-2°

Il racconto della domenica

Vento caldo d'autunno

il Racconto della Domenica

Rubrica: il Racconto della Domenica

Ricevi gratis le news
0

Anche allora c’era lo stesso vento caldo di oggi che soffiava e avvolgeva ogni cosa in miasmi di decomposizione. Le foglie gialle, strappate a manciate dai rami, vorticavano nell’aria, si disperdevano per il prato inaridito, si ammucchiavano contro le siepi. La polvere si alzava in mulinelli dal sentiero. Le arnie vuote dietro le piante ancora più tristi. Il frinire ossessivo delle cicale in quegli interminabili pomeriggi d’estate. E i gattini morti. Quello bianco e nero sotto il portico; quello tigrato contro la balaustra; quello arancione tra i cespugli del biancospino. E il vento che ne disperdeva l’odore intorno a casa. Io non me la sentivo di cercare l’ultimo, quello arancione, così avevo chiamato Rossella, che venisse lei a frugare nel fitto dei rovi. E lei era venuta. Neanche si era cambiata le scarpe, ma così come era arrivata, in sandali, si era diretta senza incertezza verso quel punto del giardino che le indicavo. (Non c’era da sbagliarsi, bastava seguire quella puzza nauseabonda). Premendo un fazzoletto sul naso e sulla bocca, la guardavo da lontano. Con precauzione spostava gli intrichi spinosi, si fermava a scrutare tra le macchie di sole e d’ombra, frugava tra le foglie secche. Lo trovò quasi subito. «È qui», mi aveva fatto segno con l’indice e senza fretta aveva infilato i guanti tolti dalla tasca. L’aveva preso, avvolto in fogli di giornale, messo nella borsa che le avevo dato. «Portalo insieme gli altri. Ti aspetto», aveva detto nel consegnarmi poi quella bara di carta e sedendosi sulla panchina di cemento addossata al muro della villa abbandonata: aveva i capelli in disordine e gocce di sudore alle tempie, intorno alle labbra.
Il campo, già percorso al mattino, arato da poco, aveva solchi profondi e zolle alte, dure e compatte. Camminavo a fatica in quel deserto di terra con la borsa leggera discosta dal corpo: volevo gettarla lontano, molto lontano, per non sentire più quel fetore ripugnante ogni volta che uscivo. Vampe di calore secco e polveroso salivano dal terreno, altre, pesanti, scendevano dal cielo di un bianco metallico, grigio come zinco. L’aria molle come plastica tremolava; e su tutto il vento… un vento torrido che mulinava intorno alle gambe, al corpo, non dava tregua neppure per un attimo, ma seguiva, incalzava, pressava da vicino come il ringhio feroce di un cane. Al margine opposto del campo, nell’ultimo solco, ho gettato la borsa, e sopra ho ammassato terra e pietre come già avevo fatto per gli altri: non volevo che gli animali della notte fiutassero e scavassero, violassero quel tumulo improvvisato. Esausta, sono tornata. Oggi di nuovo quel vento. Le fronde stormiscono, le imposte sbattono, ma è soprattutto l’odore. Di nuovo risento quell’odore. Di nuovo lo respiro. Zaffate calde di porcilaie di stallatico di fumo di gomma di combustibile di stracci di umori di sudori di vapori di liquidi di paglia di erba secca di amori… tutto che si decompone, si corrompe e muore, brucia in incendi mai estinti e nauseanti. Nel brusio dei calabroni dei mosconi delle vespe. Sotto le mandibole di migliaia di formiche. Nelle ferite delle piante procurate da invasioni di cimici. Ho paura di quest’aria. Forse è solo l’odore dell’estate che continua a morire in questo autunno smarrito che avanza, e che il vento disperde. Ma la paura non cessa. Perché non c’è riparo a questo vento infetto che soffia ovunque, in ogni punto della terra. E non basta chiudersi in casa, serrare porte e finestre, stare fermi e muti nel buio delle stanze, o costringersi ai soliti rassicuranti lavori quotidiani per eluderlo, arriva comunque. È nell’ordine delle cose. Inevitabile. Maledetto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Addio a Sergio Sergio Della Monica, fondò i Planet Funk: aveva 58 anni

lutto

Addio a  Sergio Della Monica, fondò i Planet Funk: aveva 58 anni Video, la celebre "Who Said"

1commento

La 2° D della scuola media di Sorbolo visita la redazione

QUOTIDIANO IN CLASSE

La 2° D della scuola media di Sorbolo visita la redazione

Luca Tommassini nuovo direttore artistico di Amici

tv

Luca Tommassini nuovo direttore artistico di "Amici"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani speciale su cani, gatti & Co.

INSERTO

Domani speciale su cani, gatti & Co.

Lealtrenotizie

«Evviva! E ora tutti al lavoro senza perdere tempo»

CULTURA

Parma capitale 2020: «Evviva! E ora tutti al lavoro senza perdere tempo»

I giudizi del comitato scientifico

1commento

Indagine

Caro cimiteri: stessi servizi, prezzi (molto) diversi

Cambio vita

Andrea, da Bogolese al giro del mondo

Calcio

Quanti problemi dietro la disfatta

FIDENZA

Addio a Graziella, per 40 anni impiegata all'Aci

Tuttaparma

La tradizione del brodo fatto in casa

Scuola

Diritto alla disconnessione per i docenti: opinioni a confronto

2commenti

Addio

Leo Landolfi, il medico napoletano che amava Parma

VIABILITA'

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

PARMA

L’anteprima di “Benvenuti a casa mia”: al cinema gratis con la Gazzetta

Il nostro giornale mette a disposizione 25 inviti per due persone

politica

Agenda elettorale: oggi Renzi a Parma, domani Salvini a Busseto e Traversetolo

fidenza

Con una borsa modificata ruba vestiti per 6mila euro all'outlet: arrestato

1commento

BABY GANG

Poliziotti e vigili: ragazzi sotto stretta sorveglianza in via Cavour

19commenti

INTERVISTA

Da Parma alla Norvegia: "Alle isole Lofoten, alci a passeggio fra le case..." Video Foto

Giovanni Garani spiega le emozioni del suo viaggio in Norvegia assieme a Fabio Fornasari

LO STRAJE'

Chef Gino: "Così invoglio le famiglie a stare insieme in cucina" Video

2commenti

INTERVISTA

Pizzarotti e Guerra: «Ora siamo un modello»

15commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Riuscire a lamentarsi anche quando si vince

di Michele Brambilla

6commenti

LA PEPPA

La ricetta - Ciambelline ricotta e arance

ITALIA/MONDO

PALERMO

Facevano prostituire la figlia di 9 anni: arrestati i genitori e due clienti

1commento

OAXACA

Ancora terremoto in Messico: scossa di magnitudo 6.0 nel sud

SPORT

olimpiadi

L'atleta russo di curling Krushelnitckii è positivo al doping: aperta una procedura

BASKET

Coppa Italia, storica prima volta di Torino

SOCIETA'

youtube

Otto ore di volo col bimbo che urla «indemoniato»

1commento

social

Tenta di speronarlo in autostrada (come nei film) ma... Video

MOTORI

MOTORI

Skoda Kodiaq, ancora più completa in allestimento Sportline Foto

PROVA SU STRADA

Giulia, al volante di una vera Alfa