19°

Reggio Emilia

La compagna si nega, lui la picchia e i vicini lo aiutano: tre in manette

I carabinieri hanno arrestato un 47enne e una coppia di vicini di casa

La compagna si nega, lui la picchia e i vicini lo aiutano: tre in manette
Ricevi gratis le news
3

 

 L’essere indisponibile per un momento d’intimità è costato molto caro ad una donna pestata brutalmente dal compagno d’origine siciliana. L’orrore nell’orrore è costituito dal fatto che una coppia di vicini approfittando della lite sono piombati in casa aiutando l’uomo a picchiare la donna con la quale avevano rotto i rapporti da tempo avendo avuto la “colpa” di aver fatto da paciere durante un’accesa discussione nata proprio tra la coppia dei vicini. E’ accaduto ieri sera in un comune del reggiano dove i militari di una Stazione del Comando Provinciale dei Carabinieri di Reggio Emilia con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni hanno arrestato un siciliano 47enne domiciliato nel reggiano. In manette anche una coppia di vicini di casa, (lui 51enne e lei 43enne) arrestati con l’accusa di lesioni. La vittima, una donna di 44 anni, è dovuta ricorrere alle cure in ospedale venendo giudicata con una prima prognosi di 21 giorni per traumi contusivi e ferite lacero contuse varie evidenziatesi principalmente al volto, braccio ed emico stato. Pugni, schiaffi, calci e probabilmente morsi: nulla è stato risparmiato alla malcapitata donna in un pomeriggio di assurda violenza. L’allarme al 112 dei Carabinieri è giunto poco dopo le 16,00 con i militari che intervenivano presso una privata abitazione trovando al’esterno della casa una donna sotto shock con il volto tumefatto che alla vista dei Carabinieri si è lasciata andare in un pianto liberatorio raccontando le violenze subite poco prima da parte del suo compagno e da una coppia di vicini di casa. Si accertava quindi che il rifiuto della donna ad un “momento d’intimità” aveva visto il compagno andare in escandescenze che dopo le offese passava alle violenze tirando i capelli alla donna e colpendola ripetutamente a calci e a pugni su tutto il corpo. Allertati dalle urla giungeva anche una coppia di vicini di casa che anziché soccorrere la donna inveivano contro la stessa colpendola anche loro con calci e pugni. Secondo quanto ricostruito dai Carabinieri i vicini sono giunti quando la donna si trovava sul pianerottolo nel tentativo di fuggire dalle violenze dell’uomo. Bloccata dai due veniva riportata dentro e pestata. Violenze quelle dell’uomo non circoscritte a questa domenica: nella denuncia presentata dalla donna emergono reiterate condotte violente commesse dall’uomo anche tempo addietro nei confronti della donna che non ha mai denunciato per paura. Violenze aumentate nel’ultimo periodo allorquando la donna aveva manifestato l’intenzione a porre fine alla relazione sentimentale. Ricostruiti i fatti e dopo aver assicurato le dovute cure mediche alla donna i tre venivano arrestati: il marito con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni mentre i due vicini con l’accusa di lesioni. I tre venivano posti a disposizione della D.ssa maria Rita PANTANI, sostituto presso la Procura reggiana titolare dell’inchiesta.
 

Lui voleva fare sesso, lei no. E ha pagato a caro prezzo il rifiuto: il compagno l'ha picchiata, con l'aiuto dei vicini di casa, che però hanno dato man forte all'aggressore. I tre sono stati arrestati dai carabinieri, mentre la vittima è stata medicata in ospedale. E' accaduto in provincia di Reggio Emilia.
I carabinieri hanno arrestato un siciliano 47enne per maltrattamenti in famiglia e lesioni, mentre la compagna 44enne ha riportato traumi e ferite al volto e a un braccio, con una prognosi di 21 giorni. In manette una coppia di vicini, lui 51enne e lei 43enne, con l'accusa di lesioni. 
Pugni, schiaffi, calci e probabilmente morsi: nulla è stato risparmiato alla malcapitata donna in un pomeriggio di assurda violenza. L’allarme al 112 è arrivati poco dopo le 16 di ieri: all’esterno della casa c'era la 44enne sotto shock con il volto tumefatto, che alla vista dei carabinieri si è lasciata andare in un pianto liberatorio raccontando le violenze subite poco prima da parte del suo compagno e da una coppia di vicini di casa.
I carabinieri hanno appurato che il rifiuto della donna ad un “momento d’intimità” aveva provocato una reazione violenta del compagno, andato in escandescenza: dopo le offese è passato alle vie di fatto, tirando i capelli della donna e colpendola ripetutamente a calci e a pugni su tutto il corpo. Sentendo le urla, è intervenuta una coppia di vicini di casa che anziché soccorrere la 44enne le hanno inveito contro. E l'hanno colpita a loro volta con calci e pugni.
Secondo la ricostruzione dei carabinieri, i vicini - con i quali la 44enne aveva avuto dei dissapori - sono arrivati quando la vittima si trovava sul pianerottolo cercando di fuggire alle violenze del compagno. Bloccata dai vicini, è stata riportata dentro e pestata.
La vittima ha riferito che le violenze del compagno non erano una novità, ma non aveva mai trovato il coraggio di sporgere denuncia per paura. Da quando lei aveva detto di voler troncare quella relazione burrascosa, le violenze sarebbero aumentate. 

 

(foto d'archivio)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Alessandra

    19 Novembre @ 15.06

    L'importanza di vivere senza vicini...

    Rispondi

  • Filippo Bertozzi

    19 Novembre @ 14.50

    E i vicini cosa c'entravano? O normalmente partecipavano anche loro?!

    Rispondi

  • Daniela

    19 Novembre @ 08.36

    BASTARDI! In primis il mio conterraneo, siciliano. Che nervoso quando leggo alcuni gesti orribili, specie poi fatti dai miei conterranei! Mi toccano troppo. Povera Terra mia, che vergogna per colpa di alcuni tuoi figli... :-(

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

2commenti

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

CARABINIERI

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

Chiesa cittadina

Fra' Pineda e don Pezzani, i due nuovi parroci

TUTTAPARMA

Le «sóri caplón'ni», angeli in corsia

Progetto

La biblioteca a San Leonardo? Tutti la vogliono

NOVITA'

D'inverno al cinema: ora a Fidenza si può

IL CASO

«La scuola di San Paolo esclusa dagli Studenteschi»

COMUNE

Guerra: «Capitale della cultura, ecco perché possiamo farcela»

POLITICA

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

Batte Moroni con il 59% dei voti. Michele Vanolli nuovo segretario cittadino. Le congratulazioni di Pagliari

2commenti

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

SALSOMAGGIORE

Ubriaco alla guida, si schianta e aggredisce i carabinieri: arrestato dominicano

L'uomo, pregiudicato, aveva un tasso alcolemico di 1,90 g/l

Lubiana

Il nuovo polo sociosanitario? Dopo 12 anni resta un miraggio

Se ne parla dal 2005, ma l'unica traccia è una recinzione malmessa. Storia di una struttura mai nata

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

2commenti

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

4commenti

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

FOTOGRAFIA

IgersParma compie 4 anni: ecco le novità e i consigli per usare Instagram Video

ECONOMIA

Domani l'inserto di 8 pagine. Focus sulla manovra

La parola all'esperto: inviateci i vostri quesiti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Autonomia

Referendum: il Veneto supera il quorum

REGGIO EMILIA

Quattro Castella: 26enne muore schiacciata dal suo trattore

SPORT

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

rugby

Italia in raduno a Parma. Iniziata la stagione 2017/18

SOCIETA'

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

GAZZAREPORTER

Impariamo l'inglese...

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro