-2°

SCUOLA

Al Giordani l'integrazione è «in tavola»

«Cuisine du monde»: gara in francese per 18 studenti di sei paesi del mondo

Al Giordani l'integrazione è «in tavola»
Ricevi gratis le news
0

Anche il cibo può aprire una via all’integrazione, e preparare i piatti tipici del proprio paese d’origine e gustarli poi insieme ai compagni di classe, scambiandosi le ricette, diventa un’occasione per conoscersi di più.
Così, su una tavola imbandita, il profumo del cous cous del Marocco si confonde con quello del riz à l'indienne dell’India e dell'allocco, le banane platano fritte, della Costa d'Avorio, mentre gli zouza tunisini, piccoli biscotti a forma di noce, stanno accanto ai gâteaux aux dattes marocchini, alla pastiera napoletana e ai tortellini dolci parmigiani.
Allo stesso modo, il giallo vivo di un caftano accende il nero di un velo. Succede all’istituto «Giordani» nella gara di cucina «Cuisine du monde», tutta in francese e con tanto di giuria. Sono stati gli studenti della seconda N, indirizzo sociale, a chiedere di farla, mentre studiavano i nomi degli ingredienti in lingua. 18 tra ragazze e ragazzi che provengono da sei paesi del mondo: Costa d'Avorio, India, Italia, Marocco, Moldavia, Tunisia. Tra loro si sono create delle belle amicizie, che li hanno aiutati ad allontanare possibili incomprensioni dovute alle differenze culturali. «È una classe affiatata. Proprio lo spirito di aggregazione ha spinto i ragazzi a cimentarsi in questa gara per scambiarsi le rispettive conoscenze gastronomiche - rimarca la professoressa di francese Anna Maria Valenti - come ulteriore occasione di convivenza integrata e multiculturale, che il Giordani da sempre offre e incoraggia».
Lo spirito di questa «cucina insieme» lo riassume bene Nouhaila, dal Marocco: «Con il cibo è un po’ come con le persone: prima lo assaggi, nel caso delle persone le conosci, poi dai un giudizio». «Assaggiare apre la mente», le fa eco Sara, della Costa d'Avorio. E anche la preparazione di una pastiera può riservare sorprese: «In quanti sanno che dentro c'è il grano cotto?», domanda Maria Grazia, di Napoli. Insomma, «cucinare per conoscere, capire i gusti degli altri, comunicare» conclude Jaspreet, dall’India.
I ragazzi hanno preso sul serio la gara. Divisi, in base alla nazionalità, in gruppetti di due o tre, hanno lavorato fino a tardi la sera precedente e presto la mattina e, come in ogni Masterchef che si rispetti, hanno presentato le loro ricette e si sono sottoposti con trepidazione al giudizio della giuria: la professoressa, due compagni di classe e Sergio Olivati, ex preside dell’istituto agrario «Bocchialini». I giurati hanno osservato, odorato e assaggiato gli undici piatti - oltre a quelli citati anche riz au gras (Costa d’Avorio), salade russe e crêpes au fromage (Moldavia), cartellate (Basilicata) - e li hanno valutati in base a colore, forma, profumo, sapore, consistenza, originalità, difficoltà di preparazione. Alla fine, tutti premiati: ha vinto la cucina del mondo.
Anche con l’esposizione in francese gli studenti si sono destreggiati bene. «Un modo piacevole per imparare un lessico nuovo - spiega Valenti -, più vivace della classica lezione frontale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Biancanve

fiabe

Biancaneve, gli 80 anni della prima principessa Disney

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

13commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

7commenti

San Polo d'Enza

Spaccate a tempo di record: altri 4 colpi "intestati" alla banda, uno a Montechiarugolo

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

2commenti

calcio

Il Parma s'accontenta

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

correggio

Intervenne per sedare una lite e venne "pestato": 6 denunciati

il caso

La salma di Vittorio Emanuele III è arrivata a Vicoforte Foto

SPORT

vela

Gabart, poco più di un mese per fare il giro del mondo in solitario

sci

Sofia Goggia e' tornata, Hirscher gigante in Badia

SOCIETA'

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande