15°

29°

SCUOLA

Torna lo smartphone in classe

Governo: il divieto del 2007 ormai "è fuori tempo"

Torna lo smartphone in classe
Ricevi gratis le news
2

Lo smartphone, delizia dei ragazzi e dannazione dei docenti, tornerà sui banchi. Il ministero dell’Istruzione si appresta infatti a togliere il divieto all’utilizzo in classe, introdotto nel 2007 dall’allora ministro Beppe Fioroni.

DIVIETO VECCHIO Lo "sdoganamento" dello smartphone nelle aule scolastiche è stato annunciato dal sottosegretario all’Istruzione Davide Faraone, che ha definito il divieto assoluto in vigore dal 2007 "un atteggiamento luddista» che «oggi è fuori dal tempo». «Si tratta solo di prendere atto della realtà e trasformare uno strumento concepito solo come qualcosa da proibire in uno strumento utile per la didattica. Molto presto quasi tutte le scuole italiane saranno cablate e se saranno cablate dovremo dotare gli studenti di strumenti che probabilmente già hanno, per poter sviluppare una didattica orizzontale nell’utilizzo del digitale» ha spiegato. Per poi aggiungere che «il tema è prevedere un uso del digitale nella didattica abbastanza normale, come già accade nella vita quotidiana di ragazzi e ragazze».

SCUOLA DIGITALE Studenti in classe attaccati al loro cellulare e quindi distratti dalle lezioni? Ovviamente no, ha precisato il sottosegretario: «l'utilizzo dello smartphone non vuol dire stare al telefono o mandare messaggini». D’altro canto, l’uso in classe degli smartphone, così come dei tablet, rientra nel Piano nazionale della scuola digitale varato dal Miur pochi mesi fa, che prevede anche classi con connessioni ultraveloci, studenti 'interattivì, edifici scolastici innovativi. Un piano che vuole arrivare entro il 2020 alla «innovazione del processo educativo» basato «sull'interazione costante» degli studenti, e per il quale il Governo ha già stanziato un miliardo di euro.

GIA' DIVISI Faraone ne parla anche sulla sua pagina Facebook: «i vantaggi di smartphone e tablet in classe sono numerosi, dal punto di vista didattico, per l’inclusione di alunni disabili, nella lotta al cyberbullismo» in quanto, sostiene, «solo un uso consapevole di questi dispositivi può aiutare a sconfiggerlo». Il suo post ha già scatenato numerose reazioni, molto diverse anche tra gli stessi insegnanti. C'è chi plaude: «Io li faccio già usare in classe per ricerche e approfondimenti pluridisciplinari. Gli studenti devono scoprire, con la giusta guida, che il cellulare serve a cose importanti, non solo a chattare e a giocare». Ma c'è anche chi, come Gianluigi Dotti che insegna in un istituto superiore di Brescia, parla di «proposta estemporanea" e spiega che dallo scorso novembre nella sua scuola si è deciso di far consegnare i cellulari dai ragazzi quando entrano, perchè altrimenti è impossibile lavorare. «Altra cosa è usare i pc, o le lavagne multimediali, o i laboratori informatici. Gli smartphone no, perchè gli studenti lo usano per tutt'altro che non un utilizzo corretto».

Vai alla sezione Hi-Tech

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • federicot

    07 Giugno @ 07.34

    federicot

    io obbligherei a scrivere su whatsapp in latino e greco

    Rispondi

  • Gigi

    07 Giugno @ 00.14

    Questo governo ci porta alla rovina!

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

gossip

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

Tutti al Begio day a Berceto

Era qui la festa

Tutti al Begio day a Berceto Foto

Ultimi giorni per votare la bella Anna Maria

MISS ITALIA

Ultimi giorni per votare la bella Anna Maria

Notiziepiùlette

Timbri
la parola all'esperto: notaio

Seconde nozze e figli attenti alla successione

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Il caffè? Lo pago con la carta

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

IL CASO

Vaccini obbligatori e verifiche, la protesta dei presidi

CALCIO

D'Aversa si racconta

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

FIDENZA

Matteo e Caterina alla conquista del Canada in bicicletta

IL PERSONAGGIO

Lo Sceriffo, il pilota di drifting che si prepara a Varano

BERCETO

L'epopea degli Scout dal primo campo estivo

Felino

Chiusa fra le polemiche la fiera d'agosto

OSPEDALE

Il Maggiore: «Sostituiremo al più presto le sonde rubate»

Fidenza

Olio davanti ai negozi, lo sfogo dei commercianti: "Baby gang sempre in azione"

ONESTA'

Perde la borsa da fotografo nel parcheggio: immigrato la porta ai carabinieri

1commento

incendio

Doppio focolaio a Panocchia: notte di fiamme e lavoro

IN CORSIVO

Ghirardi, il crac Parma e il "negazionista" Cellino

Doppio intervento

Escursionisti in difficoltà in Appennino

varano

Così i vigili del fuoco hanno recuperato l'uomo scivolato nel calanco Video

Furto

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

VIABILITA'

Domenica di controesodo. Code a tratti tra Parma e Fiorenzuola Tempo reale

appennino

Cade lungo un sentiero sul Ventasso, soccorsa 59enne

SPORT

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

Moto

Paolo Simoncelli: "Marco sarebbe campione del mondo"

SOCIETA'

cinema

E' morto Jerry Lewis, aveva 91 anni

Marina di pietrasanta

Rapina all'alba al Twiga di Briatore, banditi armati

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti