-4°

Il racconto della domenica

Il gabbiano Daniele e il giglio

Il gabbiano Daniele e il giglio
0
 

Volava, candido come il sogno di un bimbo, in un cielo intensamente azzurro.

All’orizzonte il sole saliva dal mare lentamente: la palla rossa pareva sorridere al mondo.

Il gabbiano volava e osservava la spiaggia deserta, gli ombrelloni chiusi: i suoi acuti occhi videro all’inizio della spiaggia libera, poco dopo lo stabilimento, ancora inattivo per l’orario, qualcosa che si muoveva dopo la battigia, dove la spiaggia, larga e morbida con la sua sabbia di seta si avvicinava a un bosco.

Il gabbiano Daniele mosse con dolcezza le bianche ali che somigliavano a luminose giganti farfalle.

Attento fissò il punto che gli interessava e vide uscire dalla sabbia lo stelo verde pallido di un qualcosa che poteva essere: una pianta?

Vedremo, pensò il gabbiano, e avvisò i suoi compagni che gli giravano intorno curiosi.

-Sta accadendo qualcosa di strano, disse il gabbiano Daniele, il capo del gruppo, sono veramente curioso-.

Intanto, pensò Daniele, occorre proteggere la cosa viva e sconosciuta che sta uscendo.

–Gabbiani, esclamò, fratelli carissimi, si faccia un anello intorno a questo mistero: occorrono sassi da deporre in cerchio attorno allo stelo che sta cercando la vita-.

I gabbiani corsero verso i fiumi vicini e tornarono con splendidi sassi grigi e bianchi: isolarono lo stelo in un cerchio perfetto.

Il sole, alto ormai nel cielo, sorrideva, i suoi raggi carezzavano il neonato che stava aprendo gli occhi alla vita.

–E’ lo stelo di un giglio, esclamò Daniele, ho annusato un profumo dolce e intenso salire dall’aiuola-.

Infatti dopo pochi giorni si vide un giglio gigante alzarsi dalla spiaggia e sfoggiare i suoi bianchi petali ancora non aperti completamente.

Passò un anziano pescatore, si fermò stupito, si grattò la testa, mormorò qualcosa.

–Guarda quanti gabbiani, guarda che cosa spunta sulla spiaggia. Proprio qui! Ma questo è un miracolo! Qui s’alzava “la chiesetta della spiaggia” che è stata demolita. Perché? Non si sa. La chiesetta antica, raccolta e invitante, con le finestrelle che guardavano il mare. Tanti di noi pescatori si sono sposati in quella chiesa. Sta succedendo una cosa meravigliosa!-

Intanto il giglio s’alzava ogni giorno un poco verso il cielo.

Quando fiorì, i suoi bianchi, trasparenti petali emanavano un profumo inebriante, delicato e potente che dava pace agli animi e rendeva amiche le persone: un profumo che promuoveva autentica bontà.

Il vento rispettava il fiore, l’acqua si faceva sottile e tenera, il sole lo baciava con raggi delicati.

Il giglio guardava dall’alto il picco-
lo paese romagnolo: ne era orgoglioso?

Gli donava ogni giorno il suo benefico profumo e le persone conobbero la vera amicizia, l’aiuto reciproco, il rispetto.

S’avvicinavano al giglio come si erano avvicinati alla piccola chiesa: con un sicuro desiderio di migliorare le proprie abitudini, di fare del “quotidiano” una festa interiore.

Conobbero una quieta modesta felicità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Hub Café: il party messicano

Pgn feste

Hub Café: il party messicano Foto

Festa d'addio di Obama, a sorpresa esibizione di Springsteen

Casa Bianca

Festa d'addio di Obama, a sorpresa esibizione di Springsteen

Addio a Loalwa Braz Vieira, regina della "lambada"

brasile

Morta carbonizzata Loalwa Braz Vieira, regina della "lambada"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Incidente Cascinapiano

Incidente Cascinapiano

Filippo sarà vestito da calciatore: sabato il funerale a Langhirano Video

IL FATTO DEL GIORNO

Massese pericolosa, Brambilla: "Il rimpallo di responsabilità è inaccettabile" Video

Parma

Legionella: la causa del contagio resta sconosciuta

Esclusi l’acquedotto pubblico, la rete delle derivazioni dall’acquedotto stesso, l'irrigazione del campo sportivo e gli impianti della "Città di Parma"

SISMA E GELO

Il Soccorso Alpino di Parma salva famiglie intrappolate sotto due metri di neve Video

I tecnici di Parma operano sull'Appennino di Ascoli Piceno per raggiungere le frazioni isolate

polizia

Rapina in villa a Porporano: arrestata tutta la banda Video

polizia

Raffica di furti in viale Fratti e viale Mentana: arrestato 26enne

2commenti

tg parma

Via Marmolada: si fingono avvocato e maresciallo per truffare anziani Video

Dati Bankitalia

Le rimesse degli immigrati: 24,5 milioni inviati all'estero in 6 mesi  Video

Gli indiani superano i romeni 

14commenti

Tragedia

Morto in via Pintor: parenti rintracciati grazie a facebook

carabinieri

Borseggia anziano sul bus: arrestato un senegalese

5commenti

Mercato

Guazzo, niente Modena

sabato

Per tenere viva la Curva Nord torna la riffa dei Boys

1commento

Gazzareporter

Massimo Mari: "Parma, inverno"

1commento

Wopa

I genitori omosessuali fra difficoltà e pregiudizi

Presentato libro a Parma in un dibattito moderato da Chiara Cacciani

VALMOZZOLA

Entra in casa, raggira e deruba due anziani

1commento

Salsomaggiore

«Lasciavamo le porte aperte, ora siamo terrorizzati»

8commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

2commenti

EDITORIALE

L’America di mio padre cinquant'anni dopo

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

Rigopiano (Pescara)

Hotel sommerso da una slavina: due vittime accertate, decine di dispersi Foto

2commenti

PADOVA

Orge in canonica, con il prete c'era anche un trans

2commenti

SOCIETA'

AGENDA DELL'AUTO

Bollo auto, ecco cosa bisogna sapere

Pescara

Cantante del "Volo": "Dovevo essere all'hotel Rigopiano"

SPORT

Moto

La nuova Yamaha di Rossi: le foto

RUGBY

Grande festa per la città di Parma: Zebre contro London Wasps Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta