Giallo

Un testimone: "Vidi Roberta Ragusa a Cannes"

E' un italiano che lavora in Francia, già sentito da inquirenti

Roberta Ragusa

Roberta Ragusa in una immagine di archivio

Ricevi gratis le news
0
E' italiano che lavora in Francia, già sentito da inquirenti

 

 

(di Gabriele Masiero)
PISA, 18 NOV – Un mistero lungo due anni con tre indagati, pochi testimoni e in contraddizione tra loro, nessuna certezza. E con un’ultima testimonianza che potrebbe ribaltare completamente il fronte. È l'inchiesta sulla scomparsa di Roberta Ragusa, l’imprenditrice pisana svanita nel nulla la notte tra il 13 e il 14 gennaio 2012 a Gello di San Giuliano Terme (Pisa), e nella quale è indagato per omicidio volontario e occultamento di cadavere il marito Antonio Logli, in concorso con il padre Valdemaro e la sua attuale compagna Sara Calzolaio.
L'ultima testimonianza in ordine di tempo è quella di uno chef italiano che lavora in un ristorante di Cannes, in Francia, dove nel maggio del 2012, secondo quanto ha riferito agli inquirenti e ai difensori degli indagati che lo hanno sentito per le indagini difensive, l’ha incontrata e ci ha parlato. Pasquale Davi, intervistato in esclusiva da Linea Gialla (sarà trasmessa domani alle 21 su La7), ha detto che la donna «parlava toscano» e che gli disse di essere «dei dintorni di Pisa». Una conversazione di pochi minuti, secondo quanto appreso dall’ANSA, svoltasi il 17 maggio 2012, che lo chef volle subito condividere con gli inquirenti salvo poi attendere mesi senza essere contattato. Solo nelle settimane scorse, e dopo un suo nuovo sollecito, la procura inviò alcuni agenti di polizia giudiziaria per ascoltarlo. Nei giorni successivi Davi è stato sentito anche dai difensori degli indagati. L’incontro con la presunta Roberta Ragusa avvenne alla fine del suo turno di lavoro: la vide fuori dal locale mentre osservava la locandina del menù. Pochi convenevoli tra due connazionali, poi Davi che aveva visto le foto dell’imprenditrice scomparsa nelle trasmissioni Tv italiane le porse una domanda diretta: «Signora, lei è Roberta Ragusa? Lei non rispose, sorrise. L'uomo che era con lei, brizzolato, sui cinquant'anni, invece si irrigidì e disse 'scheiβè, letteralmente merda in tedesco. Avrà pensato, 'ti hanno riconosciutò. L’ha detto in tedesco, ma era italiano».
Sulla nuova testimonianza la procura mantiene il riserbo, ma intanto ha deciso di interrogare Antonio Logli. L’esame avverrà entro dicembre, per avere il tempo, qualora il marito della donna decidesse di rispondere al pm e di non avvalersi della facoltà di non rispondere, di trovare riscontri alle sue dichiarazioni. Quasi due anni dopo il destino di Roberta Ragusa sembra ancora tutto da scrivere: gli investigatori sono convinti che sia stata uccisa e puntano forte sulla testimonianza di un giovane, Loris Gozi, che la notte della scomparsa disse di avere visto Logli in auto e di avere sentito poco dopo una donna gridare e litigare in una strada vicina alla casa della coppia. La difesa pensa invece a un allontanamento volontario e scommette sulle deposizioni di due commesse di una paninoteca di Pisa che dissero di avere visto la notte della scomparsa una donna che le somigliava scendere da un Suv scuro e su quella del pompiere Filippo Campisi, che ha riferito di avere visto quella notte una donna in vestaglia salire su una vecchia jeep parcheggiata davanti a casa. Ora lo chef, che non solo si è fatto vivo spontaneamente ma lo avrebbe fatto a più riprese neltempo e confermando sempre la stessa versione dei fatti.

(Gabriele Masiero - Agenzia Ansa)

 

Un mistero lungo due anni con tre indagati, pochi testimoni e in contraddizione tra loro, nessuna certezza. E con un’ultima testimonianza che potrebbe ribaltare completamente il fronte. È l'inchiesta sulla scomparsa di Roberta Ragusa, l’imprenditrice pisana svanita nel nulla la notte tra il 13 e il 14 gennaio 2012 a Gello di San Giuliano Terme (Pisa), e nella quale è indagato per omicidio volontario e occultamento di cadavere il marito Antonio Logli, in concorso con il padre Valdemaro e la sua attuale compagna Sara Calzolaio.
L'ultima testimonianza in ordine di tempo è quella di uno chef italiano che lavora in un ristorante di Cannes, in Francia, dove nel maggio del 2012, secondo quanto ha riferito agli inquirenti e ai difensori degli indagati che lo hanno sentito per le indagini difensive, l’ha incontrata e ci ha parlato. Pasquale Davi, intervistato in esclusiva da Linea Gialla (sarà trasmessa domani alle 21 su La7), ha detto che la donna «parlava toscano» e che gli disse di essere «dei dintorni di Pisa». Una conversazione di pochi minuti, secondo quanto appreso dall’ANSA, svoltasi il 17 maggio 2012, che lo chef volle subito condividere con gli inquirenti salvo poi attendere mesi senza essere contattato. Solo nelle settimane scorse, e dopo un suo nuovo sollecito, la procura inviò alcuni agenti di polizia giudiziaria per ascoltarlo. Nei giorni successivi Davi è stato sentito anche dai difensori degli indagati. L’incontro con la presunta Roberta Ragusa avvenne alla fine del suo turno di lavoro: la vide fuori dal locale mentre osservava la locandina del menù. Pochi convenevoli tra due connazionali, poi Davi che aveva visto le foto dell’imprenditrice scomparsa nelle trasmissioni Tv italiane le porse una domanda diretta: «Signora, lei è Roberta Ragusa? Lei non rispose, sorrise. L'uomo che era con lei, brizzolato, sui cinquant'anni, invece si irrigidì e disse 'scheiβè, letteralmente merda in tedesco. Avrà pensato, "ti hanno riconosciuto". L’ha detto in tedesco, ma era italiano».
Sulla nuova testimonianza la procura mantiene il riserbo, ma intanto ha deciso di interrogare Antonio Logli. L’esame avverrà entro dicembre, per avere il tempo, qualora il marito della donna decidesse di rispondere al pm e di non avvalersi della facoltà di non rispondere, di trovare riscontri alle sue dichiarazioni. Quasi due anni dopo il destino di Roberta Ragusa sembra ancora tutto da scrivere: gli investigatori sono convinti che sia stata uccisa e puntano forte sulla testimonianza di un giovane, Loris Gozi, che la notte della scomparsa disse di avere visto Logli in auto e di avere sentito poco dopo una donna gridare e litigare in una strada vicina alla casa della coppia. La difesa pensa invece a un allontanamento volontario e scommette sulle deposizioni di due commesse di una paninoteca di Pisa che dissero di avere visto la notte della scomparsa una donna che le somigliava scendere da un Suv scuro e su quella del pompiere Filippo Campisi, che ha riferito di avere visto quella notte una donna in vestaglia salire su una vecchia jeep parcheggiata davanti a casa. Ora lo chef, che non solo si è fatto vivo spontaneamente ma lo avrebbe fatto a più riprese nel tempo e confermando sempre la stessa versione dei fatti. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Filippo Nardi

TELEVISIONE

Isola dei famosi: Filippo Nardi si spoglia davanti a Bianca Atzei Video

David Garrett

David Garrett

TEATRO REGIO

Cancellato il concerto di David Garrett

Olimpiadi, pattinatrice resta a seno nudo durante la gara

"incidente"

Olimpiadi, pattinatrice resta a seno nudo durante la gara

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"La Buca dei diavoli"

CHICHIBIO

"La Buca dei diavoli": non solo pizza secondo tradizione

Lealtrenotizie

Notturni in Musica. I successi del jazz e del musical

CULTURA

Restauri di monumenti: 3,8 milioni per interventi a Parma e nella Bassa

Ecco gli interventi nel Parmense: Parma, Colorno, Busseto, Soragna, Coltaro, Fontanelle e Zibello

tg parma

Presunta tratta di calciatori africani: concessi i domiciliari a Drago Video

elezioni

Salvini a Parma e Traversetolo: "Meno tasse, meno burocrazia e meno clandestini" Video

3commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Addio a Dalmazio Besagni: era la memoria storica di Busseto

noceto

Provano con due "copioni" a truffare una 76enne: lei li fa arrestare

1commento

FIDENZA

Non arrivava alla sua festa di compleanno: era morto d'infarto

tg parma

Piazzale della Pace, stanziati i fondi per il secondo stralcio di lavori. Come sarà Video

3commenti

Montanara

Spettatore diplomato in primo soccorso salva calciatore durante la partita

1commento

COMITATO

Manifesto per San Leonardo chiede più sicurezza: "Non installate le telecamere promesse"

Lettera aperta alla giunta comunale: "Bene essere capitale della cultura ma vorremmo che Parma fosse città sicura 2018"

2commenti

Parma

Carabiniere blocca un ladro: «In divisa o no, prima viene il dovere»

1commento

San Polo d’Enza

Il “Grande fratello” incastra la banda dei salumi: denunciati in sei

1commento

parma calcio

La società: "D'Aversa resta: ha tutto per poter uscire dalla crisi. Compreso il sostegno dei giocatori"

Malmesi a Bar Sport: "Abbiamo fatto la nostra offerta per il Centro sportivo di Collecchio".

3commenti

60 anni di legge Merlin

Le ragazze salvate dalla tratta

PARMENSE

L'Inail acquista la nuova sede dell'istituto Solari di Fidenza

Indagine

Caro cimiteri: stessi servizi, prezzi (molto) diversi

1commento

Tuttaparma

La tradizione del brodo fatto in casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

LAVORO

64 nuove offerte

ITALIA/MONDO

PIACENZA

Badante sposa l'invalido che accudisce e lo riduce sul lastrico: denunciata 

VIOLENZA

Legato mani e piedi e picchiato a sangue il responsabile di Forza Nuova a Palermo

SPORT

FORMULA 1

Il ritorno del "Biscione": ecco l'Alfa Romeo C37

Calciomercato

Pirlo lascia il calcio e annuncia il suo match di addio

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Balli e divertimento al Newyork di Sissa Foto

libri

Mago Gigo racconta Capitan Braghetta, "il supereroe che è dentro di noi" Video

MOTORI

NOVITA'

Mercedes Classe B Tech, quando la tecnologia è alla portata

IL CASO

Il pubblico ha scelto: si chiamerà Tarraco il terzo Suv di Seat