-2°

Il racconto della domenica

«Torototéla» con musica e pizza

Rubrica: il Racconto della Domenica

Rubrica: il Racconto della Domenica

0

A New York, nel salone del nostro hotel, i turisti americani ballavano in costumi dell’Ottocento e si dimenavano felici, gli uomini truccati da nordisti, sudisti e sceriffi.
Intanto nella hall una sessantina di italiani se ne stavano in pena, mogi mogi.
Erano artisti di coro e inseguivano l’impresario, il signor Walcott, trascinato in continue riunioni, nelle quali in sostanza gli elencavano i suoi debiti. L'ultima volta era filato via tra due poliziotti rassicurando tutti: «Boni boni, torno subito!».
Gli italiani lo attesero invano accampati per giorni. Venivano dal Canada, da Toronto: avevano cantato con grossi nomi della lirica, loro sì retribuiti a suon di dollari, a differenza delle masse, ancora a bocca asciutta. Il manager italiano, che si era fidato di Walcott, compariva sui giornali col nomignolo di «Toronto-téla», contaminazione del nome di una vecchia «macia» emiliana, «Torototéla», attore in una combriccola di miserabili che davano spettacoli all'aperto e dormivano nelle stalle.
«Torototéla» di faccia tosta scenica ne aveva e passò alla storia del teatro guittesco nel finale del dramma «L'altro» quando, con la pistola in pugno, si scagliava contro il rivale in amore. La pistola faceva cilecca, lui con sdegno la buttava e afferrata una sedia fingeva di fracassarla in testa al concorrente gridando «Muori, muori … avvelenato!…».
Da solo interpretava inoltre il ruolo di «re dei gnocchi» in una festa folcloristica della Bassa reggiana, dove poteva anche sfamarsi, opportunità che non gli capitava spesso.
Quanto ai suoi omonimi a metà, i coristi reduci da Toronto, non sapevano come campare e tornarsene a casa, una sorte che non di rado incontravano le nostre compagnie all’estero, in passato, e che non dovrebbe ripetersi di questi tempi, più regolamentati, mentre l’imbroglio trova comunque il modo di coabitare con la legge. A favore dei cantori iellati si adoperò la comunità italiana, per primo il ristorante «Asti» con Adolfo Mariani, il proprietario, un amante del melodramma.
Giunto nella «Grande Mela» per studiare col celebre baritono verdiano Maurel, ormai però malridotto alquanto, Adolfo aveva rinunciato al bel sogno e davanti al ristorante cantava brani d’opera per attirare clienti. Una vicina, vecchietta bizzosa, lo denunciò per schiamazzi. Il giudice rilevò nella sua protesta un’avversione preconcetta alla buona musica e dichiarò Adolfo meritevole di encomio.
I concerti continuarono. E ci fu anche una commemorazione di Lorenzo Da Ponte, il librettista del «Don Giovanni» di Mozart, che di vecchiette ne aveva scandalizzato non poche. Da Ponte aveva avuto sepoltura nel cimitero del quartiere, soppresso poi dalle politiche urbanistiche.
Si recitarono brani del capolavoro, mentre Adolfo, con la sua bella voce, cantò la serenata del gran corruttore, «Deh vieni alla finestra», accompagnandosi col mandolino. Stavolta nessuno protestò e «Asti» fece notizia tra i big, di vario peso, da Toscanini a Rocky Marciano. Non mancarono nuove attrazioni, fra le quali... Un pizzaiolo napoletano girava sulla punta di un dito i dischi di pasta cruda prima di infornarli, e ne lanciava uno d’obbligo in faccia a padron Adolfo.
I camerieri avvolti nelle tovaglie, ognuno reggendo un cero, sfilavano in processione cantando il «Miserere» del «Trovatore» accompagnati da un’orchestra di pentole coperchi e bicchieri. La leggendaria soprano Joan Sutherland volle cantare con Adolfo «Là ci darem la mano» del «Don Giovanni».
Nel finale arrivarono le paste crude in faccia. Neanche la star Joan venne risparmiata. E nacque una nuova pizza, saporosissima, chiamata «alla Sutherland».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Piazzale S. Lorenzo:  festa al «Piano A»

Pgn

Piazzale S. Lorenzo: festa al «Piano A» Foto

maria chiara cavalli 1

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento

Lady Gaga: soffrodi disturbi psichici

RIVELAZIONE

Lady Gaga: soffro di disturbi psichici

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Reparti soppressi, allarme al Maggiore

Ospedale

Reparti soppressi, allarme al Maggiore

Sono cinque le strutture coinvolte: semeiotica, ortopedia, centro cefalee e due chirurgie

Parma

Nuovo percorso ciclabile fra la stazione, via Trento, via San Leonardo e via Paradigna Mappe

Ecco dove passerà la pista ciclabile

Viale Mentana

Un'altra rapina in farmacia: è sempre lo stesso bandito

Al via la stagione

A Schia una «valanga» di novità

Criminalità

Felino, il bar Jolly senza pace: quarto furto in dieci mesi

promozione

Il Fidenza chiama Massimo Barbuti in panchina

lega pro

Daniele Faggiano è il nuovo direttore sportivo del Parma Video

8commenti

Salso

Dotti, una vita sulle navi da crociera

IL CASO

Tangenziale di Collecchio: ora la gente chiede la rotatoria

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

2commenti

Campus

Sfera Ebbasta, dal rap al trap

Restauro

Zibello, il battistero torna a risplendere

Funerale

Sorbolo: rose bianche e musica per l'addio a Ilaria Bandini

tg parma

Travolto a Lemignano: Mihai Ciju resta gravissimo Video

COLLECCHIO

Scoppia il caso delle cartelle del Consorzio di bonifica

Funerale

"Ciao Lorenzo, ora vivi nella serenità": commosso addio al 15enne di Salso

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

10commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

ITALIA/MONDO

roma

Oggi fiducia sulla manovra e la direzione del Pd

Ventimiglia

Brucia la villa dei cognati e muore asfissiato

SOCIETA'

lettere

Cane ucciso da un cacciatore: "Terribile e inaccettabile"

televisione

Gabriele: da Medesano alla finale a L'eredità

SPORT

Nuoto

Federica Pellegrini vince i 200 sl

Formula uno

Fernando Alonso non andrà alla Mercedes

FOTOGRAFIA

Parma

Acqua, luce, metamorfosi: le foto di Nencini in San Rocco

Fotofestival

Fra metafisica e Storia: un mese di mostre fotografiche a Montecchio