12°

parma

Addio alle casette. Torna il mercato

Entro il 15 gennaio le strutture in legno dovranno sparire - Dal 1° febbraio il ritorno delle bancarelle bisettimanali

Piazza della Pace, casette in legno del mercato della Ghiaia

Piazza della Pace, casette in legno del mercato della Ghiaia

0

 

Chiara Cacciani 
A dicembre spegneranno loro malgrado le sette candeline. Una torta di compleanno indigesta come lo è stata sin da subito, quella per i boxisti della Ghiaia «traslocati» dal 2006 - causa cantiere - nelle casette in piazza della Pace. Ma non ci sarà tempo per un altro anniversario: entro il 15 gennaio le strutture in legno dovranno sparire, in tempo perchè il piazzale possa accogliere – dal 1° febbraio – il ritorno delle bancarelle bisettimanali. Quella parte di mercato cittadino che oggi è ospitata in via Verdi, con «cattiva pace» dei residenti. 
La scaletta è quella  stilata dalla Giunta Pizzarotti e contenuta in una delibera ad hoc che prevede - tra il 15 gennaio e il 1° febbraio - la rimozione delle casette a carico delle associazioni onlus che se le sono aggiudicate partecipando al bando comunale e la sanificazione dell'area da parte del Comune.
Ex-boxisti, soluzioni in vista
Ma al di là del linguaggio  «tranchant» delle date e della burocrazia, la decisione si accompagna al lavoro per trovare una soluzione dignitosa per il futuro degli ex boxisti della Ghiaia. Sono dodici  quelli di fatto ancora attivi in piazza della Pace; altri però (le casette rimaste sono in tutto 21 ) hanno mantenuto ancora aperta la partita nel caso di un ritorno a «casa». «Arriviamo da una lunga serie di incontri a tema. Secondi in numero solo a quelli per la movida...», commenta, inequivocabile,  l'assessore al Commercio Cristiano Casa. «Definire questa partita ingarbugliata è riduttivo - continua Casa - Era una situazione fatta di promesse non mantenute che scontentava tutti e che si trascinava da anni. Questi operatori  sono stati molto maltrattati in passato e finalmente troviamo una “exit strategy” soddisfacente: non ci era mai riuscito nessuno». La strategia è stata - in particolare - quella di mediare tra chi dovrà ritraslocare e chi potrebbe  accogliere. «Purtroppo gli ex boxisti della Ghiaia non hanno diritto a nulla da parte del Comune-  spiega l'assessore - L'unica nostra possibilità concreta era farli rientrare, come abbiamo fatto, nel bando di finanziamento per nuove attività in via Imbriani e via Bixio». E di valutare in questi giorni l'eventualità di mettere a disposizione spazi comunali inutilizzati come il chioschetto in fondo a via Bixio.
Ritorno in Ghiaia?
Ma la speranza è che dia i suoi frutti il dialogo aperto con «Progetto Ghiaia».   «Insieme al consigliere comunale Fabrizio Savani e con Confesercenti abbiamo messo in contatto le due parti: molti degli ex boxisti vorrebbero ritornare nel luogo originario, e potrebbe esserci la possibilità di farlo, ovviamente con strutture che impattino in maniera adeguata sulla piazza secondo i dettami della Sovrintendenza». Tira un sospiro di sollievo, Casa: «Finalmente risolviamo un problema che si trascinava da tempo e riusciamo a riqualificare quell'area: le casette erano ormai fatiscenti, e con i pullman che sostano in Pilotta quella zona è  di grande passaggio di turisti».            
Via Verdi, addio mercato
Tornerà invece in mano ai residenti, via Verdi. Lì una parte del mercato bisettimanale era arrivato ad agosto 2012 , con l'apertura del cantiere in Pilotta. E subito la convivenza con le bancarelle era stata difficile, soprattutto per il problema dei parcheggi. «La conclusione di questa vicenda è positiva - sottolinea l'assessore - i residenti hanno vissuto un disagio oggettivo e vanno ringraziati per la pazienza». Per un grazie che arriva, un sassolino nella scarpa che  va: «A proposito di piazza della Pace: è stato molto brutto sapere che i commercianti di via Carducci raccogliessero firme contro le casette di legno. Comprendo le loro motivazioni, ma è triste che in un momento come questo  dei commercianti facciano una petizione contro operatori che sono già stati parecchio maltrattati. Detto questo: ora che si volta pagina speriamo  siano tutti soddisfatti».           
Chiara Cacciani 

 

A dicembre spegneranno loro malgrado le sette candeline. Una torta di compleanno indigesta come lo è stata sin da subito, quella per i boxisti della Ghiaia «traslocati» dal 2006 - causa cantiere - nelle casette in piazza della Pace. Ma non ci sarà tempo per un altro anniversario: entro il 15 gennaio le strutture in legno dovranno sparire, in tempo perchè il piazzale possa accogliere – dal 1° febbraio – il ritorno delle bancarelle bisettimanali. Quella parte di mercato cittadino che oggi è ospitata in via Verdi, con «cattiva pace» dei residenti. La scaletta è quella  stilata dalla Giunta Pizzarotti e contenuta in una delibera ad hoc che prevede - tra il 15 gennaio e il 1° febbraio - la rimozione delle casette a carico delle associazioni onlus che se le sono aggiudicate partecipando al bando comunale e la sanificazione dell'area da parte del Comune.

Ex-boxisti, soluzioni in vista
Ma al di là del linguaggio  «tranchant» delle date e della burocrazia, la decisione si accompagna al lavoro per trovare una soluzione dignitosa per il futuro degli ex boxisti della Ghiaia. Sono dodici  quelli di fatto ancora attivi in piazza della Pace; altri però (le casette rimaste sono in tutto 21 ) hanno mantenuto ancora aperta la partita nel caso di un ritorno a «casa». «Arriviamo da una lunga serie di incontri a tema. Secondi in numero solo a quelli per la movida...», commenta, inequivocabile,  l'assessore al Commercio Cristiano Casa. «Definire questa partita ingarbugliata è riduttivo - continua Casa - Era una situazione fatta di promesse non mantenute che scontentava tutti e che si trascinava da anni. Questi operatori  sono stati molto maltrattati in passato e finalmente troviamo una “exit strategy” soddisfacente: non ci era mai riuscito nessuno». La strategia è stata - in particolare - quella di mediare tra chi dovrà ritraslocare e chi potrebbe  accogliere. «Purtroppo gli ex boxisti della Ghiaia non hanno diritto a nulla da parte del Comune-  spiega l'assessore - L'unica nostra possibilità concreta era farli rientrare, come abbiamo fatto, nel bando di finanziamento per nuove attività in via Imbriani e via Bixio». E di valutare in questi giorni l'eventualità di mettere a disposizione spazi comunali inutilizzati come il chioschetto in fondo a via Bixio.


Ritorno in Ghiaia?
Ma la speranza è che dia i suoi frutti il dialogo aperto con «Progetto Ghiaia».   «Insieme al consigliere comunale Fabrizio Savani e con Confesercenti abbiamo messo in contatto le due parti: molti degli ex boxisti vorrebbero ritornare nel luogo originario, e potrebbe esserci la possibilità di farlo, ovviamente con strutture che impattino in maniera adeguata sulla piazza secondo i dettami della Sovrintendenza». Tira un sospiro di sollievo, Casa: «Finalmente risolviamo un problema che si trascinava da tempo e riusciamo a riqualificare quell'area: le casette erano ormai fatiscenti, e con i pullman che sostano in Pilotta quella zona è  di grande passaggio di turisti».            

Via Verdi, addio mercato
Tornerà invece in mano ai residenti, via Verdi. Lì una parte del mercato bisettimanale era arrivato ad agosto 2012 , con l'apertura del cantiere in Pilotta. E subito la convivenza con le bancarelle era stata difficile, soprattutto per il problema dei parcheggi. «La conclusione di questa vicenda è positiva - sottolinea l'assessore - i residenti hanno vissuto un disagio oggettivo e vanno ringraziati per la pazienza». Per un grazie che arriva, un sassolino nella scarpa che  va: «A proposito di piazza della Pace: è stato molto brutto sapere che i commercianti di via Carducci raccogliessero firme contro le casette di legno. Comprendo le loro motivazioni, ma è triste che in un momento come questo  dei commercianti facciano una petizione contro operatori che sono già stati parecchio maltrattati. Detto questo: ora che si volta pagina speriamo  siano tutti soddisfatti».           

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

«Leone di Lernia, non mollare»

E' grave

«Leone di Lernia, non mollare»

Canale 5, Ceccherini abbandona l'Isola dei Famosi

Foto Ansa

isola dei famosi

Ceccherini litiga con Raz Degan e se ne va. Televoto: sms risarciti

1commento

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Il rugby irrompe in scena. E arriva il "bello" Sergio Muniz

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il Carnevale della Pappa

LA PEPPA

Ricette in video: Nodini dell'amore per carnevale Video

di Paola Guatelli

Lealtrenotizie

Chiede i soldi all'ex amante per non pubblicare foto "compromettenti": 28enne parmigiana patteggia

Estorsione

Chiede soldi all'ex amante per non pubblicare foto "compromettenti": 28enne parmigiana patteggia

Inchiesta

Multe, Parma fra le città che incassano di più: è terza in Italia Dati 

Quattroruote pubblica la top ten 2016 delle città dove gli automobilisti sono più "tartassati"

5commenti

Il fatto del giorno

L'ultima verità sulla legionella

2commenti

Allarme

Quei 40 bambini «scomparsi» dalle classi

6commenti

Parma

La Corte dei Conti contesta a Pizzarotti la nomina del Dg del Comune

Lo ha annunciato il sindaco su Facebook: "Esposto di un esponente dei Pd. Sono tranquillo"

4commenti

Giustizia

Tar in via di estinzione? I ricorsi calano del 20% all'anno Video

Intervista: Sergio Conti, presidente del Tar di Parma, fa il punto nel giorno dell'apertura dell'anno giudiziario

3commenti

Marche

Due parmigiane fra le macerie per salvare le opere d'arte: "Situazione inimmaginabile"

PARMA

Si fa prestare lo scooter e scippa tre anziane: arrestato giovane indiano

Una delle vittime, cadendo, è finita al Maggiore con il bacino fratturato e oltre un mese di prognosi

5commenti

Bassa

Furti a Mezzano Superiore: nel mirino anche l'asilo e il circolo Anspi Video

Il caso

Rifiuti e videopoker nel parco

L'INCHIESTA

Maxi traffico di auto, chiesti 88 rinvii a giudizio

il caso

Legionella, nuovo incontro pubblico alla Don Milani

La trasmissione di TvParma "Lettere al direttore" seguirà l'evento

1commento

parma calcio

Parma, lotta di nervi col Venezia. Lucarelli: "Attenzione alla Feralpi" Video

TG PARMA

Corniglio: un tir resta bloccato fra le case Video

Sicurezza

A Pilastro spuntano i dossi

20commenti

tg parma

Pesticidi nel Po: dati preoccupanti, trovate anche sostanze proibite

Pubblicato un dossier Ispra

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

11commenti

EDITORIALE

L'avventura di un giorno senza telefonino

di Patrizia Ginepri

ITALIA/MONDO

SPAGNA

Discoteca offre 100 euro alle donne senza slip, è polemica

tv

Rai: anche per gli artisti arriva il tetto degli stipendi

SOCIETA'

CHICHIBIO

«Trattoria al Teatro», tutto il buono della tradizione

Fotografia

Scatti al bar per impersonare... la quotidianità

SPORT

Europa League

Harakiri Fiorentina: il Borussia vince 4-2 e passa il turno

Calcio

I play-off di Lega Pro: ecco come funzionano

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

SALONE

Ginevra, 126 anteprime La guida