16°

30°

Controlli

Droga nascosta a scuola: l'offensiva dei presidi

Droga nascosta a scuola: l'offensiva dei presidi
Ricevi gratis le news
11

Sequestrati dai carabinieri quattro ovuli di hashish all'interno di un istituto dell'area di via Toscana. I presidi: «Ben vengano i controlli». I genitori: «Più incontri con gli esperti»

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Gweb+ è gratis il 1° mese poi in offerta 1,49€/settimana oppure 6€/mese

Info e Costi

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola. Al termine del mese di prova potrai continuare ad accedere agli articoli Gweb+con una spesa davvero minima: solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) se scegli come modalità di pagamento PayPal oppure solo 1,49 euro a settimana Iva inclusa (invece di €1,99) se scegli MobilePay (addebito su cellulare)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Valerio

    26 Novembre @ 14.41

    raq.cantiere.hera@gmail.com

    e i genitori a che servono???

    Rispondi

  • alex

    26 Novembre @ 13.28

    Se non ricordo male uno dei primi provvedimenti di questa giunta fu quella di eliminare il nucleo coi cani antidroga...

    Rispondi

    • 26 Novembre @ 14.26

      (dalla redazione) oggetto di un'inchiesta giudiziaria, ci pare di ricordare.

      Rispondi

      • Vercingetorige

        26 Novembre @ 19.49

        Si , però , se la "redazione" vuol "ricordare" , dovrebbe cercare di ricordare tutto . A me sembra di ricordare che l' inchiesta ( penale ? civile ? amministrativa ? ) non riguardasse tanto l' istituzione del Nucleo Cinofilo , quanto le spese sostenute per la sua sede e la sua gestione , con le cucce , il recinto - sgambatoio , le spese di cura e mantenimento degli animali. I cani erano due , di cui uno , se ben ricordo , ha dovuto essere rieducato , perché mordeva. Comunque , sono passati diversi anni da quell' inchiesta , e non se n' è più saputo niente , per cui suppongo sia finita in nulla.

        Rispondi

        • 26 Novembre @ 20.08

          (dalla redazione) E' un episodio, marginale, dell'inchiesta Green Money. Il processo, infinito, per alcune posizioni, è ancora in corso. All'atto dello scioglimento del nucleo cinofilo ci si accorse che non si trovavano più i certificati d'addestramento dei cani (Paco e Ax, quello che mordeva).

          Rispondi

        • Stefano

          26 Novembre @ 23.01

          reinard.alfa@gmail.com

          Anche Paco mordeva. Erano cani addestrati sia da difesa che da ricerca in modo allucinante e quando si avvicinavano a una persona per una ricerca bastava un gesto e uno sguardo e mordevano, infatti tutti i cani da ricerca hanno delle specifiche ben definite, ricerca su persone, ricerca su mezzi, ricerca tra la folla, ricerca libera etc etc . Ne ho visto uno all'opera e faceva didere. Preparazione cane e conduttore da operetta, ma non per colpa dell'operatore molto volenteroso ma di chi gli ha fatto fare corsi per migliaia di euro fatti da incompetenti. I certificati di addestramento poi sono inutili per la legislazione e comunque bastava richiederne un duplicato o farli ricertificare con poche centinaia di euro , il tulps prevede che il cane abbia pedegree ( da ridere ) e il libretto sanitario in regola e certificazione di buona salute. Quelli sono cani ingestibili e inutili , ci vorrebbe un inchiesta per stabilire se chi ha sborsato tutti quei soldi per i cani e per i corsi ha colpe.

          Rispondi

  • Vercingetorige

    26 Novembre @ 11.52

    "Incontri con gli esperti" . Le conferenze nelle scuole contro la droga , da anni , servono ad evitare l' ora di matematica. Come si dice dicesse Andreotti , le cui citazioni hanno ormai preso il posto di quelle di Confucio , quando non si vuol risolvere un problema , si fa una commissione per studiarlo .

    Rispondi

  • filippo

    26 Novembre @ 09.27

    Meno male che qualcuno si sta accorgendo del BIGLIETTO DA VISITA DI PARMA....ho avuto 3 turisti ospiti per 2 giorni, di parma si ricordano soprattutto le centinaia di ciclo-pusher allogeni che girano h24 in città senza lavoro, senza nulla da fare ma pieni di soldi e cellulari...nessuno li disturba, nessuno si chiede chi affitta loro casa, molti sono ospiti gratis di strutture statali in quanto falsi profughi....assurdo, le persone vengono a vedere la città e si ricordano questo...mah...

    Rispondi

    • Thoreau

      26 Novembre @ 13.59

      Centinaia di ciclo-pusher allogeni?Ma quanti parmigiani drogati ci sono allora?

      Rispondi

      • filippo

        26 Novembre @ 19.13

        tanti, troppi, ma questo non autorizza nessuno a spacciare, ti ricordo che SPACCIARE DROGA è UN REATO CHE, tranne in italia, porta negli altri paesi al carcere e anche oltre

        Rispondi

  • Michele

    26 Novembre @ 08.47

    mandra_sala@libero.it

    Meno male che si muovono i presidi. A nulla valgono le centinaia di segnalazioni dei cittadini alla giunta, Casa dice che sono percezioni. Nel frattempo gli spacciatori lavorano H24 anche nei parchi vicino balle scuole.... come anche Michele segnalava già da anni.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

il caso

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

astronomia

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

estate

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Barca prende fuoco e affonda nel Po, Marco Padovani muore annegato

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

7commenti

calcio

Il Parma supera i 7mila abbonamenti e "corteggia" Matri

1commento

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

12commenti

anteprima gazzetta

La "cattedrale segreta", alla scoperta del duomo

bellezze

Miss Italia: il popolo del web fa volare Anna Maria alle prefinali di Jesolo

IL CASO

Vaccini obbligatori e verifiche, la protesta dei presidi

incidente

Paurosa caduta in moto: 5 km di coda in A1 al bivio con l'A15 Traffico tempo reale

Felino

Chiusa fra le polemiche la fiera d'agosto

cittadella

Cittadella da giocare: raddoppiano i tappeti elastici Foto

gazzareporter

Non c'è posto? Qualcuno parcheggia lo stesso

gazzareporter

Lavori di asfaltatura barriera Repubblica

tg parma

Sicurezza in ospedale: oltre 100 telecamere entro il 2018 Video

2commenti

CALCIO

D'Aversa si racconta

polizia municipale

Bocconi avvelenati: nuova allerta

1commento

BERCETO

L'epopea degli Scout dal primo campo estivo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

terrorismo

Attentato di Barcellona, ucciso il killer in fuga

terrorismo

Sventato attentato con Barbie-bomba su un volo per Abu Dhabi

SPORT

ciclismo

Impresa di Nibali alla Vuelta. Ora Froome è in rosso

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

SOCIETA'

TERRORISMO

Rischio terrorismo: inizia l'Italia delle barriere Gallery

cinema

E' morto Jerry Lewis, aveva 91 anni

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti