-4°

Aspettando nel buio della notte

Il racconto della domenica

il Racconto della Domenica

Rubrica: il Racconto della Domenica

Ricevi gratis le news
0

Si era gettata sotto la doccia per togliersi il sudore che si appiccicava alla pelle, cancellare l'odore del ristorante dove aveva cenato, ristabilire l'equilibrio tra il suo corpo, il cervello e il cuore.
Si era infilata l'accappatoio e asciugata e, camminando con le rosse ciabattine che si era portata con sé, si era seduta nel bagno a pettinarsi.
Il pettine le dava una vertigine lungo la schiena e le vibrazioni la tenevano sveglia: era come quel momento di emozioni e sensazioni che aveva provato vicino ad alcuni colleghi. Ma con uno di loro, Alfio, dopo che si erano presentati e avevano parlato guardandosi negli occhi, era sorta una reciproca confidenza. Tutti e due si erano accorti della propria solitudine, mentre godevano la dolcezza di una sera che poteva essere ricordata per tutta la vita. Pensava: il cuore può battere più di una volta. Le cose, le belle novità, non si promuovono: nascono dal caso, dall'impossibile, da uno scarto di relatività, da una nuvola imboscata nei paesaggi più gelidi e ombrosi. E il sole, abbandonata la sua pigra indolenza, portava calore e nuovi progetti, speranze, fermento non più di chiacchiere inutili, ma di gesti che segnavano un evento anche nella misura di una sola giornata o di una notte.
Dopo un giorno di lavoro trascorso insieme, Clarissa aveva rivelato ad Alfio il numero della sua camera dove aveva preso alloggio.
Non pensava, in tal modo, di dare scandalo. D'altra parte, non intendeva condurre la propria vita su quel percorso di piccole virtù che, a volte, nascondono l'inferno dell'anima. Non poteva usare il bilancino del gioielliere per pesare i frammenti della sua interiorità, i milioni di lamelle incandescenti che divoravano il suo sentire e la volontà che non poteva mettere a tacere, censurare, siliconare nella repressione e nel silenzio, nella misura di un momento, di una scelta che spettava soltanto a lei.
Aveva acceso l'abat jour del comodino e fumato una sigaretta. Spenta la luce, il silenzio l'accompagnava nel buio attraverso la notte.
Clarissa non si sentiva infedele, bensì intrepida, libera e, in un certo senso, cattiva. Della dolce cattiveria del corpo che soggiace alla carne fuori dalle mura domestiche, del sottile impeto che non ha niente da pagare, che non ha debiti da regolare per mettere in pareggio il bilancio. La vita domestica di Clarissa era regolata così. Con Duilio, suo marito, era tutto così aritmetico: una contabilità precisa alla quale non sfuggiva mai una virgola, e lei stessa era incapace d'imbarcarsi in una spesa d'istinto.
Lei non si lamentava, era una sua scelta. Dopotutto non le mancava niente e Duilio le lasciava lo spazio e la libertà di seguire i convegni della propria azienda. Era lavoro, era il suo lavoro. Ne aveva bisogno per se stessa e per dare alla casa non un tono ambizioso ma di discrezione familiare e sociale.
Era a letto. L'idea della tenerezza che aveva scorto negli occhi di Alfio le eccitava leggermente i sensi: non era, per lei, qualcosa di sporco, ma era la sensazione di una lucidità che la rendeva meno incerta di ciò che faceva. A tavola lei esitava e lui le aveva preso la mano stringendola dentro il calore del solo sangue, promettendole sorrisi e baci soltanto per lei. La vita, il passato e il futuro, erano davanti a Clarissa come lo specchio d'acqua di un lago all'inizio dell'estate. Attendeva la barca e l'uomo che con l'agilità e la forza dei suoi muscoli avrebbe remato e l'avrebbe portata al largo, libera delle radici, dei giuramenti assoluti. Clarissa era consapevole di portare con sé qualcosa di segretamente prezioso e imperscrutabile. Non le era permesso rivelarlo senza cadere nel pozzo delle incomprensioni degli altri e sentirsi più debole e vulnerabile; e senza correre il rischio di non potersi difendere dalla paura che sempre l'accompagnava. Ora l'ascensore aveva terminato la sua corsa. Alfio bussava alla porta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Ignazio Moser

Ignazio Moser

DADAUMPA

Moser, dal GF a Parma: «Qui sto bene, ho tanti amici»

Tom Petty

Tom Petty

MUSICA

Tom Petty è morto per overdose accidentale

Biondo e Filippo riammessi nella scuola di Amici

televisione

Biondo e Filippo riammessi nella scuola di Amici, espulso Nicolas

Notiziepiùlette

Ultime notizie

“Pat Garrett & Billy the Kid”, il mito secondo Dylan

IL DISCO

“Pat Garrett & Billy the Kid”, il mito western secondo Dylan

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Cremonese-Parma 1-0: crociati sconfitti a pochi minuti dalla fine sotto gli occhi di Lizhang

DIRETTA

Cremonese-Parma 1-0: crociati sconfitti a pochi minuti dalla fine sotto gli occhi di Lizhang Foto Video

Nel primo tempo squadre equilibrate, poi i crociati calano. La Cremonese aumenta il pressing e fa gol con Cavion

1commento

DIARIO DELLA TRASFERTA

"Tutti a Cremona!": quasi 2mila tifosi da Parma Foto Video

Uno dei pullman ha qualche problema al motore in autostrada ma riesce a raggiungere lo stadio di Cremona. Molti tifosi in auto

APPENNINO

Escursionisti in difficoltà per il ghiaccio: due interventi del Soccorso Alpino sul Marmagna

In salvo due 29enni toscane e due uomini del Parmense. Appello del Saer: "Usate l'attrezzatura adatta"

FURTI

Ladro in fuga si lancia da una finestra al quarto piano: ferito e... arrestato Foto

Di chi sono tutti questi oggetti rubati?

WEEKEND

Teatro, escursioni e lo spettacolo dei fuoristrada: l'agenda 

Testimonianza

«Un truffatore mi ha rubato l'identità: insultato e minacciato da mezza Italia»

incidente

Frontale nella notte al Botteghino: due feriti

via d'azeglio

Prima minaccia i clienti, poi lancia bottiglie contro le vetrine: inseguito e bloccato

5commenti

mobilità

Maxi zone a velocità limitata nel Cittadella e nel Montanara Video

2commenti

droga

Arrestato mentre spaccia in viale dei Mille. Con 17 dosi pronte nelle siepi

Turandot a Torino

La danzatrice Cabassi: «Strage sfiorata, io c'ero»

politica

Pizzarotti: "Nel M5s restano solo gli yes man. Con me usata la linea sovietica"

7commenti

CARIGNANO

Raccolte 500 firme per non chiudere l'asilo

1commento

Poste Italiane

Quella raccomandata in viaggio da oltre 40 giorni e mai recapitata

Chiesa

Enrico, il chimico che ha scelto la tonaca

GAZZAREPORTER

"Il Cortile del Guazzatoio è ancora un parcheggio"

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La strana democrazia delle parlamentarie

di Francesco Bandini

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

SESTRIERE

Va a sbattere contro la barriera della pista: muore sciatore

BERGAMO

Lei vuole troncare la relazione, lui le spara nella stanza di un albergo

SPORT

RUGBY

Le Zebre battono Agen 38-30

tennis

Griglia di partenza rovente: al via i regionali a squadre indoor

SOCIETA'

società

Droga, prostituzione, sigarette: gli italiani spendono 19 miliardi annui in attività illegali

musica

Ed Sheeran annuncia il fidanzamento con Cherry Seaborn

MOTORI

LA NOVITA'

Nuova Dacia Duster: il low cost diventa un eroe borghese

NOVITA'

Gamma Fiat 500 Mirror, infotainment "allo specchio"