-2°

IL RACCONTO DELLA DOMENICA

Giacomo Puccini a Parma

Rubrica: il Racconto della Domenica

Rubrica: il Racconto della Domenica

Ricevi gratis le news
0

 

È il novantesimo della sua compianta morte. Credo che l'amicizia tra Puccini e Parma risalga al gennaio 1898, quando il già celebre autore di Bohème si trattenne in città ben tre settimane quasi continue per controllare le prove del capolavoro al Teatro Regio; intanto consumava ottimi pasti di specialità locali. Suoi ritrovi favoriti erano la «Fontana», la «Coroncina», ma ancor più la «Concordia», dove il capocameriere Gonippo Bocchi gli apparecchiava un bollito da medaglia d'oro e contorno di fagiolini toscani all'olio. Gonippo un giorno gli presentò il sindaco della città, Giovanni Mariotti, grosso personaggio, discusso «picconatore» (storiche le sue demolizioni), e al tempo stesso devoto ammiratore di Verdi, in nome del quale fece erigere l'ara monumentale, oggi rottamata, e portò alla realtà il Conservatorio di musica.
Puccini subito si adombrò: la sua timida riservatezza gli impediva di accogliere con simpatia nuove conoscenze, specie se importanti, e non di sesso giusto.
In seguito fu riconoscente in cuor suo al buon Gonippo (che non doveva più rivedere) per un particolare uscito dalla conversazione con Mariotti. Il quale, facendogli da cicerone in giro per la città, e mostrandogli il monumento sepolcrale scolpito da Lorenzo Bartolini per Neipperg, secondo marito morganatico di Maria Luigia, spiegò: «È un ricordo marmoreo dell'uomo dinanzi a cui tremava tutta Parma».
Colpito dalla notizia, Puccini (come confidò a Giovanni Cenzato) la trasferì nel secondo atto del libretto di Tosca, già consegnato a Ricordi, laddove Floria recita di fronte al cadavere del barone Scarpia: «E avanti a lui tremava tutta Roma!». Uno speciale collegamento nato a Parma, tra manzo, cotechino e turismo urbano.
A tavola con Giacomo sedeva anche Cleofonte Campanini, il direttore che aveva fatto conoscere Madama Butterfly nel 1904 al Teatro alla Scala, protagonista Rosina Storchio. Spettacolo burrascoso, contestato, un complotto per demolire l'autore.
I suoi avversari fecero cagnara, e la giapponesina Cio-Cio-San ne pagò le spese. O meglio, pagò la Storchio, umiliata in modo crudele. Puccini comunque la considerò sempre la sua cantante preferita in quella parte. Qualche anno dopo, la incontrò casualmente, venendo da Torre del Lago, sul passo della Cisa, dove il Maestro, pioniere dell'automobile, stava transitando con la sua vettura, diretto a Milano. La Storchio era invece appiedata per una foratura. Raccontava Puccini: «Il più grande chiodo di scarpa montanara si era piantato in una gomma e non c'era modo di scardinarlo. Per farla breve caricai Butterfly sulla mia auto: la sua ci avrebbe raggiunto in seguito a Parma.
Qui giunti andammo alla “Concordia”. Ma cammin facendo la Rosina avanzò una curiosità: voleva sapere chi fossero i due atleti in bronzo dominanti la piazzetta vicina al Municipio. Farmi simili domande sulla soglia del ristorante, mentre già assaporavo il profumo del bollito!... Per sbrigarmela alla svelta inventai una interpretazione mezzo storica e mezzo mitologica che andò a fagiolo e calmò la curiosità della cantante». Cosa avrà imbastito il Maestro, a proposito dei «du brasä», i giganti farnesiani Ercole e Anteo? Non l'ha detto, soltanto concludeva: «Satolli che fummo, ce ne andammo ognuno per proprio conto. Lei a Salsomaggiore ed io fra i meneghini» - sempre che sia vero, conoscendo l'attaccamento del nostro Giacomo a un certa qualità di dessert...

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Nadia Toffa

Nadia Toffa

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

14commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Torta di stelline

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

Lealtrenotizie

Un uomo cl 54, tratto in arresto per il reato di atti persecutori

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

8commenti

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

San Polo d'Enza

Spaccate a tempo di record: altri 4 colpi "intestati" alla banda, uno a Montechiarugolo

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

3commenti

calcio

Contro il Cesena il Parma deve accontentarsi

Al Tardini il primo 0-0 dell'anno

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

correggio

Intervenne per sedare una lite e venne "pestato": 6 denunciati

il caso

La salma di Vittorio Emanuele III è arrivata a Vicoforte Foto

SPORT

nuoto

Europei, bis d'oro dell'Italia: prima Dotto e poi Orsi

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

SOCIETA'

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

DUE RUOTE

La prova: Ducati Multistrada 1260