Il racconto della domenica

Uno splendido fiore di magnolia

Rubrica: il Racconto della Domenica

Rubrica: il Racconto della Domenica

Ricevi gratis le news
0

Era sbocciato nella parte terminale del ramo appoggiato al terreno tra germogli di amarene e difeso da foglie verde scuro, coriacee, lucide come scudi.
Si complimentò con se stessa per non aver tagliato il ramo quell’inverno che la neve, per l’abbondante nevicata della notte, lo aveva piegato fino a terra. Il ramo aveva continuato a vivere. Adesso, anche a fiorire.
È, quello della magnolia grandiflora, un fiore lussuoso, largo quindici-venti centimetri, di un bianco avorio compatto, dal profumo fragrante, intenso, con una punta di limone. Di una bellezza splendida. Irraggiungibile. E quello ai suoi piedi, quasi nascosto rispetto agli altri che si aprivano nel fogliame crepitante, toccati dalla luce del sole e dall’azzurro del cielo, le era ancora più caro non solo per la facilità con cui poteva osservarlo, fiutarlo, mettere il naso dentro il suo calice come facevano le api che bottinavano golose fin dal mattino, ma perché era anche per merito suo se adesso fioriva.
Lo aveva notato la mattina che era uscita per stendere il bucato – le piaceva in estate asciugare le lenzuola all’aria come si faceva una volta – e un capo del filo era legato al tronco dell’albero.
Per tutto il giorno pensò al fiore. E sentì di voler partecipare alla sua vita segreta.
Quello di prendere una seggiolina bassa e sedersi per alcune mattine consecutive - il tempo breve della fioritura - accanto a lui, le parve un ottimo modo per realizzarlo. Ma, conoscendosi, eccola dopo un po’ diventare irrequieta, alzarsi, girellare intorno, tornare a sedersi, alzarsi di nuovo. Annoiarsi, insomma. No. Non poteva stare in contemplazione del fiore per tutta la mattina. E neppure leggere anche se, in fondo, è la cosa che si fa di solito quando si sta seduti in giardino, all’ombra, con il cappello di paglia in testa calato fino agli occhi. Ma, immersa nella lettura, avrebbe dimenticato ben presto non solo il fiore - la sua vita opulenta e silenziosa - ma tutto quanto la circondava.
Uscire invece con il cestino da cucito tentando di realizzare la baschina all’abito stampato a papaveri e fragole che tanto le piaceva, le sembrò la soluzione migliore. Non prima però di aver ricavato un piccolo spazio sotto la magnolia stessa rimuovendo il tappeto di foglie secche, polverose e rumorose che si era formato con gli anni, aver tagliato i germogli delle amarene, e il resto dell’erba che vi cresceva indisturbato.
Spruzzato quindi sulle braccia e sui piedi lo spray per le zanzare (anche se al mattino ce n’erano poche, qualcuna sarebbe senza dubbio arrivata), presa la seggiolina impagliata, sedette vicino al fiore con il cestino da lavoro posato a terra, l’abito ripiegato sulle ginocchia. In verità, stare in quella nicchia d’ombra sotto la pianta per partecipare all’esistenza del fiore «giocando alla sarta» poteva essere considerata una cosa da bambini, e forse lo era, ma, grazie a dio, non c’era nessuno a chiederle ragione di quel fare, e lei non l’avrebbe raccontato ad anima viva.
Lì sotto l’aria scorreva fresca, limpida come acqua; le foglie della magnolia che sulla pagina superiore, di un verde splendente, riflettevano lo scintillio del sole, viste da sotto, opache, sembravano scaglie di un animale fantastico, sconosciuto, ma innocuo; e il profumo che si respirava era intenso, delizioso. Si sentì felice.
Guardò il fiore ai suoi piedi: fino a che il tessuto dei suoi petali avorio non avesse incominciato a corrompersi, a tingersi di marrone, afflosciarsi e cadere mostrando la piccola pannocchia, come un cero, che portava semi nascosti da maturare, lei sarebbe andata da lui tutte le mattine, perché - prima - ci sarebbero state api e farfalle, e gocce di rugiada come diamanti nel calice superbo, e quel profumo fragrante che inebriava, e i suoi occhi ammirati che lo guardavano. Prima. Prima di morire.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Moreno Morello

Moreno Morello

TELEVISIONE

Aggredito Moreno Morello di Striscia la Notizia in un hotel di Roma

Ascolti: fiction Canale 5 a 2,2 mln, Sarà Sanremo 11.36%

televisione

Ascolti tv: la fiction Sacrificio d'amore vince di misura su Sarà Sanremo

Guerre stellari tra solennità e disco music

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il nuovo video sulle 5 regole per non toppare l’anolino di fidenza

TRADIZIONI

Anolini, a Fidenza li fanno così (video). E voi? Inviate video e foto

Lealtrenotizie

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

VOLANTI

Picchia l'addetto del Coin e fa fuggire il complice con la refurtiva: arrestato 31enne

Si tratta di un senegalese richiedente asilo. Denunciati anche due giovani del Ghana: avevano 600 euro di vestiti non pagati negli zaini

BASSA

Donna investita da un'auto a San Secondo: è grave

cosa fare oggi

Tra assaggi di Natale, Kataklò e "ristoranti" per animali: l'agenda del sabato

STADIO TARDINI

Il Parma col Cesena punta alla cinquina Diretta dalle 15

I crociati hanno vinto le ultime quattro gare in casa ma i romagnoli sono in gran forma con un attacco prolifico. Fuori Munari, gioca Dezi

CORCAGNANO

L'addio a Giulia, folla commossa al rosario

Il funerale alle 14,30

TRAVERSETOLO

«Senza gas in inverno. E le bollette pagate»

DOPO-ALLUVIONE

Colorno, l'accusa dei cittadini: «Non siamo stati avvertiti»

ALLUVIONE

Tra ruspe e "angeli del fango": a Lentigione si lavora senza sosta Foto

Messa domenicale sul sagrato della chiesa

SALA BAGANZA

"E nel mio bar metto i libri al posto delle slot"

2commenti

SOLIGNANO

Allerta meteo via mail, ma non c'è la corrente

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

L'assessore Guerra: "Spenderemo 100mila euro in meno"

8commenti

TURISMO

Appennino, arriva la via Longobarda

SALSO

«L'alveo dello Stirone è abbandonato a se stesso»

Inchiesta

Disturbi dell'apprendimento, la situazione a Parma

Regione

Alluvione, la prima stima dei danni: 105 milioni fra Parma, Reggio e Modena

Il presidente della Regione ha firmato la richiesta di stato di emergenza, subito girata al governo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

FABBRICO

Omicidio nel Reggiano, un arresto: 20enne ucciso per un pettegolezzo

KILLER

Catturato Igor: niente estradizione in Italia. E' arrivato in Spagna in auto? Foto

1commento

SPORT

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

calcio

Fumogeni prima della partita con la Ternana: denunciati due tifosi del Parma

1commento

SOCIETA'

CUNEO

La salma di Vittorio Emanuele III tornerà in Italia

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

MOTORI

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande

DUE RUOTE

La prova: Ducati Multistrada 1260