10°

22°

Interrogazione

Jella latitante (e sorridente su Fb): il caso in Parlamento

Jella latitante (e sorridente su Fb): il caso in Parlamento
Ricevi gratis le news
4

Il caso di Alessia Della Pia, uccisa di botte dal compagno tunisino Mohamed Jella, su cui spicca un mandato di arresto europeo e internazionale, approda in parlamento.

L’ondata di sdegno ha lasciato il posto all’impotenza. Alla rassegnazione. Come una patina amara caduta su questa storia di (in)giustizia. Il caso di Alessia Della Pia, uccisa di botte dal compagno tunisino Mohamed Jella, su cui spicca un mandato di arresto europeo e internazionale, approda in parlamento. A un anno e mezzo dall’omicidio che si è consumato in via Bersaglieri, cuore del Cinghio Sud, Walter Rizzetto chiede giustizia per la 38enne parmigiana. Il deputato friulano, fuoriuscito dal gruppo grillino e oggi esponente di Fratelli d’Italia, ha presentato un’interrogazione urgente e ha scritto all’Ambasciata tunisina. Rizzetto ripercorre le fasi più dolorose dell’inchiesta, interpellando il presidente del Consiglio, Gentiloni e il ministro di Giustizia Orlando. «L’autopsia sul corpo della donna ha evidenziato una particolare efferatezza del crimine – ha ricordato il parlamentare - In questi giorni è al via il processo, che è reso più complesso dal fatto che Jella risulta tuttora latitante. Fonti recenti dichiarerebbero che l’imputato si trovi attualmente in Tunisia. I carabinieri del Nucleo investigativo di Parma, grazie alla Procura di Parma e tramite l’Interpol, hanno chiesto di poter supportare la polizia tunisina nelle indagini in corso, mettendosi a disposizione in loco, ma le autorità tunisine avrebbero negato tale proposta di collaborazione senza addurre specifiche motivazioni al rigetto».

Così Rizzetto chiede «se il ministro sia a conoscenza di questi eventi e come intenda intervenire affinché sia fatto tutto il possibile per assicurare il corretto svolgimento del processo e venga assicurata la giustizia nei confronti della vittima». Il contenuto non cambia nella missiva indirizzata all’Ambasciatore tunisino, eccetto per una variante fondamentale: «chiedo quale sia la sua posizione in merito, tenuti, in ogni caso, in assoluta considerazione gli accordi bilaterali e le fonti di diritto internazionale». «E’ stata una scelta di cuore e di coscienza – commenta il deputato al termine di una convulsa giornata capitolina -. Ho appreso della vicenda guardando la scorsa puntata di Quarto Grado». Quella andata in onda su Rete4 due venerdì fa che ha proiettato un fascio di luce cruda su uno dei femminicidi più volenti che si siano consumati a Parma.

«Più che gli audio originali delle chiamate del presunto assassino, e la rabbia davanti alle foto che posta in rete – pure sconvolgenti – sono rimasto impressionato dai genitori di Alessia Della Pia. La loro reazione composta e dignitosissima, la sete di giustizia e non di vendetta. Dopo averli ascoltati ho sentito che occorreva agire. Agire per chiedere risposte alle autorità tunisine». Altro aspetto non di poco conto «è sicuramente il cambio di passo necessario all’Italia, in primis nel contesto europeo e, a cascata, in quello internazionale. Dobbiamo rivedere la nostra posizione e il nostro rilievo, occorre un “piglio” diverso per usare un eufemismo. Non è purtroppo la prima volta che ci troviamo di fronte a persone che commettono un crimine in Italia e a cui basta andare all’estero per rimanere impunite. Non faccio discorsi di pancia, ma credo sia fondamentale essere interlocutori seri e rispettati nel contesto internazionale. Specialmente quando si tratta di dar corso alla giustizia». Dalla famiglia di Alessia, che tanto ha colpito il deputato, arriva il sospiro di sollievo più intenso: «Finalmente si stanno smuovendo le acque. Questo interessamento da parte della politica riaccende le nostre speranze – si lascia andare mamma Daniela Aldini -. Non possiamo che essere grati alle istituzioni».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Oldsailor

    29 Aprile @ 19.30

    Di fronte a queste cose mi vergogno di essere Italiano. Ma quel che mi spiace di più, è il fatto di vergognarmi per colpa di uno stuolo di politici vergognosi, inetti e cacasotto, che ci fanno fare la figura dei conigli pavidi ed imbelli! Fa bene il Jella a sorridere; se fossi in lui agli italiani e all' Italia, farei anche un sonoro pernacchione!

    Rispondi

  • Francesco

    29 Aprile @ 14.18

    brundofrancesco@libero.it

    Lo Stato è un incapace.

    Rispondi

    • filippo

      29 Aprile @ 19.53

      complice direi

      Rispondi

  • ANONIMUS

    29 Aprile @ 09.52

    L italia é sempre più il paese dei balocchi per gli stranieri che delinquono! chi subisce reati da stranieri clandestini e magari con già un decreto di espulsione deve denunciare lo stato italiano! Che non fa niente per rimpatriare questi criminali.

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Tino attore hard? L'ennesima proposta arriva via Twitter dalla pornostar

storie di ex

Tino attore hard? L'ennesima proposta arriva via Twitter da una pornostar

Primo evento ufficiale per il principe Harry e la fidanzata

gossip reale

Primo evento ufficiale per il principe Harry e la fidanzata Foto

Rolling Stones: gli highlander del rock

Il concerto

Stones: immortali! (Jagger canta in italiano)(Le polemiche)

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La parola all'esperto

ECONOMIA

Torna "La parola all'esperto". Inviate i vostri quesiti

Lealtrenotizie

Banda di ladri acrobati: arrestato un albanese residente a Sorbolo

CARABINIERI

Entrano i ladri, donna finge di dormire per paura di violenze: arrestato 32enne di Sorbolo Video

Arrestato a Reggio Emilia un albanese che abita nel paese della Bassa. I due complici sono riusciti a fuggire

2commenti

COLLECCHIO

Gli agenti fermano un camionista ubriaco e scoprono una storia di sfruttamento 

Un 48enne romeno è stato multato e gli è stata ritirata la patente. Lavora in condizioni molto dure e per pochi soldi per un'agenzia intestata a un italiano

4commenti

COMUNE

Sauro Fontanesi è il nuovo delegato alla Sicurezza del Comune

Fontanesi lascerà il comando della Municipale di Castelnovo Monti. Il suo ruolo: affiancherà l'assessore nella gestione degli interventi

2commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

San Leonardo: furto al centro diurno, nel laboratorio dei disabili

Le anticipazioni della Gazzetta di Parma di domani

tg parma

San Michele Tiorre, trasferiti da Parma i primi 8 migranti Video

4commenti

Via Burla

Rissa fra detenuti, agente ferito a Parma. Il Sappe: "Carcere praticamente in mano ai detenuti"

Il sindacato Sappe ribadisce i problemi di organico della polizia penitenziaria

2commenti

soccorso alpino

Escursionista cade sul monte Caio e batte la testa: ferito un 21enne reggiano

Il giovane è stato portato al Maggiore. Non è in pericolo di vita

AEREI

Ryanair: Confconsumatori chiede un procedimento per omessa informazione ai viaggiatori

Ecco le proposte dell'associazione parmigiana dopo l'incontro all'Enac

PROVINCIA

Ponte di Colorno-Casalmaggiore: accelerati i lavori di verifica

Resta l'ipotesi del ponte di barche

2commenti

PARMA

Tajani al Collegio Europeo: "Il voto tedesco impone Italia protagonista per la stabilità" Video

Il presidente del Parlamento Europeo, Antonio Tajani, ha aperto l'anno accademico con una lectio magistralis

parma

In bici ubriaco: denunciato e due ruote sequestrata

7commenti

gazzareporter

In piazza Garibaldi è arrivato Capitan Acciaio Gallery

corso per ds

Coverciano: a lezione del professor Faggiano

PARMA

Nuovo rettore: mercoledì il primo turno delle elezioni, 6 candidati in lizza

Se nessuno otterrà la maggioranza assoluta, si tornerà a votare la prossima settimana

gazzareporter

Frigo e materassi in strada... Rifiuti abbandonati in via Pelacani

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La piccola vittoria di una grande Merkel

di Paolo Ferrandi

CONTROLLI

Autovelox, autodetector, speedcheck: la mappa della settimana

ITALIA/MONDO

COMO

Morta con fazzoletti in bocca: giallo alla casa di riposo

Fisco

Spesometro: una settimana di proroga

SPORT

serie B

Verso la Salernitana: il Parma già al lavoro a Collecchio Video

RUGBY

Zebre nella storia: prima squadra italiana a vincere in Sudafrica Le foto

SOCIETA'

russia

Fermata una coppia di cannibali: resti umani nel frigo

liceo Marconi

I «ragazzi della 5ª C» (parmigiani) si ritrovano: 30 anni fa e oggi, le foto

1commento

MOTORI

LA NOVITA'

Al volante della nuova Volvo XC60. Ecco come va

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery