Il racconto della domenica

A te che sei e non sai

Rubrica: il Racconto della Domenica

Rubrica: il Racconto della Domenica

Ricevi gratis le news
0

 

Ti ho visto china su quella fetta di terra che è il tuo orto. Ti ho osservato mentre, a detti stretti, mascheravi il dolore che in quel momento ti stava colpendo alla schiena… Eppure con uno stoico sorriso tirato ti rivolgevi a me chiedendomi se la verdura raccolta mi era sufficiente. Per un attimo ho provato tenerezza nei tuoi confronti. Avrei voluto abbracciarti, stringerti forte e regalarti il mio sguardo che in quel momento era, per me, carico di grande affetto.
Non l’ho fatto.
Mentre ora maledico la mia testardaggine, m’accorgo di sentirmi vuota e rammaricata. Non ho ancora perdonato ma questo potrebbe essere un segnale, un incentivo per giungere al grande passo finale dell’indulgenza. In fondo chi sono io per potermi arrogare un tale compito? Sicuramente un essere umano che ha sofferto profondamente e che, mentre pagava il suo conto alla vita, metteva in calce la firma col sangue. E tu? Tu eri colei che mi ha portato nelle viscere profonde della solitudine e mi hai fatto conoscere il mostro dell’abbandono. Se qualcuno mi chiedesse cosa dovresti fare per riportare le cose ad uno stato di neutralità… Beh!... Mi scappa da ridere… Amaramente… Non saprei dare una risposta al quesito. Quello che è fatto è fatto e, siccome non si può tornare indietro cancellando la memoria della sofferenza di chi ha vissuto situazioni spiacevoli, credo che come sempre accetterò questo scontro interno di emotività e negatività aspettando che il destino decida a chi aggiudicare e come la vittoria. Nel frattempo sarò felice se mi si ripresenterà la sensazione calda e spontanea dell’affettività; cercherò di goderne a pieno la determinata e fugace tempistica impedendo alla mente di sfoggiare la sua razionalità. Solo così mi risparmierò la penitenza del rammarico. Anche adesso, mentre sto scrivendo, mi sto chiedendo perché provo la necessità di mettere nero su bianco questo mio sentire e, ancora una volta, non ho la risposta giusta alla situazione. Con te non c’è mai un equilibrio costante nel tempo siamo come le colate laviche di un vulcano. Usciamo prepotentemente dalla stessa bocca e mentre scivoliamo verso la meta, entrambe indistintamente bruciamo ogni piccola forma vivente. La nostra foga è tale che la competizione è solo tra di noi a discapito di chi ci circonda. A volte, per uno strano scherzo disegnato, ci avviciniamo al punto tale da fonderci. In quel preciso istante generiamo una fiamma dal potere devastante anche se breve nella durata. Assumendo poi quel colore nero screziato di rosso, lasciamo intravedere un cuore pulsante ma omettiamo sempre di far capire la pericolosità del nostro essere. Abbiamo la stessa composizione ed intrapreso due percorsi alternativi evitando di incrociarsi – scontrarsi eppure, quando questo avviene, non ricordiamo mai la nostra essenza che per entrambe è identica. Nel marasma sconfinato del vivere mi capita di osservarti e smentita giungo sempre al solito ed inequivocabile pensiero… Sotto al tuo sorriso non c’è nulla, tu sei solo quello che hai sulla faccia… Una persona a cui la vita stessa è sfuggita. Ti compiango e provo un pizzico di comprensione che s’arresta appena apri la bocca dando fiato ai polmoni… Mai un moto d’affetto o un gesto spontaneo di amorevolezza nei miei confronti eppure hai necessità di appoggiarti a me, di chiedere con imbarazzo senza tralasciare la tua acida arroganza. In quel momento nella mente si scolpisce a caratteri cubitale la domanda «PERCHE’?» e osservo la tua bocca muoversi e le rughe contrite che esaltano l’espressione di dissenso… Ma io non ti sento più!

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Vasco Rossi nel 2018 sarà a giugno negli stadi

musica

Vasco Rossi torna negli stadi: appuntamento a giugno 2018

1commento

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero

IL DISCO

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero Video

Lenny Kravitz a Verona e Lucca per tour estivo

musica

Lenny Kravitz a Verona e Lucca per il tour estivo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

CHICHIBIO

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

di Chichibio

Lealtrenotizie

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

Brumotti

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

allarme maltempo

L'Enza e il Taro fanno paura: vertice notturno. Sorbolo, ponte chiuso fino a domani (Paura a Vignale: il video)

5commenti

Incidenti

Corcagnano e via Spezia: due pedoni investiti, sono in gravi condizioni Video

ordinanze

Ghiaccio, maltempo e zone in Appennino senza luce: ecco le scuole che resteranno chiuse

MALTEMPO

Ghiaccio (le foto) e black-out, Lucchi: "Berceto in ginocchio" Video: il Baganza fa paura

anteprima Gazzetta

Un altro grave incidente sulla Massese

San Prospero

«La Vela» in stato di abbandono

Ladri, rifiuti, droga: non c'è pace. Ma qualcuno "resiste". Parlano i commercianti

4commenti

autostrada

Auto si capovolge in A1 a Campegine: conducente illeso Foto

ieri sera

Lupo investito da un'auto in via Emilio Lepido

28commenti

squadra mobile

Vicofertile, quattro kg di droga in casa del pusher "impenitente" Video

3commenti

legambiente

La Brescia-Parma tra le peggiori linee ferroviarie d'Italia con la Circumvesuviana e l'Agrigento-Palermo

3commenti

GAZZAFUN

Dagli ex alle coppe vinte: 10 quiz per sapere tutto del Parma

SENZATETTO

Il Natale lontano di chi vive sotto i ponti

1commento

tg parma

Guerra: "Per Fedez nessuna location bocciata. In settimana l'annuncio"

FORNOVO

Polemiche sull'albero di Natale

1commento

SALSO

Ancora furti: due case messe a soqquadro

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Berlusconi ritorna: non farà da spettatore

di Stefano Pileri

UNIVERSITA'

Smart Production Lab 4.0 al servizio del futuro

di Katia Golini

ITALIA/MONDO

COREA DEL NORD

Pyongyang prepara la guerra batteriologica?

manhattan

Esplosione a New York: "Bombardano il mio Paese (Bangladesh) volevo vendetta" Mappa - Foto - Il momento dell'esplosione

SPORT

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

calcio

Ottavi Champions: Juve con il Tottenham, Roma con lo Shakhtar. L'Europa League

SOCIETA'

Ministero

Farmaci più cari di notte: raddoppia il supplemento

emendamenti

Manovra: salta la stretta sull'uso dei cellulari in auto

MOTORI

Auto-moto-pedoni

Guidare su neve e ghiaccio: le 10 regole

MOTO

Prova Kawasaki Z900RS