DOPO LE FRANE

La Montagna che non si arrende: riparte Schia

Le frane della primavera e le traversie economiche non impediranno la riapertura degli impianti

Schia: sciatori

Schia: sciatori

Ricevi gratis le news
1

 

SCHIA
Beatrice Minozzi
Si è finalmente diradata la nebbia che fino a ieri avvolgeva il futuro di Schia. La neve non ha ancora fatto capolino sulle piste della stazione sciistica più amata dai parmigiani ma ora, dopo mesi di incertezza, una sicurezza c’è: Schia aprirà anche quest’inverno e si prepara per accogliere migliaia e migliaia di sciatori. 
L’incertezza sulle sue sorti era causata dalle vicissitudini dovute al tracollo della Soprip, che deteneva il 90 per cento delle azioni della Schia Monte Caio, e che ha portato alla nomina di un liquidatore solo alla fine di ottobre. 
Grazie però all’impegno del Comune di Tizzano, dell’Unione dei Comuni Parma Est e del Parco Regionale dei Cento Laghi si è riusciti a trovare una via d’uscita: la stazione, infatti, è stata data in affitto (in attesa di una liquidazione definitiva) al Consorzio Bianco Verde formato dagli operatori di Schia, che oltre ad addossarsi gli oneri dei leasing ancora attivi, stanno provvedendo in questi giorni alle onerose revisioni quinquennali della seggiovia Pian delle Guide e dello skilift Prato Grosso, ma anche alla sostituzione della fune dello skilift Campo Scuola.
 Una revisione, come già detto, molto onerosa, perché tutti i pezzi degli impianti in questione (dall’impianto elettrico alla messa a terra fino ai pali e ai morsetti) vengono smontati, uno per uno, per essere sottoposti ad una sorta di «radiografia» che ne attesti le buone condizioni. 
«Abbiamo investito molto in questo progetto - ammette Doriano Bocchi, del Consorzio – ma siamo fiduciosi e speriamo in un’annata positiva, visto anche il grande interesse che gravita intorno a Schia e il continuo incremento dei frequentatori di una stazione che in fondo si trova a soli 40 chilometri da Parma».
Comodità e convenienza sono quindi le parole chiave con cui il Consorzio vuole «ingolosire» i suoi frequentatori, naturalmente senza tralasciare una cura quasi «maniacale» delle piste. La neve, infatti, non ricopre ancora i pendii del Monte Caio, ma le piste sono state preparate a dovere per accogliere al meglio il manto nevoso, naturale o artificiale che sia. 
Infine, in attesa che la stagione sciistica prenda il via – non appena cadrà la prima neve oppure quando le condizioni meteo permetteranno di mettere in funzione l’impianto di innevamento artificiale – la nuova gestione invita tutti ad approfittare dei forti incentivi previsti per habituè e famiglie sulla prevendita degli stagionali entro la fine di novembre. 
Sempre per agevolare gli sciatori, e per «diradare» le code alla biglietteria, il consorzio Bianco Verde sta studiando la possibilità di sostituire il sistema informatico per l’emissione degli skipass, prevedendo inoltre la prevendita in diversi punti strategici del percorso tra Parma e Schia. Per info www.schiamontecaio.it.
SCHIA

 

Beatrice Minozzi

Si è finalmente diradata la nebbia che fino a ieri avvolgeva il futuro di Schia. La neve non ha ancora fatto capolino sulle piste della stazione sciistica più amata dai parmigiani ma ora, dopo mesi di incertezza, una sicurezza c’è: Schia aprirà anche quest’inverno e si prepara per accogliere migliaia e migliaia di sciatori. 

L’incertezza sulle sue sorti era causata dalle vicissitudini dovute al tracollo della Soprip, che deteneva il 90 per cento delle azioni della Schia Monte Caio, e che ha portato alla nomina di un liquidatore solo alla fine di ottobre. Grazie però all’impegno del Comune di Tizzano, dell’Unione dei Comuni Parma Est e del Parco Regionale dei Cento Laghi si è riusciti a trovare una via d’uscita...................................Tutti i particolari sulla Gazzetta di Parma in edicola

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Vercingetorige

    19 Novembre @ 17.32

    SI , VABBE' . La neve si può fare pure coi cannoni, come fanno anche sulle Alpi , altrimenti avrebbero poco da stare allegri anche loro , però , se poi scende il "marino" e la scioglie................

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

Intervista

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

2commenti

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero

IL DISCO

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero Video

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Colorno, arriva la piena. "Via dai piani bassi delle case". Piazza allagata Video

emergenza

Colorno, arriva la piena. "Via dai piani bassi delle case". Piazza allagata Video 1-2

La sindaca: "State lontani dagli argini"

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

copermio

Salvataggio in gommone di tre persone e un cane bloccati in un capannone Video

incidente

17enne investito sulla tangenziale a Sanguigna: è in Rianimazione

ospedale

Arresto cardiaco durante l’ora di ginnastica: 15enne salvato al Maggiore

1commento

maltempo

Emergenza elettricità: tante frazioni isolate nel parmense

1commento

ferrovia

Enza esondato: chiuse le linee Parma-Brescia e Parma-Suzzara

1commento

PIENA

Enza, a Casaltone il peggio è passato. "Ma restate lontano dagli argini" Foto

IL CASO

Via Cavour, 17enne aggredito e rapinato dal «branco»

4commenti

Salsomaggiore

Maltempo, auto imprigionata con a bordo tre bimbi

Brumotti

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

17commenti

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

TRASPORTI

Tep, revocato lo sciopero del 14 dicembre

AVEVA 46 ANNI

Fidenza, stazione più triste senza Luca, il suo giornalaio

La storia

«Il mio viaggio da incubo sull'Intercitynotte»

San Prospero

«I lupi? Ci fanno più paura i ladri nelle case»

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

austria

Esplosione impianto di gas: interrotto il flusso tra Russia e Italia. Calenda: "Oggi stato d'emergenza"

sudafrica

Rissa in carcere, ferito Pistorius

SPORT

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

4commenti

Sport USA

NBA, altro infortunio per Gallinari

SOCIETA'

fidenza

Coduro, 25 mici a rischio sfratto

Ministero

Farmaci più cari di notte: raddoppia il supplemento

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

Auto-moto-pedoni

Guidare su neve e ghiaccio: le 10 regole