21°

35°

Il piatto forte

Brandade di baccalà, la crema della cucina

Brandade di baccalà, la crema della cucina
Ricevi gratis le news
0

Piatto di casa in Linguadoca e Provenza, la «brandade de morue» (una sorta di crema mantecata di baccalà), è rivendicata soprattutto della cucina di Nîmes. La preparazione, benché compaia in testi precedenti, pare avere per Nîmes carattere ufficiale nel 1830, quando Charles Durand, celebre cuoco, tra l’altro anche a servizio del vescovo della città, pubblicò il libro «Le cuisinier Durand». A contribuire al successo su più larga scala della brandade, fu anche Alphonse Daudet, che nel 1894, a Parigi, al Café Voltaire di Place de l’Odéon, diede il via a una serie di appuntamenti tematici chiamati «les dîners de la brandade», ossia, «cene della brandade» a cui partecipavano tra gli altri scrittori del calibro di Zola, Flaubert e Goncourt.
 Il piatto protagonista dell’iniziativa gastro-culturale si dice arrivasse appositamente in treno da Nîmes: con sei franchi si aveva «una brandade e due discorsi». La riuscita della brandade (dal provenzale «brandar» ossia «mescolare») dipende da un particolare lavoro di mani. Farla, benché gli ingredienti si contino sulle dita di una mano, è più ostico di quanto non sembri. In vero, occorre fare attenzione a certi dettagli, come la temperatura di olio e latte e il movimento corretto delle mani così da creare una sorta di crema di baccalà ben emulsionata.
Il baccalà, tagliato in tranci (800 g), va messo a dissalare in acqua fredda (cambiandola ogni quattro ore) per 48 ore. Una volta reidratato, va in una pentola con acqua fredda. Appena l’acqua bolle, si spegne il fuoco e si lascia il baccalà in ammollo per 10 minuti così che la polpa si ammorbidisca. Poi lo si toglie dalla pentola e si eliminano le lische. Quindi, senza levare la pelle (che anzi, grazie al collagene contenuto aiuterà a creare poi un’emulsione corposa) si trita con una forchetta. I pezzetti ottenuti si mettono in un tegame col fondo molto spesso e a fuoco medio. Con un cucchiaio di legno si fanno movimenti rotatori per schiacciare e rompere ulteriormente le fibre della polpa del pesce contro le pareti della pentola; intanto, si inizia a versare alternandoli olio d’oliva tiepido e latte caldo in pari quantità (sui 300 cl l’uno). Contemporaneamente, mentre con una mano si fa ruotare il cucchiaio, con l’altra si deve scuotere spesso il tegame.
 E non è finita: la preparazione non deve mai bollire, anzi nemmeno sobbollire. La crema pastosa ottenuta, si può servire tiepida, ma è gustosa anche fredda, con crostoni di pane. Tra le tante varianti, c’è chi mette dell’aglio mentre si fa la crema e chi aggiunge a fine lavorazione del prezzemolo e un po’ di succo di limone.E.T.


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

William, Harry e quell'ultima breve telefonata con Diana

documentario

William e Harry: "Quell'ultima breve telefonata con mamma (Diana)"

Relax e divertimento al Colle San Giuseppe

PISCINE

Relax e divertimento al Colle San Giuseppe Foto

Ascolti; Ciao Darwin 7 in replica vince il sabato sera

Televisione

Ascolti in tv: "Ciao Darwin 7" in replica vince il sabato sera

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Podere Lavinia», tutto il buono della carne

CHICHIBIO

«Podere Lavinia», tutto il buono della carne

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

Oggi la prima uscita alle 17 contro i dilettanti del Pieve di Bono

PINZOLO

Baraye e Calaiò (triplette) protagonisti nella prima uscita stagionale: 14-0

Giorno, debutto con gol: "Pronto a dare tutto" Video - Le prossime amichevoli (guarda) 

pinzolo

Primo match, D'Aversa: "Bene lo spirito e l'impegno dei nuovi" Video

Bedonia

Con la moto in una scarpata al passo del Tomarlo: grave un 45enne

varano

Incidente a Scarampi: ferito un motociclista

via Mantova

Ignoti danno fuoco alla rete della casa cantoniera

incidenti

Auto contromano in via Capelluti, frontale: ferita una donna

traffico

Traffico intenso tra gli svincoli Autocisa e A1

IL RICORDO

Gli imprenditori ricordano Alberto Greci

1commento

PARMA

Incidente in viale Duca Alessandro nella notte

Scontro attorno all'una e trenta

motori

Grande festa al Paletti di Varano per la Formula Sae Italy Gallery

coldiretti

Agricoltura: siccità ma anche nubifragi, danni in regione per 150 milioni

traversetolo

I segreti della trebbiatura a Castione Gallery

PARMA

Autovelox, speedcheck e autodetector: i controlli della settimana

1commento

Anga

Arare la terra? A Collecchio fanno a gara: foto

1commento

domenica

Tra spaventapasseri, polenta e canoe di cartone: l'agenda

BASSA

Pensionato scomparso: continuano le ricerche nel Po

Da venerdì non si hanno notizie di un 68enne di Soragna

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I misteri delle bollette: le multe al tempo della crisi

di Michele Brambilla

CONCORSI

Gazzareporter: manda le tue foto e "cartoline" e vinci

ITALIA/MONDO

venezia

Donna accoltellata dall'ex marito che poi chiama i carabinieri e confessa

Economia

Rottamazione cartelle entro luglio. Tutte le istruzioni Video

SPORT

nuoto

Mondiali: Italia subito sul podio, Detti bronzo nei 400sl

PARMA

I nuovi acquisti crociati: il portiere Michele Nardi e l'attaccante Marco Frediani Video

SOCIETA'

Malore

Frassica in ospedale per una bevanda ghiacciata

degrado

Venezia: e ora i turisti si tuffano (anche) dal ponte di Calatrava

MOTORI

MERCEDES

Classe X, la Stella attacca il segmento dei pick-up

NOVITA'

Opel Insignia GSi, berlina per veri intenditori