15°

29°

Università

La vita da studente? Si racconta su Instagram

Luoghi, volti e oggetti: ritratto "Social" dell'Ateneo. L'appello degli igers di Parma: "Ragazzi, partecipate. Ma solo dopo aver studiato"

La vita da studente? Si racconta su Instagram
Ricevi gratis le news
0

Vita da studenti, fuori e dentro l'Ateneo. Luoghi, volti, oggetti, attimi di vita quotidiana: tutto quello che fa università sarà protagonista. Soprattutto se fissato in uno scatto fotografico.
E’ iniziata in via ufficiale la collaborazione tra Instagramers Parma e l’Università. «Gli studenti universitari che vivono a Parma sono dunque chiamati a raccolta per condividere tante foto sul più popolare social network fotografico, naturalmente solo dopo aver studiato!» è l'invito dei fondatori di Instagram Parma.


Dopo Facebook e Twitter, l'Ateneo si apre dunque a Instagram, il popolare social network – più di 300 milioni di utenti nel mondo, di cui il 40% tra i 16 e i 24 anni – per la condivisione di fotografie tramite smartphone, e lo fa con un progetto nato grazie alla collaborazione con Instagramers Parma, gruppo locale dell’associazione nazionale Instagramers Italia, forte dei suoi oltre 3mila utenti attivi e delle oltre 37mila fotografie caricate su Instagram con l’hashtag #igersparma.

Prende dunque il via infatti la campagna #StudiareAParma, l'hashtag con cui gli studenti dell'Università sono chiamati a raccontare la loro vita universitaria, dentro e fuori i luoghi dell'Ateneo. Momenti di studio o di svago, attività in laboratorio, scorci più o meno suggestivi dell'Università e della città, scene di vita quotidiana di studenti fuori sede. Tutto concorrerà a creare un grande «racconto collettivo» su Instagram, anche grazie a una sorta di «challenge permanente», in cui l'associazione Instagramers Parma sceglierà ogni settimana e ogni mese lo scatto più bello, da pubblicare sui propri canali e su quelli dell'associazione nazionale, oltre che sui canali social di Ateneo. Le immagini saranno pubblicate anche su Gazzetta Università e sul sito www.gazzettadiparma.it.
Non solo: le foto potranno essere utilizzate, se gli autori lo permetteranno, per la comunicazione istituzionale dell'Università.
Contribuire al progetto è molto semplice. E' sufficiente scattare una foto, taggarla con #studiareaparma, #unipr e #igersparma, e condividerla tramite Instagram. Curiosando magari su quello che stanno condividendo i compagni di corso.

L'hashtag #studiareaparma riprende non a caso il nome degli Open day che si terranno al Palazzo centrale di via Università i prossimi 16 e 17 aprile, in cui in particolare gli studenti delle scuole superiori potranno ottenere tutte le informazioni che cercano per scegliere i loro futuri corsi di studio. Proprio in occasione degli Open day sarà presente uno stand dedicato all'iniziativa, gestito direttamente dall'associazione Instagramers Parma, in cui studenti e curiosi potranno scattare selfie che verranno pubblicati in tempo reale sul monitor presente, oltre che su tutti i social network collegati.
Alberto Raselli, uno dei fondatori di IgersParma, ha un solo consiglio per i partecipanti: «Gli studenti, ma anche chi studente non è più, potranno raccontare la città e l'Università come meglio crederanno. L'importante è che la foto proposta sia il più possibile personale, unica e particolare. Raccomando a tutti: partecipate, ma solo dopo avere studiato».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Il caso

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Lecce

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Hydro jet

estate

Fa il "figo" con l'hydrojet, ma finisce male

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria dl’Andrea

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Rischio attentati: barriere e new jersey a feste e mercati

terrorismo

Rischio attentati, la Prefettura: barriere e new jersey a feste e mercati

1commento

furti

Ladri nel cortile della ditta: se ne vanno con un furgone "firmato"

INCHIESTA

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

11commenti

rapina

Piazza Garibaldi, ore 21: rapina con il coltello

3commenti

Tragedia

Cade in montagna, muore l'urologo Poletti

1commento

tg parma

Parma, Matri ad un passo: sì del giocatore, oggi nuovo incontro Video

calcio

Parma, oltre 7.200 abbonamenti. In attesa del colpaccio

corte godi

Furgone in fiamme: e l'incendio rischia di estendersi ai balloni

Furti

Due assalti in dieci giorni alla scuola Sanvitale

TRA FEDE E ARTE

Viaggio inedito nel Duomo «invisibile» Foto

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

Il racconto dagli Usa

I parmigiani cacciatori di eclissi

Fidenza

Basket, Azzoni: «Saremo la Fulgor per Fidenza»

Impresa

Greta, un bronzo che vale come un oro

Felegara

E' morta Gianna, la regina dei tortelli

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

10commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

La nuova mafia che occupa Parma

di Francesco Bandini

ITALIA/MONDO

Monterosso

Ventenne muore cadendo da un muraglione alle Cinque Terre

istruzione

Fedeli: "Favorevole a portare la scuola dell'obbligo a 18 anni"

SPORT

Ciclismo

Vuelta, ancora un italiano: Trentin

motori

La Ferrari rinnova il contratto con Raikkonen

SOCIETA'

usa

Tumore ovaie: risarcimento, J&J pagherà altri 417 milioni per "talco killer"

il caso

Anziano accusato di pedofilia. E il paese si spacca

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti