-2°

10°

Il racconto della domenica

Un corvo e la seggiola bionda

il Racconto della Domenica

Rubrica: il Racconto della Domenica

Ricevi gratis le news
0

Maestro di piano, Bettino, esperto di classica, non piaceva. Giudicavano poco attuale il suo stile: Ci mette dell'impegno.., che in pratica voleva dire: Cambia mestiere. Inaspettata gli arrivò una scrittura dall'Alto Adige. «Mi chiamano a San Fermo, alla Marilla», gridò con la valigia in mano. Nel locale frequentato da una clientela di riguardo, suonavano pezzi in maggioranza seri come una volta, sotto l’Austria. Ma erano i gusti cambiati. Il proprietario preferiva la tradizione, mentre i villeggianti chiedevano ballabili alla moda. Infatti le preferenze andarono a un piano-bar, un tipetto che suonando faceva dell’avanspettacolo. Bettino sgombrò. Rimasto con due soldi, riparò da Erminio, un conterraneo, capo cantoniere dell'Anas e pratico di contrabbando. «Tieni duro» disse Erminio, «prova di là, prova in Austria». Bettino era senza passaporto. Il capo cantoniere lo rassicurò, avrebbero passato il confine per la via dei monti; intanto pensava di presentarlo, a un anziano nobile, non distante dalla frontiera, un devoto di Cecco Beppe, dalle abitudini piuttosto in grande e come tale soprannominato «l'imperatore». Nell'attesa, Erminio lo accasò a sue spese dalla vedova Martha Kuenzer, una gobbina molto riservata, che viveva in ristrettezze con la figlia adolescente. Avevano un letto solo, anche Bettino dormiva con loro in soggezione: la figlia, la Mòidile, non era di legno, sebbene avesse due gambette rigide, rosse come dipinte, una faccina dura, i capelli gialli trascurati, il tutto simile a una seggiola impagliata. Ma a letto acquistava.

Almeno da vedere sembravano una famiglia. Si alzavano all'alba e facevano colazione, l'unico pasto completo della giornata. Veniva un corvo sulla finestra e Martha gli sforbiciava dei minuzzoli di carne vecchia, avanzi di macelleria. Lo chiamava affettuosamente “Hansile”. Anche a Bettino piaceva, uno dei particolari che gli resero simpatico il soggiorno.

In modo passeggero aveva pensato di accomodarsi sulla seggiola bionda; poi considerò che non era una figura da fare. D'altronde Martha chiamò Erminio e gli espresse il desiderio che il pianista togliesse il disturbo. Erminio subito la trattò aspramente, poi riconobbe che non era il caso di aspettare oltre e una bella mattina si presentò, con la doppietta e il carniere come per una battuta di caccia. Faceva ancora buio e le due donne li accompagnarono alla porta. Quando Bettino le sfiorò una mano, Mòidile si irrigidì. Una notte gli aveva bisbigliato: «Non si azzardi, signore, non torni al suo piano». Dopo una camminata nell'oscurità, il chiaro avanzò e comparve il lago che Bettino doveva attraversare in barca da solo. Erminio si ritirò: «Fìdati», raccomandò. Nel salone del castello imperiale alla presenza del proprietario venne servito il pranzo per una trentina di persone. Bettino si sentiva sazio già prima degli antipasti. Un pensiero lo occupava. Salendo aveva adocchiato un piano gran coda, un Blüthner in condizioni perfette.

Ben presto si alzò da tavola e si avviò per le scale. I ritratti sulla parete gli sorridevano compiacenti. Soltanto l'ultimo, di una giovanetta, non si univa al gradimento dei vecchi e... e... per tutti i santi e le sante, assomigliava a Mòidile. Anche il suo divieto si percepiva distintamente: «Non si azzardi, signore…». Bettino agguantò il quadro e lo scaraventò più in basso che poté. Lo scompiglio richiamò gente: l’imperatore in persona, preoccupato, si rivolse a Bettino: «Qualcuno le impedirebbe di suonare?... Le assicuro, si tratta di un equivoco. Faccia come a casa sua, suoni per noi». Bettino aprì il Blüthner, ne scoprì la dentiera e attaccò una melodia prima lenta, poi via via al galoppo. I presenti sembravano convinti di non perdere il loro tempo; ma non rimasero fino alla fine del concerto. Bettino si addormentò sotto il Blüthner. All'alba venne sulla finestra il corvo della gobbina. Bettino chiamò: «Hansile Hansile». Una dama di compagnia lo senti e gli domandò chi fosse questo Hansile,che lei non vedeva. «Un animaletto giudizioso» mormorò Bettino. «Mi dice, cambia mestiere, mi dice». La dama pensò volesse prendersi gioco di lei.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Un talento parmigiano in finale al Tour Music Fest: The European Music Contest

Palcoscenico

Un talento parmigiano in finale al "Tour Music Fest"

Le 5 muse di Fausto Brizzi: Cristiana Capotondi

L'INDISCRETO

Le 5 muse di Fausto Brizzi

Shakira

Shakira

musica

Shakira sta male: "Emorragia alle corde vocali". Concerti rimandati

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani l'inserto: la rivoluzione dei pagamenti elettronici

Gazzetta

Inserto Economia: la rivoluzione dei pagamenti elettronici

Lealtrenotizie

Sciame sismico in Appennino, le scosse avvertite in tutta la provincia

TERREMOTO

Continua lo sciame sismico: 19 scosse. Le più forti avvertite in tutta la provincia

A Fornovo la più forte (4.4). Non sono segnalati danni

6commenti

L'ESPERTO

Straser: «Ecco perché si è risvegliata la linea sismica del Taro»

TERREMOTO

A Fornovo tra la gente: «Mi tremavano le gambe»

Vicino al Regio

Ubriaco cerca di rapinare tre ragazzi

2commenti

TUTTAPARMA

La storia dei carabinieri a Parma

QUARTIERI

Sport e solidarietà , i 50 anni del circolo «Frontiera '70»

Tornolo

Lisa, nonna coraggiosa. Ha detto addio a 101 anni

FIDENZA

Tangenziale Sud, oggi via a nuovi lavori

GAZZAREPORTER

Parma, magico controluce

Foto del lettore Alessandro

ULTIM'ORA

Uno dei terremoti più profondi in Emilia Romagna

La scossa più forte su un basamento roccioso

2commenti

VIA MILANO

Bocconi avvelenati nel parco dei Vetrai, animali a rischio

La polizia municipale ha circoscritto l'area e sta effettuando rilievi

2commenti

Gattatico

«Mi hanno derubato». Ma è una truffa

Incidente

Scontro su strada Pilastro, un ferito

2commenti

PARMA

Riina: l'addio senza lacrime (e lite con i cronisti) della vedova e dei figli

Maria Concetta Riina se la prende con i giornalisti. L'avvocato: "Andatevene, è scandalismo". Conclusa l'autopsia sul corpo del boss (Ipotesi tecnica di "omicidio colposo" contro ignoti) : i risultati tra 60 giorni

15commenti

FUNERALE

La lettera della mamma di Mattia

IN PENSIONE

Roncoroni, chirurgo a tutto campo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La figlia di Totò Riina e una rabbia che offende

di Georgia Azzali

5commenti

TRAFFICO

La mappa degli autovelox dal 20 al 24 novembre

ITALIA/MONDO

ELEZIONI

Ostia, trionfo del Movimento 5 Stelle Foto

STATI UNITI

E' morto il serial killer Charles Manson

SPORT

Nazionale

Tavecchio non molla: non si presenterà dimissionario

1commento

SERIE B

Pari fra Salernitana e Cremonese: Parma sempre in testa

SOCIETA'

GENOVA

Uomo aggredito da un cinghiale nei boschi del genovese

Il caso

Cerca la madre naturale. Lei la gela: "Sei il simbolo della violenza subita"

2commenti

MOTORI

IL NOSTRO TEST

Meglio ibrida o plug-in? La risposta è Hyundai Ioniq

LA PROVA

Hyundai Kona, il nuovo B-Suv in 5 mosse Le foto