Bisticci. 
Questo la dice lunga su un vino non vino prodotto per ingentilire e rendere più piacevoli vini troppo tannici e strutturati. Ma il vino visciolato per il suo gusto morbido, gradevole e appagante era soprattutto coniugato al femminile. 
Oggi è stato recuperato anche grazie ai Presidi Slow Food favorendo la reintroduzione degli alberi di visciole, promuovendolo al rango di vino da meditazione e da compagnia.
I comuni di Candiano e Pergola, nel pesarese e i Castelli di Jesi, nell’Anconetano sono territori ricchi di piante di Prunus cerasus (visciola), un frutto dal colore rosso scuro e dal sapore asprigno, la creatività e la saggezza antica ha trasformato questi piccoli frutti in un vino molto particolare. 
Le visciole a maturazione completa, ai primi del mese di luglio, vengono messe a essiccare al sole, poi a macerare con lo zucchero fino ad ottenere uno sciroppo dolce e profumato. 
Dopo la filtrazione, il succo sciropposo viene aggiunto al mosto d’uva riprendendo una seconda fermentazione, arrivato al tasso alcolico di 14° termina così il processo di vinificazione. 
Il vino di visciole si presenta di colore rosso rubino con riflessi amaranto, al naso un surplus di piccoli frutti rossi maturi e frutta a polpa bianca; al palato è fresco, morbido, equilibrato, con una buona acidità e sapidità, finale fruttato e coinvolgente. 
Complessivamente è un vino dolce, beverino, fresco, spigliato, ottimo abbinato a dolci estivi a base di frutta, una delizia se con frutti rossi o neri, ma anche classiche crostate, meglio se con confettura di visciole, aspic di frutta, macedonie e abbinato a cioccolato come i tortini serviti con salse di frutti di bosco. Passiamo ora ai produttori di vino visciolato. Che come detto si trovano essenzialmente nelle Marche. Ma non solo.
Nelle Marche, l’azienda Velenosi produce il Vino di Visciole Querciantica Velenosi 2011 dal colore rosso rubino intenso, dai ricchi
profumi di ciliegia, frutti rossi, pesca e pera; il sorso è appagante, morbido, fresco e persistente (B). 
Sempre in zona, a Ostra Vetere anche la Cantina Tosti Mariotti produce con tecniche tradizionali un ottimo vino di visciole. Molto interessante poi la cantina di Nazareno e Vico Vicari a Morro d’Alba con il loro Vino di Visciole del Pozzo Buono, un blend di uve Montepulciano, Sangiovese e l’aggiunta di sciroppo di visciole: colore rosso rubino carico, sentori fruttati e gusto dolce amabile con finale amarotico (C). 
Cambiamo zona arriviamo in Sicilia, all’Ala Antico Liquore Amarascato dell’azienda Duca di Salaparuta di alta gradazione alcolica (sembra più un liquore), un vino rosso lungamente invecchiato in botti di rovere e aromatizzato con un infuso di foglie di marasca. All’olfatto, intensi profumi di marasca con note di mandorla di pesco tendente all’amaricante; in bocca è piacevolmente morbido e vellutato (C).

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La fotogallery del concerto della Mannoia

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

L'INTERVISTA

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Colorno, tra fango e conta dei danni. Visita di Bonaccini all'alba: "Chiederò stato d'emergenza"

colorno

Tra fango e conta dei danni. Visita di Bonaccini all'alba: "Chiederò stato d'emergenza" Foto

ALLUVIONE

Piene record, perché e come è successo

1commento

Piena Enza

Immergas, danni ingenti. Amadei: «Ripartiremo con più forza»

MORI' 31 ANNI FA

Mora: perché Parma non capì il suo talento?

118

Altro incidente sulla Massese: schianto a Torrechiara, un ferito

4commenti

Corcagnano

Veglia di preghiera per la 15enne in Rianimazione

CAPODANNO

Fedez verso la Piazza

CONCERTO

Fiorella Mannoia grandiosa al Teatro Regio

SERIE B

Parma in crescita: lo dicono i numeri

NOCETO

Addio a nonna «Centina»

Danni e disagi

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Bonaccini: "Chiederemo al governo lo stato d'emergenza". Coldiretti: "Danni per milioni di euro"

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Ancora 5.000 senza corrente elettrica

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

2commenti

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

LA BACHECA

Venti nuove offerte di lavoro

ITALIA/MONDO

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

SPORT

Ciclismo

Choc nel ciclismo, Chris Froome positivo

COPPA ITALIA

L'Inter spezza le reni al Pordenone (ai rigori)

SOCIETA'

gusto light

La ricetta a tema - I biscottini di Santa Lucia

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS