Il vino

Il muscat di Samos, ecco i sapori veri della Grecia antica

0

 Andrea Grignaffini

«I popoli del Mediterraneo cominciarono a emergere dalle barbarie quando impararono a coltivare l’olivo e la vite»: queste le parole di uno storico geco, Tucidide, alla fine del V secolo a.C.  E così è sempre stata la Grecia, una terra ricca di piante d’ulivo e di vigne. La storia della Grecia è indissolubilmente legata alla storia della viticoltura e del vino, come citavano i grandi poeti, filosofi e artisti da Omero, nell’Iliade e nell’Odissea, a Platone nei suoi scritti filosofici, tessendone le lodi.
Ieri come oggi si può affermare che i vitigni autoctoni siano in fondo in fondo di origine greca. In particolare il vitigno muscat o moscato, trova il suo habitat naturale nelle isole di Samos, di Patrasso, di Rodi, di Limnos e di Cefalonia e ha ottenuto dalla Comunità Europea la definizione di «vino di qualità proveniente da una determinata regione» (O.P.E.).
Si può affermare che il vino greco dolce più famoso è il Muscat di Samos, un concentrato di mediterraneità, anzi sembra sia il capostipite di tutti i moscati che da Samos si sono diffusi in tutta Europa, una bellissima isola del Mare Egeo con ripidi terrazzamenti delimitati da muretti a secco costruiti dagli uomini nei secoli, dove grazie al clima mite e alle brezze marine, sono coltivati i vigneti ricavandone un vino prodotto secondo metodi tradizionali dalle origini antichissime.
Esistono vari tipi di Muscat Samos: il liquoroso Samos Doux, il Samos Naturel e il Samos Nectar, un vino speciale, morbido e profumato, ottenuto dal succo di uve essiccate al sole e lasciate fermentare naturalmente, poi affinato in botti di rovere per almeno tre anni raggiungendo un tenore alcolico superiore 15/17 gradi centigradi.
Il Muscat Samos è un eccellente vino dolce, molto aromatico (permesso dalla Chiesa Cattolica come vino da Messa) da dessert, dà il meglio di sé abbinato a macedonie di frutta fresca o secca, dolci, formaggi erborinati e stagionati, ma anche da meditazione e come aperitivo. Ora un breve viaggio tra le etichette di Muscat di Samos.
Iniziamo dall’Unione delle Cooperative Viticole di Samos, una fra le più importanti e tecnologicamente avanzate cooperative dell’isola con il suo vino di nicchia, il Moscato di Samos Nectar AOC, ottenuto da uve surmature, appassite al sole caratterizzate da una sbalorditiva concentrazione zuccherina (500 g/l) nella pre-fermentazione e invecchiati poi in botti di rovere. 
Nel bicchiere è colore giallo oro dorato con lampi ramati, naso complesso ed elegante con profumi varietali fruttati e di frutta secca, e cenni di tabacco, vaniglia e miele. Il sorso è ricco, aromatico, dolce ma non stucchevole con finale lungo e persistente. Un grande vino per appassionati intenditori e non (C). 
Sempre della stessa Cooperativa il Samos Grand Cru, colore oro scuro limpido e terso. All’olfatto pesche e albicocche con cenni di uve passita; in bocca è equilibrato, elegante, corposo con richiami fruttati e un finale di piacevolissima persistenza (C ).

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

La trollata epica del rapper di Parma sui profughi

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

6commenti

20enne si schianta a folle velocità mentre fa diretta Fb

usa

Si schianta a velocità folle: in diretta Facebook Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nidi di rondine di nonna Ida

GUSTO

La ricetta della Peppa- Nidi di rondine di nonna Ida

Lealtrenotizie

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto

calcio

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto Video

seggi

Referendum, alle 12 al voto il 24,46% dei parmigiani. Istruzioni per l'uso

referendum

File infinite al Duc per la tessera. Un lettore: "Racagni, ascensore guasto: e i disabili?"

3commenti

Carabinieri

Vendono iPhone: ma è una truffa

3commenti

l'agenda

Atmosfere natalizie e sapori della tradizione: cosa fare oggi

RICERCA

Prevedere i terremoti: a che punto siamo

Salsomaggiore

«Lorenzo, un ragazzo speciale»

Il nuovo allenatore

D'Aversa: "Mi hanno chiesto di giocare a calcio". Il suo staff

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video) - Ferrari: "Scelti non i nomi, ma gentre che avesse "fame"" (Video) - Lunedì o martedì l'annuncio del nuovo ds: è una corsa a tre

7commenti

Calcio

Brodino per il Parma. E intanto parte l'era D'Aversa

MISSIONARI

Saveriani, da sempre tra gli ultimi

PERSONAGGI

Gandini, il pistard d'oro eroe di Melbourne

di corsa

I protagonisti del 2°Cross Country Montanari & Gruzza Foto

elezione

Beltrami nuovo vicepresidente nazionale della Federazione medici sportivi

Intervista

Virginia Raffaele: «Ecco perché i miei personaggi fanno ridere»

1commento

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

12commenti

al mercato

Sorpreso a rubare, ferisce con un cutter i titolari di un banco in Ghiaia Foto

9commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

2commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

modena

Parte il progetto dello chef Bottura: ogni lunedì a cena 60 persone in difficoltà

alessandria

Ruba fidanzatino a figlia, condannata per violenza sessuale

1commento

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

IL DISCO

“L'indiano” di De Andrè, 35 anni dopo

SPORT

formula uno

Mercedes, Rossi: "Io al posto di Rosberg? Bello, non potrei dire no"

Bis Jansrud

Sci, per l'Italia un altro podio: Fill è secondo

SOCIETA'

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

2commenti