-1°

Il racconto della domenica

L'esame di ammissione

il Racconto della Domenica

Rubrica: il Racconto della Domenica

Ricevi gratis le news
0
 

La maestra Bruna, all'inizio del 1946, aveva invitato Paride a un colloquio per parlare della bambina. Faceva ormai la quinta elementare e lui sapeva che quel discorso, prima o poi, si doveva affrontare. Quel mattino si presentò davanti alla scuola con un'ansia da scolaretto. La maestra Bruna era stata anche la sua insegnante, ricordava Paride. Chissà perché, in alcune famiglie benestanti, era tradizione avere due o tre insegnanti in casa. E, caso strano, non si sposavano mai. C'erano le due maestre Fornasari, Bruna e Rina; le Grassi, una delle quali era direttrice; le Battilani, e quelle erano anche bellocce.

Quei pensieri lo avevano distolto dalla vera ragione per cui si trovava lì. Ma la voce della maestra Bruna lo riportò alla realtà. «La tua bambina è brava a scuola e sarebbe un delitto fermare la sua istruzione a questo primo ciclo. So che le difficoltà economiche, dopo la guerra, non sono poche, ma hai soltanto questa figlia: parlatene in casa, datele una possibilità». Paride domandò: «Maestra, occorrono delle lezioni per sostenere l'esame di ammissione? Dovremo rivolgerci a un'altra insegnante?».

«Non ti preoccupare, ne ho già parlato con l'Adelaide Battilani. E' stata la maestra di tua moglie e le è rimasto sempre l'amaro in bocca per quella sconfitta, perché anche la Bianca era brava nello studio. E' stato tuo suocero a dire di no, perché due braccia in più servivano in casa. Ora sarebbe felice di aiutare la vostra bambina».

La sera ci fu un consiglio di famiglia. La tavola era già apparecchiata per la cena. Il vecchio Badiali mescolava la polenta nel grosso paiolo di rame. Era compito suo perché con più forza la farina si amalgamava meglio e non faceva i «gnocchetti». La bambina leggeva il sillabario, Paride e Bianca parlottavano davanti alla finestra e la nonna cercava il filo per tagliare le fette che, di solito, era attaccato al pomolino del cassetto di un vecchio cantonale. Quel filo veniva sostituito solo se si rompeva. Ecco, la polenta era pronta da rovesciare sul tagliere. Si misero a tavola. Tra un boccone e l'altro Paride parlò di quello che gli aveva detto la maestra, e questa volta vinse la resistenza del nonno Badiali.

A giugno la bambina superò l'esame di quinta elementare e quello di ammissione alla scuola media. Bianca e Paride avevano iniziato a mettere da parte un po' di soldi per i libri. Stava per avvicinarsi l'inizio dell'anno scolastico, Bianca e la nonna erano alle prese con l'abbigliamento. Il grembiule era nero di cotone lucido, con un collettino di piquet bianco. Un po' per giorno lo cucirono.

Per il paltoncino, invece, la confezione fu più laboriosa. Non si poteva comprare la stoffa nuova, costava parecchio. In casa erano rimasti due pastrani militari di buona lana. Il colore, però, ne denunciava troppo la provenienza. La nonna decise di tingere il tutto di blu. Mandarono la bambina a comprare un pacchetto di Super Iride e in un pentolone di acqua bollente misero la polvere e i due pastrani. Purtroppo uno prese un blu più scuro e l'altro un blu più chiaro. Oggi, forse, sarebbe stato un modello studiato, ma allora la bambina si sentiva inferiore alle altre compagne, anche se il collo era di pelo: Paride aveva conservato una pelle di coniglio per lei.

Venne il primo ottobre 1946. Il papà aveva recuperato anche la cartella: era di cuoio, rimasta dal periodo della guerra. Era stata lucidata per bene e, tenendola in mano, piena di libri, la bambina riacquistò sicurezza. Emozionata ascoltò il discorso del preside e aspettò il momento dell'appello. In che classe andrò? Ecco una voce pronunciare il suo nome. Era in I B, la professoressa di Lettere era la signorina Della Valle. Dolce, capelli biondi incorniciavano un viso minuto, sempre sorridente. Vicino a lei c'era quella di francese. «Ecco qui la piccolina / di francese signorina / sulle labbra questa è bella / ha una rossa caramella!». Una filastrocca che le avrebbero dedicato negli anni successivi per quelle labbra carnose sempre dipinte. La ragazzina sarebbe cresciuta con loro: le piacevano e il percorso sarebbe stato ancora lungo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bafta, vincono Guadagnino, Gary Oldman e Frances McDormand

CINEMA

Bafta, vincono Guadagnino, Gary Oldman e Frances McDormand

Luca Tommassini nuovo direttore artistico di Amici

tv

Luca Tommassini nuovo direttore artistico di "Amici"

Finardi, una grande voce e un immenso cuore al Regio Foto

confartigianato

Finardi, una grande voce e un immenso cuore al Regio Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Chef Gino

LO STRAJE'

Chef Gino: "Così invoglio le famiglie a stare insieme in cucina" Video

2commenti

Lealtrenotizie

Parma,  confronto tra giocatori, staff e proprietà: al momento D'Aversa resta Video

serie b

Parma, confronto tra giocatori, staff e proprietà: al momento D'Aversa resta Video

6commenti

Ko a Empoli

Parma rosso di vergogna

fidenza

Con una borsa modificata ruba vestiti per 6mila euro all'outlet: arrestato

1commento

serie B

Il Frosinone vince e (con l'Empoli) vola in fuga La classifica

1commento

anteprima gazzetta

Parma capitale della cultura 2020, parlano le eccellenze della nostra città

BABY GANG

Poliziotti e vigili: ragazzi sotto stretta sorveglianza in via Cavour

15commenti

domenica

Carnevale, ultimo atto. E poi favole, ciaspole e mercatini: l'agenda

INTERVISTA

Pizzarotti e Guerra: «Ora siamo un modello»

10commenti

evento

Carnevale di Sorbolo rinviato a domenica prossima

ko ad empoli

La società: "Partita vergognosa, scusa ai tifosi". Lucarelli: "Servono più amore e più passione" Video

9commenti

Scuola

Troppi studenti maleducati: aumentano le insufficienze in condotta

2commenti

GAZZAFUN

Empoli - Parma: fate le vostre pagelle

Colorno

Treno bloccato per un principio d'incendio

sport e cucina

Lo chef Oldani celebra (con pasta Barilla) Federer n.1 al mondo Video: la ricetta

maltempo

Allerta meteo, in arrivo pioggia e neve

il caso

Forza Nuova in una sala civica, l'Anpi: "A rischio la collaborazione col Comune"

La nota del Comune: "Avremmo violato la normativa"

18commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Riuscire a lamentarsi anche quando si vince

di Michele Brambilla

1commento

LA PEPPA

La ricetta - Ciambelline ricotta e arance

ITALIA/MONDO

reggio emilia

Gli propone sesso ma gli ruba il finto Rolex: denunciata 25enne

domenica nera

Valanghe: tre morti e tre feriti in Svizzera, Alto Adige e in Alta Savoia

SPORT

BASKET

Coppa Italia, storica prima volta di Torino

TENNIS

Federer demolisce anche Dimitrov. Il numero uno sbanca Rotterdam

SOCIETA'

youtube

Otto ore di volo col bimbo che urla «indemoniato»

1commento

social

Tenta di speronarlo in autostrada (come nei film) ma... Video

MOTORI

MOTORI

Skoda Kodiaq, ancora più completa in allestimento Sportline Foto

PROVA SU STRADA

Giulia, al volante di una vera Alfa