22°

NUOVA POLEMICA

Barbati (Idv): "Una montagna di rifiuti in partenza per Parma-Modena"

La presidente del gruppo assembleare Idv in Regione: "L’Emilia-Romagna si candida al ruolo di polo nazionale per lo smaltimento di rifiuti, a diventare la "pattumiera d’oro d’Italia"

Barbati (Idv): "Una montagna di rifiuti in partenza per Parma-Modena"
Ricevi gratis le news
12

 

BOLOGNA, 17 NOV – "Una montagna di rifiuti proveniente da ogni parte d’Italia è in partenza per gli inceneritori di Parma e Modena, pronta a riempire le tasche delle multiutility Hera e Iren. È il rischio contenuto nella bozza del disegno di legge collegato alla legge di stabilità, che all’articolo 23 prevede una 'rete nazionale integrata di impianti di incenerimentò. La volontà, già pubblicamente annunciata dal Ministro dell’Ambiente Andrea Orlando del Pd, è quella di risolvere il problema rifiuti utilizzando solo gli inceneritori già esistenti": lo dichiara Liana Barbati, presidente del gruppo assembleare IdV in Regione.
"Le Regioni che non hanno impianti di smaltimento, quindi, potranno mandare i loro rifiuti a Parma o a Modena senza nessun limite di tempo. Addio alla salute dei cittadini, addio alle eccellenze alimentari dei nostri territori, addio alla sbandierata autosufficienza territoriale. L’Emilia-Romagna si candida al ruolo di polo nazionale per lo smaltimento di rifiuti, a diventare la "pattumiera d’oro d’Italia. Prepariamoci a una quantità sempre maggiore di emissioni nocive provenienti dagli inceneritori e dai camion che trasporteranno i rifiuti in lungo e in largo nella nostra regione".
BOLOGNA, 17 NOV – "Una montagna di rifiuti proveniente da ogni parte d’Italia è in partenza per gli inceneritori di Parma e Modena, pronta a riempire le tasche delle multiutility Hera e Iren. È il rischio contenuto nella bozza del disegno di legge collegato alla legge di stabilità, che all’articolo 23 prevede una 'rete nazionale integrata di impianti di incenerimentò. La volontà, già pubblicamente annunciata dal Ministro dell’Ambiente Andrea Orlando del Pd, è quella di risolvere il problema rifiuti utilizzando solo gli inceneritori già esistenti": lo dichiara Liana Barbati, presidente del gruppo assembleare IdV in Regione.

 

"Le Regioni che non hanno impianti di smaltimento, quindi, potranno mandare i loro rifiuti a Parma o a Modena senza nessun limite di tempo. Addio alla salute dei cittadini, addio alle eccellenze alimentari dei nostri territori, addio alla sbandierata autosufficienza territoriale. L’Emilia-Romagna si candida al ruolo di polo nazionale per lo smaltimento di rifiuti, a diventare la "pattumiera d’oro d’Italia. Prepariamoci a una quantità sempre maggiore di emissioni nocive provenienti dagli inceneritori e dai camion che trasporteranno i rifiuti in lungo e in largo nella nostra regione".


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • pattysmith

    19 Novembre @ 16.26

    in Campania, dove ce n'è bisogno, non lo hanno fatto. Qui da noi, dove ce n'erano 8 ne hanno costruito un altro. Naturalmente erano già d'accordo tutti i politici. Solamente quelli che hanno i prosciutti davanti agli occhi non vogliono vedere l'evidenza. Ma svegliatevi.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    19 Novembre @ 11.25

    Le minacce alla "food valley" sono ben altre che l' inceneritore ! Sono le cosce di maiali che arrivano dall' Ungheria , sono le conserve prodotte non più cominciando la lavorazione da pomodoro intero fresco nostrano , ma da "pastone" d' ignota provenienza , e potremmo proseguire ancora un pò.....Ne abbiamo già parlato quando abbiamo discusso del decadimento della cucina parmigiana.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    19 Novembre @ 11.19

    "Val Nic" non frequento "facebook" , quindi non le risponderò in quella sede. ma, se lei vuole scrivermi sul "sito" "www.gazzettadiparma.it" , son qua (fin troppo). La proposta di costituire un Sistema Integrato di smaltimento dei rifiuti su scala nazionale viene dallo Stato , non da "politici locali" .

    Rispondi

  • Oberto

    18 Novembre @ 13.29

    evviva la food walley!!

    Rispondi

  • Vercingetorige

    18 Novembre @ 12.46

    PUNTO QUINTO : tutti quelli che continuano a perpetuare la storiella per cui sarebbe stato il Nord ad imporre i propri rifiuti tossici al Sud , sappiano , se già non lo sanno, che non siamo stati noi a mandarli , ma è stata la Camorra a venirseli a prendere , offrendo prezzi convenienti ed assicurando che tutto era in regola. Cosa avrebbe dovuto fare un industriale di fronte ad un' offerta così allettante ? In realtà , al Sud , sapevano benissimo che i rifiuti tossici venivano interrati sotto i campi di pomodoro , ma tacevano , perchè non sia mai che si disturbi Don Ciccio Formaggio ! Adesso vorrebbero che glie li andasse a ripulire l' Esercito. Se li facciano ripulire da Don Ciccio Formaggio !

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Angelina Jolie, perdono Brad se ha imparato lezione

cinema

Angelina Jolie: "Perdono Brad se ha imparato la lezione"

Gomorra 3 la serie debutta in anteprima in sala

serie tv

Gomorra 3: la serie debutta in anteprima in sala

La Gregoraci a Ranzano

gazza...gossip

La Gregoraci a Ranzano

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La cucina piace bella piccante

GUSTO LIGHT

La ricetta "green" - Barchette di carciofi con curry e curcuma

di Silvia Strozzi

Lealtrenotizie

Madregolo, schianto tra un'auto e una moto: un ferito grave

incidente

Madregolo, schianto tra un furgone e una moto: un ferito grave

ladri in azione

Sorbolo, foto-cronaca da un tentato furto in abitazione

carabinieri

Lite con coltello in via Lazio: e così viene incastrato per furto

2commenti

basilicagoiano

Spaccata al bar: videopoker svuotati in un casolare

Calcio

Per il Parma un altro ko

10commenti

Criminalità

Via Traversetolo, porta di un bar sfondata con un tombino

1commento

Via Paradigna

Dipendenti Iren minacciati con la pistola

5commenti

OPERAZIONE

Patrimoni nascosti all'estero, domani gli interrogatori

san leonardo

Vivono coi figli tra topi e rifiuti

11commenti

Lutto

Addio a Giordana Pagliari, un'istituzione del teatro dialettale

1commento

Il caso

Neviano, guerra ai «furbetti» dei rifiuti

Scuola

Al Rasori inaugurate le aule dei ragazzi del Bocchialini

Fidenza

Addio a Orlandelli, il «Mariner»

via carducci

Tre dipendenti della pizzeria Orfeo minacciati col coltello e rapinati Il video

41commenti

dopo Parma-Empoli

Lucarelli: "Tante ingenuità, ma puniti oltre misura" Video

1commento

TARDINI

Terzo stop di fila, Parma ko anche con l'Empoli

Nocciolini si fa parare un rigore. La "rivoluzione" di D'Aversa non basta

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Migranti e tensioni, i fronti parmigiani

di Francesco Bandini

5commenti

EDITORIALE

Il telefonino in classe e il cervello a casa

di Patrizia Ginepri

9commenti

ITALIA/MONDO

terremoto

Messico, strage nel crollo di una scuola. Oltre 200 vittime totali

montecchio

La stalker dell'ufficio accanto: denuncia e divieto di avvicinarsi all'ex amante

SPORT

calcio

Cori sulla sua virilità a Lukaku, tifosi dello United accusati di razzismo

MotoGp

Vale torna in pista a Misano. Il padre: "Ottimista per Aragon"

SOCIETA'

lite a seattle

Svastica al braccio: steso con un pugno da un afroamericano

la storia

Quei 50 antifascisti parmensi nella guerra di Spagna Foto

MOTORI

IL DEBUTTO

Nuova Suzuki Swift, nel weekend il porte aperte

MULTISPAZIO

Dacia Dokker Pick-Up: chi non lavora...