Il piatto forte

"Con il vino esportiamo la nostra food-valley"

"Con il vino esportiamo la nostra food-valley"
0

Sandro Piovani

Emilio Mondelli è un imprenditore di successo. Uno strajè, come si usa dire. Ma il legame con la sua Parma è forte. E da Milano è tornato in provincia, a Salsomaggiore, dove ha creato la cantina Il Poggio. Vino ma non solo: la sua idea è quella di esportare la Parma alimentare.

1. Come è nata l’idea di produrre vino, proprio a Salsomaggiore?
L'idea di produrre vino a Salsomaggiore è nata perché Salsomaggiore è una zona molto particolare, una zona dove i romani estraevano il sale, dove ci si cura con metodi naturali alcune patologie, dove il panorama dalla collina di produzione è un meraviglioso dipinto ed è l’unica area nell’Appennino Emiliano dove, con un metodo logico d’impresa si è effettuato l’analisi dei terreni; scegliendosi la parte più ricca di calcare e terreno sassoso, ha fatto si che questo mix, non solo dai nostri tecnici ritenuto estremamente valido, ma confermato anche dall’Università di Pavia che ha effettuato le ricerche. Da questa logica si è partiti.

2. La sua iniziativa coinvolge comunque tutti i prodotti della nostra food-valley. Del "far sistema" si parla da tempo, ma quanto è difficile attuare questa idea? 
 La difficoltà è confermata al livello di concetto nazionale; noi invece stiamo esportando questo concetto da un anno a questa parte in Brasile come prodotti della nostra "food-valley" Parma, e da qui la ricerca da parte nostra di ampliare l’etichette dei nostri vini tipici, di rilanciare la produzione dell’olio che ha origini antiche anche se di piccole produzioni e la ricerca di prodotti da aggregare con la stessa nostra filosofia. Diciamo che questo pacchetto cosi proposto con questa logica di artigianalità del gusto sta avendo successo, ripetiamo, oltre confine. 

3. Quali sono le difficoltà nel produrre prima e commercializzare poi un vino prodotto a Parma?
Le difficoltà nel produrre prima e commercializzare poi un vino prodotto a Parma sono uguali al mercato Italiano, ad altre zone che producono vini da vitigni autoctoni Italiani e magari aromatici, ottenendosi prodotti poco diffusi e poco conosciuti . Particolari, sicuramente non di largo consumo con sensazioni olfattive e gustative di difficile comprensione che come dicevamo vanno integrati con eccellenze dei prodotti della "food-valley".

4. La sua azienda guarda molto anche all’estero. Qual è la percezione che si ha del vino di Parma, fuori dai confini nazionali?
 Il prodotto Italiano è qualità e in quella qualità c'è Parma, con eccellenze in tutto il settore enologico, alimentare e non, ricordando che L’Italia è conosciuta nel mondo perchè l’Italiano è stato il primo promotore delle sue tradizioni.

5. Vini parmigiani dicevamo, ma Piacenza è vicinissima. Il suo vino ne subisce in qualche modo l’influenza?
 Sicuramente, i vini sono similari come i piatti gastronomici ma cosi subisce anche quelli di Parma, il corso d’acqua più vicino divide le province ma probabilmente le unisce in tante tradizioni e sicuramente Salsomaggiore fa parte delle colline Parmensi più vocate alla coltivazione della vite. Forse questa zona è il legame tra Parma e Piacenza.

6. Quanto è difficile per il vino parmigiano, avere una propria precisa identità?
Tanto, più di quello che si immagina perché si deve mantenere una identità ma migliorarla in modo da renderla conosciuta nel mondo ed essere ricordati come un prodotto di eccellenza di Parma.

7. Dall’inizio della produzione, è cambiato qualcosa nella vostra filosofia di vinaioli?
Si, è nata la voglia di migliorare e far conoscere una micro zona di Parma nel mondo.

8. Come pensate invece di affrontare il futuro?
Nella ricerca sempre più serrata del prodotto tradizionale e di qualità che si possa produrre nella nostra zona senza dimenticare che deve piacere al consumatore che è un degustatore eccellente e, come dicevamo, integrato ad una visione di insieme delle cosi dette "le eccellenze di Parma". Proseguendo su questa filosofia abbiamo aperto una filiale in Brasile, monomarca "Cantina Il Poggio" che commercializza le eccellenze di Parma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Al Bano operato dopo un malore: "Paura passata, il cuore sta ballando"

Poligoni

Polygons

Il cucchiaio del futuro da 1milione di $. Non ancora in vendita

3commenti

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Un coro di no per la chiusura del supermercato di via D'Azeglio

via d'azeglio

Un coro di no per la chiusura del supermercato Videoinchiesta

In arrivo una sala slot? (Leggi)

1commento

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

2commenti

TRAVERSETOLO

Ladri in azione a colpi di mazza nel negozio. Poi la fuga

1commento

raccolta firme

La Cittadella si illumina con l'albero di Natale Video

Per ribadire il "no" alla chiusura del chiosco

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

1commento

Traffico

Pericolo nebbia: visibilità 80 metri fino a Bologna in A1 Tempo reale

Scontro fra due auto: statale 63 chiusa per due ore nel Reggiano, 4 feriti

ospedale

Day hospital oncologico: nuova organizzazione

convegno

Migranti, Pizzarotti in Vaticano: "Comuni lasciati soli" Video

4commenti

derby

Reggiana-Parma: in vendita i biglietti (4.200)

1commento

LETTERE

Bello FiGo e i luoghi comuni

2commenti

Rugby

Zebre sconfitte dal Tolosa e... dalla nebbia. Partita sospesa dopo 63 minuti

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Parma

Cachi in città: raccolte 180 cassette in un giorno Foto

1commento

Gazzareporter

I "magnifici 13"

2commenti

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

15commenti

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

4commenti

ITALIA/MONDO

crisi

Mattarella: "Governo a breve. Prima del voto armonizzare le leggi"

cremona

Presepe negato, la diocesi: "E' tutto un malinteso"

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

4commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti