SMARTPHONE

Attenti alle app che cliccano a vostra insaputa!

Attenti alle app che cliccano a vostra insaputa!
Ricevi gratis le news
0

(ANSA) - ROMA - In apparenza sono app normali, che monitorano la gravidanza o trasformano lo smartphone in una torcia elettrica, ma in realtà, anche una volta chiuse, continuano a connettersi e a scaricare pubblicità «fantasma», all’insaputa del possessore del dispositivo, vendendo i contatti alle aziende come se fossero veri. Il fenomeno, ha scoperto uno studio di Forensiq, è diffusissimo. Quasi il 15% delle app di tutti i sistemi operativi potrebbe essere «infettata», con almeno 12 milioni di dispositivi in tutto il mondo che si vedono «succhiare» dati, fino a 2 Giga al giorno, e anche batteria. Questa finta pubblicità è anche un danno per le aziende: un danno stimato in un miliardo di dollari.

I ricercatori hanno utilizzato un algoritmo che registra i comportamenti delle app a caccia di aspetti «non umani», come l’eccessivo numero di visualizzazioni al minuto o la connessione a diverse piattaforme in un lasso di tempo troppo breve. Da una prima verifica sono state trovate oltre 5mila app «sospette», scaricate da oltre 12 milioni di smartphone in Stati Uniti, Europa e Asia. Il tasso di telefonini infettati, scrivono gli autori, potrebbe essere dell’1% negli Usa e addirittura del 2-3% in altri paesi. Queste app sono in grado di scaricare all’insaputa dell’utente fino a 16 mila banner pubblicitari al giorno. «Queste app fraudolente - scrive il rapporto - generano traffico attraverso le principali piattaforme di scambio di banner pubblicitari, con oltre 1.100 connessioni al minuto. I programmi nascosti al loro interno simulano dei click random, e connettono il telefono alla pagina degli inserzionisti senza che l’utente lo sappia. In totale il 14,64% delle app che abbiamo testato era a alto rischio per questo tipo di frode».

Per quanto riguarda i sistemi operativi colpiti la ricerca ha trovato il rischio maggiore su Android, dove il 27% del campione è stato segnalato come sospetto. La percentuale scende al 10% per iOS e al 9% per Windows Mobile. Secondo alcuni siti come Advertising Age e BloombergBusiness Google starebbe già rimuovendo alcune delle app «zombie» dal proprio store, proprio sulla base dei risultati della ricerca. «Possiamo confermare che le nostre policy sono state pensate per offrire un’esperienza eccellente per utenti e sviluppatori. Questo è il motivo per cui rimuoviamo da Google Play le app che sono in violazione di queste policy», conferma Google.

Per difendersi, spiega il rapporto, bastano alcuni gesti. Non dare alle app il permesso di accedere a internet se non è necessario, preoccuparsi se una app chiede il permesso di funzionare anche quando lo smartphone è in stand-by o se si vuole avviare automaticamente all’accensione del telefono e infine rimuovere le app che non si usano mai.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Orietta Berti "assolta" dall'AgCom

Orietta Berti in una foto d'archivio

Par condicio

Orietta Berti "assolta" dall'AgCom

La dj Jessie Diamond: «Vi presento CR 10, il mio nuovo singolo»

Intervista

La dj Jessie Diamond: «Vi presento CR 10, il mio nuovo singolo»

Festa al "Caseificio della musica": ecco chi c'era

PGN

Festa al "Caseificio della musica": ecco chi c'era Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani lo speciale "Amico dentista"

INSERTO

In edicola lo speciale "Amico dentista"

Lealtrenotizie

Arrestato un altro spacciatore di viale dei Mille

Foto d'archivio

carbinieri

Viale dei Mille, si mette in bocca le dosi di cocaina e inforca la bici: arrestato

polizia

Insegue e molesta la ex in Cittadella: la fuga finisce contro un'auto. E poi in cella

1commento

'NDRANGHETA

Sarcone, il nuovo re della cosca che tentava di intimidire i testimoni dell'affare Sorbolo

2commenti

POSTALLUVIONE

Ponte della Navetta, appalto all'impresa Buia

3commenti

Lutto

L'ultimo viaggio di Cavatorta

Colorno

Rubata l'auto a servizio di un malato di Sla

Avis

Izzi: «Pochi disposti a tenere gli stili di vita sani necessari per donare»

ODONTOIATRI

Falsi dentisti, c'è l'app per stanarli

NOCETO

Addio a Mario Reverberi, colonna del volontariato

Appello

Il sindaco di Collecchio: «Cerchiamo padroni per 15 cani»

1commento

san leonardo

Commerciante straniero permette di fermare il ladro d’auto italiano

2commenti

Palacassa

Concorso per un posto da infermiere: 3mila al Palacassa, candidati anche da Agrigento Foto

L'obiettivo di molti partecipanti è entrare in graduatoria, sperando in una chiamata entro i prossimi tre anni

8commenti

OSPEDALE

Day hospital oncologico al Cattani: lavori verso la conclusione. Ecco come sarà: foto

Intervento da 1,3 milioni di euro. Parcheggi riservati ai pazienti in cura

VOLANTI

Si arrampicano lungo tubi e grondaie e svaligiano le case: 6 furti in un giorno a Parma

15commenti

FATTO DEL GIORNO

Giovanni Reverberi, parmigiano prigioniero a Dachau: la sua storia in un libro toccante Video

La nipote di Reverberi, Natalia Conti, è fra coloro che tengono viva la memoria di quanto accadde in quegli anni

TG PARMA

Le elezioni 2018 costeranno 584mila euro al Comune di Parma Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

L'indispensabile ruolo di Silvio l'ineleggibile

di Vittorio Testa

2commenti

L'ESPERTO

Un immobile in successione? Si può vendere. Ecco come

ITALIA/MONDO

guardia di finanza

'Ndrangheta: estorsione ai familiari di un pentito, 3 arresti tra Emilia, Lazio e Calabria

PIACENZA

Tenta di gettarsi dal ponte, i carabinieri lo salvano

1commento

SPORT

GAZZAFUN

Vota i grandi dello sport di Parma (e non)

TENNIS

Australian Open, l'eterno Federer in semifinale. Contro la sorpresa Chung

SOCIETA'

GUSTO

Carbonara: ecco la vera ricetta romana  Video

hi tech

L'iPhone X vende poco, Apple potrebbe "pensionarlo"

3commenti

MOTORI

novita'

Honda Civic, finalmente il diesel. Il 1.6 spiegato in tre mosse

RESTYLING

La Mini rifà il trucco a 3porte, 5porte e cabrio Video