Il racconto della domenica

Il diplomatico e la signora

Rubrica: il Racconto della Domenica

Rubrica: il Racconto della Domenica

Ricevi gratis le news
0

Viaggiavo in treno in Svizzera. Ero diretta in Germania a Friburgo per frequentare un corso di diritto penale incaricata dall’università dove svolgo il mio lavoro. Mi allontanavo da casa, all’estero, per la prima volta, con i dovuti e santi timori di una nuova avventura di studio e di lavoro: la difficoltà della lingua e della città fino a quel giorno del tutto sconosciuta. Ero sola. Non conoscevo nessuno.
Mi lasciavo prendere dalla lettura del libro e vagamente immaginavo le prossime nebbie invernali, il gelo duro nell’aria feroce quando sarei tornata al mio paese, tre mesi dopo, a riprendere l’impegno all’università, i mille problemi, che sorgevano ogni giorno fiondati improvvisamente nella realtà dalla roulette della vita.
Era entrato il controllore salutando i viaggiatori, la borsina al collo e la pinza per convalidare i biglietti. Il signore che mi era seduto di fronte aveva mostrato i suoi documenti da agente diplomatico con cittadinanza Svizzera, svegliando la curiosità della signora napoletana comoda al suo fianco con domande sul suo lavoro, interessata soprattutto a scoprire la magia di come si diventa agenti diplomatici; perché, secondo la signora napoletana, ci doveva essere un trucco, come in tutte le cose umane, della realtà e della vita, e lei era decisa a scoprirlo. Era una donna con una cascata di capelli neri, voluttuosi, li lasciava muovere in libera caduta con sorrisi dipinti di rosso dalle labbra morbide con il fascino di chi conosce gli uomini e le loro armi quasi sempre spuntate, scoperte, spesso fucili che sparavano a salve e la cilecca era un fatto compiuto.
«Qual è la strada per diventare agenti diplomatici? Esistono corsi, scuole di partito votate a preparare persone dotate di talento all’arte della diplomazia che spesse volte mette in riga la politica forte e salva una situazione compromessa?».
«Per fare i diplomatici bisogna essere dotati di lunga pazienza, di tessere ragnatele in ogni occasione senza mai dare nell’occhio all’avversario, con cautela e candore, come se si lavorasse per il nemico, trarlo nella gabbia e costringerlo a firmare un patto di non belligeranza, di pace proficua e amica. La diplomazia è l’arte del possibile».
I viaggiatori ammiccavano. Sorridevano. Sfogliavano il quotidiano, gli occhi sfuggenti al disopra della pagina a seguire il dialogo ingaggiato dalla donna.
«Vede, io sarei portata alla diplomazia perché amo la società dei salotti, mi piace viaggiare, conoscere paesi e città sconosciute».
Parlava, la signora, e mostrava le mani, le unghie laccate di rosso carminio, i polsi ingabbiati in braccialetti d’oro, anelli che sprizzavano luce nell’elegante scompartimento del treno. Il diplomatico dava segni di stanchezza, d’impazienza; la sua educazione non gli permetteva di rispondere con malcelata gentilezza; la formazione professionale gli aveva insegnato la lunga attesa del silenzio; niente risposte avventate a compromettere l’arte della diplomazia e la sua storia che aveva fatto incontrare la politica attiva della società con la preghiera della chiesa, della religione cattolica e il mondo del lavoro e del proletariato.
«Non basta signora avere la passione per i salotti e i viaggi, occorre anche una base, un minimo di preparazione al lavoro diplomatico, che spesso deriva dalla famiglia in cui si è nati. Non è così facile, mi creda».
«Eppure per me conoscere e conversare con persone del tutto sconosciute è come parlare con i miei in casa, in famiglia. Mi viene del tutto naturale. Io la sento come una dote che non riscontro in molte persone e amici che conosco».
A quel punto avevo chiuso il libro e smesso del tutto di leggere. Il diplomatico era visibilmente scocciato, qualcuno dei viaggiatori aveva aperto di nuovo il giornale e ripreso la lettura. La signora forse era venuta a corto di fiato o aveva capito che il dialogo con il diplomatico era finito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

David Garrett

David Garrett

TEATRO REGIO

Cancellato il concerto di David Garrett

Renata Tebaldi conservata per l'eternità al Polo Nord

SCIENZA

Renata Tebaldi conservata per l'eternità al Polo Nord

Lo scandalo delle molestie sessuali si allarga a Broadway

Tom Schumacher è il produttore della versione musical di "Frozen"

Stati Uniti

Lo scandalo delle molestie sessuali si allarga a Broadway

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gene Gnocchi, Pirandello e la danza

VELLUTO ROSSO

La settimana a teatro, da Pirandello alla danza Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Allerta meteo livello giallo

meteo

Parma, allerta a livello giallo

1commento

tg parma

Le ex Luigine continueranno a esistere. La gestione passa a Proges Video

lettera aperta

Elezioni, le cinque richieste di Pizzarotti ai candidati

4commenti

Castell'arquato

Aggredisce moglie e figlio con chiave inglese: trasportati in fin di vita al Maggiore

viale bottego

Fiamme in studio dentistico: evacuato tutto il palazzo. Due intossicati Foto

amarcord

Le «innominabili case» (chiuse) che popolavano Parma: la mappa Foto

Via Buffolara

«Prima mi ha investito e poi picchiato»

16commenti

squadra mobile

Preso il rapinatore (seriale?) con roncola della sala scommesse Il video del blitz

TRAFFICO

Tamponamento nel pomeriggio sulla tangenziale nord

furti

Svaligiate le sedi delle associazioni per i disabili. E allora, "Caro ladro ti scrivo..."

1commento

tg parma

Parmigiano 60enne prestanome per una banda di ladri dell'Est Video

Bonifica Parmense

Parte il progetto che metterà in sicurezza Bocca d'Enza

salute

Vincere il tumore: la testimonianza di tre parmigiani

Fidenza

Addio a Fabrizio «Fispo» Rivotti

CURIOSITA'

Il colore del cartello è sbagliato: Langhirano diventa... provincia (o regione) Foto

EDUCAZIONE

Femmine, maschi e gli stereotipi che ingabbiano

Differenze di genere, Torti: «Diamo la libertà di scegliere qualsiasi strada»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

3commenti

GAZZAFUN

Ex rimpianti e non: riconosci questi giocatori del Parma?

ITALIA/MONDO

Genova

Mamma salva il figlio di un mese e mezzo seguendo le istruzioni telefoniche del 118

SAN POLO D'ENZA

Operazione Copper Field: sgominata la banda del rame

SPORT

sport

La discesa d'Oro di una favolosa Sofia Goggia Foto

baseball

Un mancino per il Parma Clima: Escalona rinforza il monte

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Balli e divertimento al Newyork di Sissa Foto

UNESCO

Città Creative per la Gastronomia: il progetto entra nel vivo

MOTORI

ANTEPRIMA

Volvo, ecco la nuova V60 Fotogallery

motori

Ferrari: ecco la 488 Pista, sarà presentata a Ginevra