sos Animali

Bocconi sospetti: morti cane e gatto in via Guatelli. Nuova allerta al Montanara

Bocconi sospetti: morti un cane e un gatto
Ricevi gratis le news
2

Dal nulla è crollato a terra. Sotto gli occhi del padrone. Così un cane è morto dopo una passeggiata, una delle sgambate quotidiane. E pesa lo spettro di nuovi bocconi killer anche nella zona di via La Spezia: in via Guatelli, laterale di strada Pontasso, dove questa mattina la Polizia municipale ha appeso i cartelli che metto in allerta i padroni di animali. Così come è stato fatto poco dopo le 13 anche al parco tra via Sporzana e via Lago Le Ore, nel Montanara: altri sospetti di polpette avvelenate, altri ritrovamenti che hanno fatto lanciare l'sos.

In via Guatelli la morte del cane è avvenuta ieri e il bilancio si fa ancora più fosco considerato che è stata rinvenuta anche la carcassa di un micio, morto nella medesima strada.

Il padrone del cane ha fatto di tutto per salvarlo, contattando in diretta il veterinario. Purtroppo però non c’è stato nulla da fare: il micidiale malore non gli ha lasciato scampo. L’sos è scattato in diretta agli agenti della polizia municipale, contattati dallo stesso padrone disperato.

E la macchina investigativa si è messa subito in moto. Partendo proprio dalla sicurezza: «Le attività di bonifica dell’area sono scattate subito dopo la chiamata – assicurano dal comando di via del Taglio -. E il contenuto gastrico dell’animale deceduto è già stato inviato all’Istituto di zooprofilassi».

Purtroppo non resta che attendere l’ennesimo verdetto degli esperti di laboratorio. Ma intanto cresce l’apprensione per un fenomeno pericolosamente in aumento.

Ormai la cronaca si riempie di aree off limits e, quel che è peggio, di racconti di animali che si spengono a causa di veri e propri bocconi killer.

E non a caso, proprio nei giorni scorsi, sulla vicenda era intervenuto il sindaco Federico Pizzarotti. «Vista la frequenza elevata dei casi- aveva spiegato il primo cittadino - stiamo costituendo un tavolo di lavoro insieme ad Ausl, Gela (le guardie ecologiche volontarie di Legambiente, ndr), le associazioni animaliste e quelle sanitarie del territorio per valutare insieme le tipologie d’indagine preventiva e i provvedimenti da adottare nelle zone più colpite dal fenomeno».

Oltre che destreggiarsi tra metodi d’indagine e azioni concrete, rimane cruciale l’informazione. Ecco perché presto nei parchi e nelle aree di sgambamento si materializzeranno cartelli, volantini per fornire tutta una serie di «dritte» ai proprietari dei cani. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Indiana

    12 Aprile @ 13.18

    Indiana

    In Argentina sono stati finalmente riconosciuti i diritti,finora riservati esclusivamente agli umani,alla scimpanzé Cecilia,che è stata liberata dalla sua prigione nello zoo in una riserva in Brasile;a Taiwan hanno messo multe salatissime e galera per chi maltrattata gli animali e consuma carne di cani e gatti. E in una cittadina piccola come Parma non si riesce a beccare i vigliacchi bastardi che seminano morte? Siamo messi così male? Devono iniziare a dargli la caccia i cittadini?

    Rispondi

    • ab9pr

      12 Aprile @ 18.12

      alberto_bianco@alice.it

      Ma cosa vuol dire il tuo discorso? Anche in Italia le pene per chi maltratta gli animali sono severe ma questo non vuol dire riuscire a beccarli così facilmente ... e la stessa cosa succederà forse anche negli altri paesi che hai nominato.

      Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La fotogallery del concerto della Mannoia

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Piene, la situazione migliora. In serata riapre il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Danni e disagi

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Bonaccini: "Chiederemo al governo lo stato d'emergenza". Coldiretti: "Danni per milioni di euro"

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Ancora 5.000 senza corrente elettrica

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

2commenti

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

tg parma

Colorno sott'acqua, i cittadini: "Non si poteva evitare?" Video

1commento

piena

Viarolo, auto in balia delle acque. Escluse persone all'interno

incidente

17enne investito sulla tangenziale a Sanguigna: è in Rianimazione

1commento

Brumotti

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

31commenti

copermio

Salvataggio in gommone di tre persone e un cane bloccati in un capannone Video

anteprima gazzetta

L'alluvione e il black-out nel Parmense: danni, disagi, paura e storie

IL CASO

Via Cavour, 17enne aggredito e rapinato dal «branco»

8commenti

TRASPORTI

Tep, revocato lo sciopero del 14 dicembre

social

Esondazioni e black-out: è derby di solidarietà tra Parma e Reggio

piena

Il sindaco di Sorbolo: "I cittadini non si mettano in pericolo: via dagli argini" Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

LA BACHECA

Venti nuove offerte di lavoro

ITALIA/MONDO

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

SPORT

COPPA ITALIA

L'Inter spezza le reni al Pordenone (ai rigori)

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

5commenti

SOCIETA'

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS