12°

24°

Giallo

Un testimone: "Vidi Roberta Ragusa a Cannes"

E' un italiano che lavora in Francia, già sentito da inquirenti

Roberta Ragusa

Roberta Ragusa in una immagine di archivio

Ricevi gratis le news
0
E' italiano che lavora in Francia, già sentito da inquirenti

 

 

(di Gabriele Masiero)
PISA, 18 NOV – Un mistero lungo due anni con tre indagati, pochi testimoni e in contraddizione tra loro, nessuna certezza. E con un’ultima testimonianza che potrebbe ribaltare completamente il fronte. È l'inchiesta sulla scomparsa di Roberta Ragusa, l’imprenditrice pisana svanita nel nulla la notte tra il 13 e il 14 gennaio 2012 a Gello di San Giuliano Terme (Pisa), e nella quale è indagato per omicidio volontario e occultamento di cadavere il marito Antonio Logli, in concorso con il padre Valdemaro e la sua attuale compagna Sara Calzolaio.
L'ultima testimonianza in ordine di tempo è quella di uno chef italiano che lavora in un ristorante di Cannes, in Francia, dove nel maggio del 2012, secondo quanto ha riferito agli inquirenti e ai difensori degli indagati che lo hanno sentito per le indagini difensive, l’ha incontrata e ci ha parlato. Pasquale Davi, intervistato in esclusiva da Linea Gialla (sarà trasmessa domani alle 21 su La7), ha detto che la donna «parlava toscano» e che gli disse di essere «dei dintorni di Pisa». Una conversazione di pochi minuti, secondo quanto appreso dall’ANSA, svoltasi il 17 maggio 2012, che lo chef volle subito condividere con gli inquirenti salvo poi attendere mesi senza essere contattato. Solo nelle settimane scorse, e dopo un suo nuovo sollecito, la procura inviò alcuni agenti di polizia giudiziaria per ascoltarlo. Nei giorni successivi Davi è stato sentito anche dai difensori degli indagati. L’incontro con la presunta Roberta Ragusa avvenne alla fine del suo turno di lavoro: la vide fuori dal locale mentre osservava la locandina del menù. Pochi convenevoli tra due connazionali, poi Davi che aveva visto le foto dell’imprenditrice scomparsa nelle trasmissioni Tv italiane le porse una domanda diretta: «Signora, lei è Roberta Ragusa? Lei non rispose, sorrise. L'uomo che era con lei, brizzolato, sui cinquant'anni, invece si irrigidì e disse 'scheiβè, letteralmente merda in tedesco. Avrà pensato, 'ti hanno riconosciutò. L’ha detto in tedesco, ma era italiano».
Sulla nuova testimonianza la procura mantiene il riserbo, ma intanto ha deciso di interrogare Antonio Logli. L’esame avverrà entro dicembre, per avere il tempo, qualora il marito della donna decidesse di rispondere al pm e di non avvalersi della facoltà di non rispondere, di trovare riscontri alle sue dichiarazioni. Quasi due anni dopo il destino di Roberta Ragusa sembra ancora tutto da scrivere: gli investigatori sono convinti che sia stata uccisa e puntano forte sulla testimonianza di un giovane, Loris Gozi, che la notte della scomparsa disse di avere visto Logli in auto e di avere sentito poco dopo una donna gridare e litigare in una strada vicina alla casa della coppia. La difesa pensa invece a un allontanamento volontario e scommette sulle deposizioni di due commesse di una paninoteca di Pisa che dissero di avere visto la notte della scomparsa una donna che le somigliava scendere da un Suv scuro e su quella del pompiere Filippo Campisi, che ha riferito di avere visto quella notte una donna in vestaglia salire su una vecchia jeep parcheggiata davanti a casa. Ora lo chef, che non solo si è fatto vivo spontaneamente ma lo avrebbe fatto a più riprese neltempo e confermando sempre la stessa versione dei fatti.

(Gabriele Masiero - Agenzia Ansa)

 

Un mistero lungo due anni con tre indagati, pochi testimoni e in contraddizione tra loro, nessuna certezza. E con un’ultima testimonianza che potrebbe ribaltare completamente il fronte. È l'inchiesta sulla scomparsa di Roberta Ragusa, l’imprenditrice pisana svanita nel nulla la notte tra il 13 e il 14 gennaio 2012 a Gello di San Giuliano Terme (Pisa), e nella quale è indagato per omicidio volontario e occultamento di cadavere il marito Antonio Logli, in concorso con il padre Valdemaro e la sua attuale compagna Sara Calzolaio.
L'ultima testimonianza in ordine di tempo è quella di uno chef italiano che lavora in un ristorante di Cannes, in Francia, dove nel maggio del 2012, secondo quanto ha riferito agli inquirenti e ai difensori degli indagati che lo hanno sentito per le indagini difensive, l’ha incontrata e ci ha parlato. Pasquale Davi, intervistato in esclusiva da Linea Gialla (sarà trasmessa domani alle 21 su La7), ha detto che la donna «parlava toscano» e che gli disse di essere «dei dintorni di Pisa». Una conversazione di pochi minuti, secondo quanto appreso dall’ANSA, svoltasi il 17 maggio 2012, che lo chef volle subito condividere con gli inquirenti salvo poi attendere mesi senza essere contattato. Solo nelle settimane scorse, e dopo un suo nuovo sollecito, la procura inviò alcuni agenti di polizia giudiziaria per ascoltarlo. Nei giorni successivi Davi è stato sentito anche dai difensori degli indagati. L’incontro con la presunta Roberta Ragusa avvenne alla fine del suo turno di lavoro: la vide fuori dal locale mentre osservava la locandina del menù. Pochi convenevoli tra due connazionali, poi Davi che aveva visto le foto dell’imprenditrice scomparsa nelle trasmissioni Tv italiane le porse una domanda diretta: «Signora, lei è Roberta Ragusa? Lei non rispose, sorrise. L'uomo che era con lei, brizzolato, sui cinquant'anni, invece si irrigidì e disse 'scheiβè, letteralmente merda in tedesco. Avrà pensato, "ti hanno riconosciuto". L’ha detto in tedesco, ma era italiano».
Sulla nuova testimonianza la procura mantiene il riserbo, ma intanto ha deciso di interrogare Antonio Logli. L’esame avverrà entro dicembre, per avere il tempo, qualora il marito della donna decidesse di rispondere al pm e di non avvalersi della facoltà di non rispondere, di trovare riscontri alle sue dichiarazioni. Quasi due anni dopo il destino di Roberta Ragusa sembra ancora tutto da scrivere: gli investigatori sono convinti che sia stata uccisa e puntano forte sulla testimonianza di un giovane, Loris Gozi, che la notte della scomparsa disse di avere visto Logli in auto e di avere sentito poco dopo una donna gridare e litigare in una strada vicina alla casa della coppia. La difesa pensa invece a un allontanamento volontario e scommette sulle deposizioni di due commesse di una paninoteca di Pisa che dissero di avere visto la notte della scomparsa una donna che le somigliava scendere da un Suv scuro e su quella del pompiere Filippo Campisi, che ha riferito di avere visto quella notte una donna in vestaglia salire su una vecchia jeep parcheggiata davanti a casa. Ora lo chef, che non solo si è fatto vivo spontaneamente ma lo avrebbe fatto a più riprese nel tempo e confermando sempre la stessa versione dei fatti. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Ricoverato Sobral, vincitore Eurovision 2017

Eurovision 2017

Salvador Sobral ricoverato in gravi condizioni

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

L'evento

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

Orietta Berti batte il Fisco: l’Irap le sarà rimborsata dal 1998

MONTECCHIO

Orietta Berti vince sul Fisco: le sarà restituita l'Irap pagata negli ultimi 19 anni

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Bagno Gelosia», il pesce secondo tradizione

Ristorante Bagno Gelosia

CHICHIBIO

«Bagno Gelosia», il pesce secondo tradizione

Lealtrenotizie

Fiamme tra Parola e Sanguinaro: alta colonna di fumo, spente le fiamme

in serata

Fiamme tra Parola e Sanguinaro: alta colonna di fumo, spente le fiamme

PARMA

Finti poliziotti picchiano e rapinano prostitute in via Emilia Ovest

Gli agenti delle Volanti sono stati contattati da una "unità di strada anti-tratta"

3commenti

in serata

Rapina con coltello nella farmacia di via Trieste: due ladri in fuga

anteprima gazzetta

Caso Villa Alba: nuovi sospetti

I prossimi avversari

Non solo ottimismo in laguna: "Parma, nuova rivalità"

Anticipi/posticipi

Parma-Avellino domenica 29 ottobre Il calendario fino alla 13a

arezzo

Furto di una collana d'oro, auto affittata a Parma. 27enne nei guai

Crocetta

Insegue due ladri e viene preso a pugni

8commenti

OLTRETORRENTE

Scoperto a rubare biciclette, si nasconde sotto a un'auto ma la polizia lo blocca: arrestato

Un residente ha visto un 24enne marocchino, di notte, dal videocitofono e ha chiamato il 113

10commenti

nel pomeriggio

Incidente auto-minicar in p.le Volta: un 38enne al pronto soccorso

Sant'Ilario d'Enza

Si appostano in strada con ascia e coltello per un regolamento di conti: denunciati due russi

Ai carabinieri, i due uomini hanno detto "Siamo di passaggio". In realtà, da oltre un'ora si aggiravano per il paese

1commento

FIDENZA

Addio commosso a Filippo Nencini

Danza

Rebecca Bianchi nominata ètoile dell'Opera di Roma

gazzareporter

"Scena giornaliera del Maria Luigia"

AGROINDUSTRIA

Rainieri e Fabbri: “Il Ceta danneggia l’agricoltura dell’Emilia-Romagna”

PARMA

Incidente in via Rondizzoni

Sul posto il personale del 118 e i vigili del fuoco

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

GAZZAFUN

Dalla margherita alla "frutti di mare": vota le 10 pizze più buone

EDITORIALE

Migranti e tensioni, i fronti parmigiani

di Francesco Bandini

5commenti

ITALIA/MONDO

Francia

E' morta Liliane Bettencourt, lady L’Oreal: la donna più ricca del mondo aveva 94 anni

legge elettorale

Presentato il Rosatellum bis. Come funziona Video

SPORT

Aragon

Vale "idoneo", sarà in pista. L'arrivo in stampelle Video

STATI UNITI

E' morto il pugile Jake La Motta, "Toro Scatenato"

SOCIETA'

fotografia

Gazzareporter "Vacanze": vince un romantico paesaggio

lite a seattle

Svastica al braccio: steso con un pugno da un afroamericano

MOTORI

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery

IL DEBUTTO

Nuova Suzuki Swift, nel weekend il porte aperte