17°

32°

Il racconto della domenica

Anna, una storia senza finale

Rubrica: il Racconto della Domenica

Rubrica: il Racconto della Domenica

0

Flavio e Anna sono seduti a un tavolino rotondo di marmo venato di grigio e rosa alla pasticceria Montuori, in piazza dei Cavalieri, il cameriere in smoking spezzato, giacca bianca, pantalone e papillon neri, ha servito due aperitivi della casa offerti da Flavio alla sua amica Anna.
E' una coppia di vecchia data, ma solo Anna si rende conto che il tempo non è più un giovane amico, bensì una matura sessione di obblighi, di aspettative, di convergenze da rendere attuali. Difficoltà.
«Vorrei vederti ancora Anna» dice Flavio e si porta il bicchiere alla bocca. «Fuori dalla città, dal traffico cittadino, il nostro è un lungo tempo di conoscenza: erano momenti di piccoli baci e di tenere carezze. Eravamo giovani. Tutto e nulla. Voglio portarti nella mia casa di campagna. Non mi sono dimenticato di te».
Anna l'osservava con occhi accesi ma colmi di giudizio. «Ma tu Flavio sei sposato come la sono stata io con la differenza che oggi sono un guscio a metà. Tutti e due abbiamo un figlio adulto e tu sei ancora felicemente, immagino, legato alla tua signora».
«Sì, ma quella con te è una vecchia storia, un'altra storia, la prima ragazza che ho baciato, forse, posso dimenticarlo?».
«Flavio ti capisco, ma non ti ho mai confessato di amarti. Eri tu che mi stavi dietro come fai ancora oggi dopo tanto tempo di storia, la mia e la tua che ignoro, di accadimenti buoni ma anche, parlo per me, cattivi, tragici. Qualcosa, non era come doveva. E questo succede anche oggi».
«Sono quarant'anni che ti desidero. Non ti bastano?». C'era stato qualche casto bacio, negli androni bui di casa, passeggiate ai giardini, succhiate insieme mentine colorate e scarabei di liquirizia, sogni, ma quanto al desiderio era un vecchio opzional soltanto di Flavio.
«No, che non mi bastano» rispose Anna, non irritata, ma lucida, il sorriso che varcava la soglia delle labbra per estendersi al bel viso che tanto piaceva a Flavio. «E sai cosa ti dico che tu hai una gran voglia di un'altra cosa scusami la sincerità, evito la volgarità che non fa parte del mio carattere. Credi proprio che non capisca?».
Subito era stata percorsa da un brivido: temeva di essere stata sgarbata. Se ci pensava un solo momento mai si era comportata così sbrigativamente, e la colpa era sua perché mai era stata capace di far intendere a Flavio ch'era meglio corteggiare la luna in mancanza di un miglior compagno di letto.
Le poche certezze di Anna non l'avevano salvata dal sentirsi come un'oratrice di strada che parla al cielo e alle stelle che l'ascoltavano per favorire una risicata salvezza, il dominio della speranza sulla dura realtà del quotidiano.
Se non era che quello Anna l'aveva capito da un pezzo e senza bisogno di mettere sulla bilancia la cocciutaggine, l'ostinazione di Flavio, di continuare a farle la corte anche quando Anna non le aveva mai negato la speranza ma neppure la minima probalitità di offrirsi allo stesso desiderio: il tormentone di Flavio.
I suoi principi morali erano guarnizioni intorno a una possibilità e Anna non voleva tradire i suoi pensieri, il rispetto di se stessa e dell'uomo ch'era stato l'amore della sua vita.
Flavio era rimasto senza parole. Era un uomo pratico e anche nel suo lavoro di imprenditore non usava mai troppe parole ma erano i fatti che dovevano aprire la porta all'esecuzione dell'opera.
Anna era una sua passione e gli anni l'avevano attenuata ma non spenta. Era abituato ad ottenere Flavio, ma con Anna era una storia che lo riguardava tanto profondo che forse aveva perduto il senso dell'orientamento, del passaggio dalla realtà al cuore.
Flavio aveva finito l'aperitivo e la voce; e solo in quel momento la bolla d'aria si sollevava nel cielo e cercava la stella dentro cui viveva Anna, lontana anni luce da Flavio e dal mondo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Glamour e sensualità per il red carpet di Twin Peaks

Cannes

Glamour e sensualità per il red carpet di Twin Peaks - Gallery

La domenica pomeriggio al Colle San Giuseppe

FESTE

Un pomeriggio al Colle... foto

Il pallone di Totti ce l'ha Thomas: "Non lo vendo, è sacro"

la storia

Il pallone di Totti ce l'ha Thomas: "Non lo vendo, è sacro" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nove telegiornaliste che bucano il piccolo schermo - Laura Chimenti

L'INDISCRETO

Nove telegiornaliste che bucano il piccolo schermo

di Vanni Buttasi

Lealtrenotizie

Magik, furto in palestra: rubato un impianto stereo

DOPO IL PALACITI

Magik, furto in palestra: rubato un impianto stereo

SORBOLO

Scoperti i ragazzi che «giocano» a buttarsi

BASEBALL

Davide, il fuoriclasse che non dimenticheremo mai

RUGBY

Gavazzi, «ultimatum» alle Zebre

MUSICA

Il dj Luca Giudici: «Sarò al fianco di Clementino»

VIA ALEOTTI

69enne travolto da un pirata

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

SALA BAGANZA

Investito sulle strisce: gravissimo

VIA TOSCANA

Bertolucci, rubata una bici al giorno. E le telecamere?

VIA BUDELLUNGO

Prima l'incidente, poi la lite e la "fuga" con il trattore: condannato agricoltore

play-off

Lucchese (mercoledì): oltre 6mila biglietti venduti

Problemi on line, Majo: "Fisiologico quando c'è richiesta". Per il ritorno a Lucca: prevendita nella sede del Centro di Coordinamento

1commento

PARMA

Ruba una borsetta nella chiesa dell'Annunziata: inseguita e bloccata 56enne parmigiana Video

1commento

ANTEPRIMA GAZZETTA

Ancora furti. Stavolta nella palestra della Magik

Bertolucci, telecamere spente. E sparisce una bici al giorno

1commento

baseball in lutto

Lo sport di Parma piange Davide Bassi

Parma

Una lettrice: "Stazione, un uomo nudo nel piazzale ma nessuno interviene"

32commenti

San Leonardo

Al matrimonio arrivano i carabinieri

Via Amendola: i pusher si allontanano, gli invitati restano. E si arrabbiano

15commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

EDITORIALE

La nostra vita blindata nell'epoca della paura

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

GRAN BRETAGNA

Custode dello zoo sbranata da una tigre

l'allarme

Troppo facile comprare armi su internet Video

SOCIETA'

Personaggio

Il pilota Leonardi: «Il rally mi ha salvato dal tumore»

MEDIO ORIENTE

"Bombardiamo l'odio con l'amore": spopola il video del Kuwait contro i kamikaze

SPORT

calciomercato

Voci dalla Liguria: "Faggiano in pole per il dg dello Spezia"

ROMA

L'addio di Totti, il capitano in lacrime abbraccia i figli: "Starei qui altri 25 anni" Foto

MOTORI

Volkswagen

Golf, è l'ora della variante a metano

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione