-0°

12°

Il racconto della domenica

Il compleanno di Marguerite

il Racconto della Domenica

Rubrica: il Racconto della Domenica

Ricevi gratis le news
0

Attraversando la strada, le sponde placide del Magra l’avevano accolta con quella bonomia a cui Marguerite, dopo mesi di soggiorno in quel luogo cangiante, si era abituata. Quel giorno si era ritrovata faccia a faccia con il suo compleanno. Un’età importante: solido impasto di capacità e sfortuna, sofferenza e gioia, profitto e scacco. Ma la somma dei suoi anni non le interessava e neppure amava divulgarne l’entità. Non aveva nulla da dimostrare. Nella sua rovente solitudine lei «era» e la sua vita assomigliava a quel fiume che tanto aveva tortuosamente raccolto, prima di diventare nastri di seta spumosa e pesci avvelenati che si amalgamavano al mare. L’avevo sentita parlare con Carole, la sua unica amica: entrambe erano state invitate ad una festa sullo Yacht ancorato nella darsena sul fiume. Mi si era accesa una mappa degli occhi: quanti viaggi avventurosi avevo sognato su quella magnifica imbarcazione da 37 piedi!
La Meltemi era di una bellezza assordante: bianca e lucente con lo scafo carenato alla moda edoardiana, ricordava i nobili inglesi e la loro vita accesa. Nonostante l’età, viveva nel dono di un incantesimo. Con il nonno l’avevo visitata: ricordo la mia folgorazione per gli arredi in legno di abete austriaco, i sofà capitonné e gli orologi astrolabio nei saloni. Un mondo a sé nel quale ogni pennellata di vernice parlava di luoghi lontani e fascinosi, avendo essa solcato quasi tutti i mari del globo. Quella sera Marguerite indossava un abito di seta chiara, mentre Carole, in lungo e frusciante taffetà, era perfetta ballerina: si era raccolta i capelli in una piccola crocchia trattenuta da forcine di strass. Di lontano giungevano le note malandrine dell’orchestra di bordo: i fiati si intonavano ad una armonia swing elegantemente jazzata. Fra le luci rutilanti sul ponte, le coppie erano già intente a celebrare la serata con la più nobile delle attività ritmiche. Chissà quale sontuoso banchetto e quali fini porcellane attendevano gli ospiti quella sera! Con invidia osservavo dal balcone quanto accadeva. Ad un tratto vidi un giovane che si era accasciato al suolo sulla passeggiata che conduceva alle imbarcazioni. I suoi compagni se ne erano andati. Marguerite stava sopraggiungendo con Carole. La osservai fare dei gesti all’amica e poi chinarsi sul ragazzo piuttosto recalcitrante. Carole era salita. Marguerite invano cercava di rianimare il giovane e chiedeva aiuto ai passanti. Un uomo si era fermato. La nave salpava ed io non capivo perché quella donna non vi salisse. Avrei fatto l’impossibile per poter godere di una festa così esclusiva. Lei invece rinunciava ad un’occasione che aveva il potere di ricolorarmi il mondo, per uno sconosciuto che la scacciava. Da anni suo figlio era partito: sapeva che quel piccolo condor prima o poi l’avrebbe lasciata. Troppi segnali ne avevano preconizzato l’allontanamento irrevocabile. Un ragazzo introverso, schiacciato forse dal peso di una madre troppo importante. Un giorno non lo aveva più trovato. Non avere notizie di Guy era il suo grande dolore. L’infelicità fa parte della vita, pensava, ma quando il suo peso si faceva greve, faticava anche a parlare, a intessere rapporti. Ecco perché aveva spesso un quaderno in riva al mare. Intanto il giovane si era alzato e gridava come un folle. Ubriaco, non capiva l’aiuto, l’affetto, la presenza. Lo riconobbi: era uno sregolato, preda di una banda di gaglioffi locali. Orfano da anni, era cresciuto in strada, vittima della disillusione. Dopo molta insistenza ed un thermos di caffè , entrambi si sedettero su di una panchina. Sembrava avessero molti segreti da spartirsi. Maternità della parola? La soirée imperversava nei ritmi incandescenti sulla nave che si allontanava ma credo che a loro non importasse. Quell’incontro casuale sembrava voler coronare l’attesa che Marguerite da tempo coltivava davanti ad una finestra immaginaria, con la pazienza delle pioggerelle primaverili: sperava che un altro ordine del suo caos interiore fosse possibile. Nei giorni seguenti la scrittrice in fuga dalla vita e il giovane dai capelli bruni furono visti spesso insieme. Passeggiavano sugli scogli con un gatto al guinzaglio e ogni tanto si abbracciavano. Due persone diseguali, teneramente unite da un dolore comune. Il cerchio magico della vita aveva loro riservato un riscatto d’amore: per Marguerite, forse l’inaspettato dono di quel compleanno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Vasco Rossi nel 2018 sarà a giugno negli stadi

musica

Vasco Rossi torna negli stadi: appuntamento a giugno 2018

1commento

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero

IL DISCO

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero Video

Lenny Kravitz a Verona e Lucca per tour estivo

musica

Lenny Kravitz a Verona e Lucca per il tour estivo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

CHICHIBIO

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

di Chichibio

Lealtrenotizie

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

Brumotti

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

Incidenti

Corcagnano e via Spezia: due pedoni investiti, sono in gravi condizioni Video

protezione civile

L'Enza fa paura: il ponte di Sorbolo resterà chiuso fino a domani (Paura a Vignale: il video)

5commenti

ordinanze

Ghiaccio, maltempo e zone in Appennino senza luce: ecco le scuole che resteranno chiuse

MALTEMPO

Ghiaccio (le foto) e black-out, Lucchi: "Berceto in ginocchio" Video: il Baganza fa paura

anteprima Gazzetta

Un altro grave incidente sulla Massese

autostrada

Auto si capovolge in A1 a Campegine: conducente illeso Foto

squadra mobile

Vicofertile, quattro kg di droga in casa del pusher "impenitente" Video

3commenti

legambiente

La Brescia-Parma tra le peggiori linee ferroviarie d'Italia con la Circumvesuviana e l'Agrigento-Palermo

3commenti

ieri sera

Lupo investito da un'auto in via Emilio Lepido

28commenti

San Prospero

«La Vela» in stato di abbandono

4commenti

GAZZAFUN

Dagli ex alle coppe vinte: 10 quiz per sapere tutto del Parma

SENZATETTO

Il Natale lontano di chi vive sotto i ponti

1commento

tg parma

Guerra: "Per Fedez nessuna location bocciata. In settimana l'annuncio"

FORNOVO

Polemiche sull'albero di Natale

1commento

SALSO

Ancora furti: due case messe a soqquadro

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Berlusconi ritorna: non farà da spettatore

di Stefano Pileri

L'ESPERTO

Naspi cumulabile con altri redditi? Sì, ma solo in determinati casi

ITALIA/MONDO

manhattan

Esplosione a New York: "Bombardano il mio Paese (Bangladesh) volevo vendetta" Mappa - Foto - Il momento dell'esplosione

sondrio

Passanti travolti al mercatino di Natale: "Ne dovevo uccidere di più"

SPORT

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

calcio

Ottavi Champions: Juve con il Tottenham, Roma con lo Shakhtar. L'Europa League

SOCIETA'

cultura

L’Arabia Saudita riaprirà i cinema. Dopo 35 anni...

emendamenti

Manovra: salta la stretta sull'uso dei cellulari in auto

MOTORI

Auto-moto-pedoni

Guidare su neve e ghiaccio: le 10 regole

MOTO

Prova Kawasaki Z900RS