12°

Il racconto della domenica

Pranzo veloce per il figlio

Rubrica: il Racconto della Domenica

Rubrica: il Racconto della Domenica

Ricevi gratis le news
0

Il figlio era arrivato all’improvviso. Lei stava raccogliendo rami secchi caduti nel prato per il vento della notte, quando aveva visto la sua macchina spuntare da dietro il cespuglio dei noccioli, lungo lo stradello. L’aveva guardato con sorpresa: no, quel giorno non doveva tornare per il pranzo, forse, più semplicemente si disse, aveva dimenticato qualcosa, ed era passato da casa a ritirarla. Comunque si era sfilata i guanti e gli si era fatta incontro con aria interrogativa.
Alla sua spiegazione - Prendo la sacca della palestra e vado qui al McDonald’s per un panino perché non ho ancora mangiato - lei aveva opposto un pronto rifiuto. No. Vieni. Ti metto a tavola in dieci minuti -, e senza aspettare risposta l’aveva preceduto verso casa. Davanti alla porta mentre sfilava in fretta gli stivali le era tornata in mente la Gina.
Eccola, la Gina, comparire sul sentiero di terra gialla non appena l’eco dei colpi del mezzogiorno, suonati dal campanile della chiesa, dileguavano nell’aria calda e tersa della valle. Massiccia come una figura femminile di Picasso sulla spiaggia - adesso, a distanza di anni, quando pensava a lei era così che la vedeva - avanzava nella felicità azzurra del cielo senza fatica, con il grembiule ripiegato e gonfio tenuto ben stretto da una mano, con l’altra a reggere rami verdi sulla spalla. Eccola sfilarsi le scarpacce da uomo una contro l’altra davanti alla porta di casa ed entrare a piedi nudi in cucina - un antro buio dopo tanto sole - e rovesciare il contenuto del grembiule, come una cornucopia, sul tavolo.
Il tempo di lavarsi mani, di sciacquare la verdura sotto l’acqua corrente del lavandino vicino alla finestrella, di tirare il cassetto del tavolo per prendere il coltello che già un goloso profumo d’aglio si spandeva per la cucina. Gli zucchini avevano pennellate di luce come di biacca sulla buccia, teneri e morbidi non opponevano resistenza alcuna alla lama del coltello che li tagliava a rondelle dalla polpa pallida e rugiadosa che sfrigolavano poi, allegre, nell’olio caldo della padella. Il ciuffo di prezzemolo profumato aspettava il suo turno sull’incerata del tavolo. Così le uova fosforescenti. Così il formaggio.
Adesso, mentre in cucina lei trafficava con pomodori e insalata e cuoceva bistecche di pollo per veloci scaloppine al limone, le veniva quasi da piangere al ricordo dell’incomparabile bellezza di quella scena che si ripeteva a mezzogiorno. Di come restasse ipnotizzata - il verbo non era per niente esagerato - dal fare abile di quelle mani robuste scurite dal sole, da quel loro maneggiare svelto e sicuro la verdura appena colta, ancora calda e odorosa di terra - ma valeva per qualsiasi altro ingrediente -, e trasformarla in piatti gustosi, impareggiabili. Era questo ad affascinarla. Era la precisione del gesto. La sicurezza. L’eleganza. La magia di quel fare.
Educatamente chiedeva se poteva essere d’aiuto. Magari preparare la tavola. E si alzava dal divano mettendo da parte il libro su cui aveva studiato per tutta la mattina. Si avvicinava alla credenza, impacciata, mentre la Gina girava le zucchine, grattugiava il formaggio, sbatteva le uova, tagliava la pagnotta in fette scure e compatte, riempiva la brocca d’acqua fresca e le serviva una frittata con le zucchine soffice morbida ineguagliabile. E i lunghi rami di ciliegio carichi di frutti rossi, dolci, a mazzetti tra le foglie lucide e scure che incominciavano appena ad appassire lasciati davanti alla porta, la Gina li prendeva e glieli metteva davanti al piatto, sorridendo, senza una parola.
Anche lei aveva preparato un pranzo veloce e servito il figlio. Lui aveva mangiato di gusto ed era ripartito. Soddisfatto, le pareva. Ma lei non era più scesa in giardino, era rimasta in cucina, il gomito appoggiato alla tavola da sparecchiare, con quel ricordo che le riempiva il cuore di commozione. Una dea, la Gina. Le aveva mai detto che le aveva voluto bene?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

'A Ciambra' escluso dalla corsa agli Oscar

cinema

"A Ciambra" escluso dalla corsa agli Oscar

Karma: la notte di J.L. David

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus

parma

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

I regali di Natale per lui

PGN

I regali di Natale per lui

Lealtrenotizie

Il Marconi piange Giulia

LUTTO

Il Marconi piange Giulia

Vicino a Coenzo

«Noi, i dimenticati dell'alluvione»

Copermio

«Pensavamo di morire annegati. Mio figlio vivo grazie al maresciallo»

Processo

«Spese pazze» in Regione, assolti Ferrari e Garbi

oltretorrente

Marcia antirazzista dopo il pestaggio. In corteo con Said

Abdul, il suo dipendente aggredito: non riesco ancora a capire perché ce l'avessero con me

1commento

Dopo piena

Lentigione, gli sfollati a casa per Natale

Montagna

Corniglio, si pensa a una eventuale «class action» contro Enel

Tg Parma

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia Video - Foto

Il noto ex calciatore

Cosa manca a Beckham dell'Italia? La trattoria Cocchi di Parma

1commento

Colorno

Oltre un milione di danni per l'Alma

Colorno (e Lentigione), si lavora per tornare alla normalità. Il punto della situazione

A Lentigione un pensionato è morto mentre spalava il fango

ghiaccio

Montagna, dopo tre giorni ci sono ancora famiglie senza elettricità

1commento

anteprima gazzetta

Un'altra vittima innocente: "Possiamo migliorare le condizioni nelle strade"

2commenti

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

3commenti

lentigione

I lavori sull'argine dell'Enza visti dal drone Video

Ricerca

Centri storici: quello di Parma tra i più dinamici in Italia

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

carabinieri

Traffico rifiuti a Livorno, sei arresti. Intercettazioni choc: "I bambini? Che muoiano"

1commento

Francia

Scontro treno-scuolabus, "21 alunni feriti gravi"

SPORT

Calciomercato

Parma, Faggiano rinnova: "Il progetto va avanti"

tg parma

Ospedale dei bambini: i giocatori del Parma diventano... Babbo Natale Video

SOCIETA'

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

NOVITA'

Nuova Audi RS4 2017, il ritorno del V6 biturbo

DUE RUOTE

La prova: Ducati Multistrada 1260