15°

Giallo

Un testimone: "Vidi Roberta Ragusa a Cannes"

E' un italiano che lavora in Francia, già sentito da inquirenti

Roberta Ragusa

Roberta Ragusa in una immagine di archivio

0
E' italiano che lavora in Francia, già sentito da inquirenti

 

 

(di Gabriele Masiero)
PISA, 18 NOV – Un mistero lungo due anni con tre indagati, pochi testimoni e in contraddizione tra loro, nessuna certezza. E con un’ultima testimonianza che potrebbe ribaltare completamente il fronte. È l'inchiesta sulla scomparsa di Roberta Ragusa, l’imprenditrice pisana svanita nel nulla la notte tra il 13 e il 14 gennaio 2012 a Gello di San Giuliano Terme (Pisa), e nella quale è indagato per omicidio volontario e occultamento di cadavere il marito Antonio Logli, in concorso con il padre Valdemaro e la sua attuale compagna Sara Calzolaio.
L'ultima testimonianza in ordine di tempo è quella di uno chef italiano che lavora in un ristorante di Cannes, in Francia, dove nel maggio del 2012, secondo quanto ha riferito agli inquirenti e ai difensori degli indagati che lo hanno sentito per le indagini difensive, l’ha incontrata e ci ha parlato. Pasquale Davi, intervistato in esclusiva da Linea Gialla (sarà trasmessa domani alle 21 su La7), ha detto che la donna «parlava toscano» e che gli disse di essere «dei dintorni di Pisa». Una conversazione di pochi minuti, secondo quanto appreso dall’ANSA, svoltasi il 17 maggio 2012, che lo chef volle subito condividere con gli inquirenti salvo poi attendere mesi senza essere contattato. Solo nelle settimane scorse, e dopo un suo nuovo sollecito, la procura inviò alcuni agenti di polizia giudiziaria per ascoltarlo. Nei giorni successivi Davi è stato sentito anche dai difensori degli indagati. L’incontro con la presunta Roberta Ragusa avvenne alla fine del suo turno di lavoro: la vide fuori dal locale mentre osservava la locandina del menù. Pochi convenevoli tra due connazionali, poi Davi che aveva visto le foto dell’imprenditrice scomparsa nelle trasmissioni Tv italiane le porse una domanda diretta: «Signora, lei è Roberta Ragusa? Lei non rispose, sorrise. L'uomo che era con lei, brizzolato, sui cinquant'anni, invece si irrigidì e disse 'scheiβè, letteralmente merda in tedesco. Avrà pensato, 'ti hanno riconosciutò. L’ha detto in tedesco, ma era italiano».
Sulla nuova testimonianza la procura mantiene il riserbo, ma intanto ha deciso di interrogare Antonio Logli. L’esame avverrà entro dicembre, per avere il tempo, qualora il marito della donna decidesse di rispondere al pm e di non avvalersi della facoltà di non rispondere, di trovare riscontri alle sue dichiarazioni. Quasi due anni dopo il destino di Roberta Ragusa sembra ancora tutto da scrivere: gli investigatori sono convinti che sia stata uccisa e puntano forte sulla testimonianza di un giovane, Loris Gozi, che la notte della scomparsa disse di avere visto Logli in auto e di avere sentito poco dopo una donna gridare e litigare in una strada vicina alla casa della coppia. La difesa pensa invece a un allontanamento volontario e scommette sulle deposizioni di due commesse di una paninoteca di Pisa che dissero di avere visto la notte della scomparsa una donna che le somigliava scendere da un Suv scuro e su quella del pompiere Filippo Campisi, che ha riferito di avere visto quella notte una donna in vestaglia salire su una vecchia jeep parcheggiata davanti a casa. Ora lo chef, che non solo si è fatto vivo spontaneamente ma lo avrebbe fatto a più riprese neltempo e confermando sempre la stessa versione dei fatti.

(Gabriele Masiero - Agenzia Ansa)

 

Un mistero lungo due anni con tre indagati, pochi testimoni e in contraddizione tra loro, nessuna certezza. E con un’ultima testimonianza che potrebbe ribaltare completamente il fronte. È l'inchiesta sulla scomparsa di Roberta Ragusa, l’imprenditrice pisana svanita nel nulla la notte tra il 13 e il 14 gennaio 2012 a Gello di San Giuliano Terme (Pisa), e nella quale è indagato per omicidio volontario e occultamento di cadavere il marito Antonio Logli, in concorso con il padre Valdemaro e la sua attuale compagna Sara Calzolaio.
L'ultima testimonianza in ordine di tempo è quella di uno chef italiano che lavora in un ristorante di Cannes, in Francia, dove nel maggio del 2012, secondo quanto ha riferito agli inquirenti e ai difensori degli indagati che lo hanno sentito per le indagini difensive, l’ha incontrata e ci ha parlato. Pasquale Davi, intervistato in esclusiva da Linea Gialla (sarà trasmessa domani alle 21 su La7), ha detto che la donna «parlava toscano» e che gli disse di essere «dei dintorni di Pisa». Una conversazione di pochi minuti, secondo quanto appreso dall’ANSA, svoltasi il 17 maggio 2012, che lo chef volle subito condividere con gli inquirenti salvo poi attendere mesi senza essere contattato. Solo nelle settimane scorse, e dopo un suo nuovo sollecito, la procura inviò alcuni agenti di polizia giudiziaria per ascoltarlo. Nei giorni successivi Davi è stato sentito anche dai difensori degli indagati. L’incontro con la presunta Roberta Ragusa avvenne alla fine del suo turno di lavoro: la vide fuori dal locale mentre osservava la locandina del menù. Pochi convenevoli tra due connazionali, poi Davi che aveva visto le foto dell’imprenditrice scomparsa nelle trasmissioni Tv italiane le porse una domanda diretta: «Signora, lei è Roberta Ragusa? Lei non rispose, sorrise. L'uomo che era con lei, brizzolato, sui cinquant'anni, invece si irrigidì e disse 'scheiβè, letteralmente merda in tedesco. Avrà pensato, "ti hanno riconosciuto". L’ha detto in tedesco, ma era italiano».
Sulla nuova testimonianza la procura mantiene il riserbo, ma intanto ha deciso di interrogare Antonio Logli. L’esame avverrà entro dicembre, per avere il tempo, qualora il marito della donna decidesse di rispondere al pm e di non avvalersi della facoltà di non rispondere, di trovare riscontri alle sue dichiarazioni. Quasi due anni dopo il destino di Roberta Ragusa sembra ancora tutto da scrivere: gli investigatori sono convinti che sia stata uccisa e puntano forte sulla testimonianza di un giovane, Loris Gozi, che la notte della scomparsa disse di avere visto Logli in auto e di avere sentito poco dopo una donna gridare e litigare in una strada vicina alla casa della coppia. La difesa pensa invece a un allontanamento volontario e scommette sulle deposizioni di due commesse di una paninoteca di Pisa che dissero di avere visto la notte della scomparsa una donna che le somigliava scendere da un Suv scuro e su quella del pompiere Filippo Campisi, che ha riferito di avere visto quella notte una donna in vestaglia salire su una vecchia jeep parcheggiata davanti a casa. Ora lo chef, che non solo si è fatto vivo spontaneamente ma lo avrebbe fatto a più riprese nel tempo e confermando sempre la stessa versione dei fatti. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

«Leone di Lernia, non mollare»

E' grave

«Leone di Lernia, non mollare»

Canale 5, Ceccherini abbandona l'Isola dei Famosi

Foto Ansa

isola dei famosi

Ceccherini litiga con Raz Degan e se ne va. Televoto: sms risarciti

1commento

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Il rugby irrompe in scena. E arriva il "bello" Sergio Muniz

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il Carnevale della Pappa

LA PEPPA

Ricette in video: Nodini dell'amore per carnevale Video

di Paola Guatelli

Lealtrenotizie

Chiede i soldi all'ex amante per non pubblicare foto "compromettenti": 28enne parmigiana patteggia

Estorsione

Chiede soldi all'ex amante per non pubblicare foto "compromettenti": 28enne parmigiana patteggia

Inchiesta

Multe, Parma fra le città che incassano di più: è terza in Italia Dati 

Quattroruote pubblica la top ten 2016 delle città dove gli automobilisti sono più "tartassati"

5commenti

Il fatto del giorno

L'ultima verità sulla legionella

2commenti

Allarme

Quei 40 bambini «scomparsi» dalle classi

6commenti

Parma

La Corte dei Conti contesta a Pizzarotti la nomina del Dg del Comune

Lo ha annunciato il sindaco su Facebook: "Esposto di un esponente dei Pd. Sono tranquillo"

4commenti

Giustizia

Tar in via di estinzione? I ricorsi calano del 20% all'anno Video

Intervista: Sergio Conti, presidente del Tar di Parma, fa il punto nel giorno dell'apertura dell'anno giudiziario

3commenti

Marche

Due parmigiane fra le macerie per salvare le opere d'arte: "Situazione inimmaginabile"

PARMA

Si fa prestare lo scooter e scippa tre anziane: arrestato giovane indiano

Una delle vittime, cadendo, è finita al Maggiore con il bacino fratturato e oltre un mese di prognosi

5commenti

Bassa

Furti a Mezzano Superiore: nel mirino anche l'asilo e il circolo Anspi Video

Il caso

Rifiuti e videopoker nel parco

L'INCHIESTA

Maxi traffico di auto, chiesti 88 rinvii a giudizio

il caso

Legionella, nuovo incontro pubblico alla Don Milani

La trasmissione di TvParma "Lettere al direttore" seguirà l'evento

1commento

parma calcio

Parma, lotta di nervi col Venezia. Lucarelli: "Attenzione alla Feralpi" Video

TG PARMA

Corniglio: un tir resta bloccato fra le case Video

Sicurezza

A Pilastro spuntano i dossi

20commenti

tg parma

Pesticidi nel Po: dati preoccupanti, trovate anche sostanze proibite

Pubblicato un dossier Ispra

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

11commenti

EDITORIALE

L'avventura di un giorno senza telefonino

di Patrizia Ginepri

ITALIA/MONDO

SPAGNA

Discoteca offre 100 euro alle donne senza slip, è polemica

tv

Rai: anche per gli artisti arriva il tetto degli stipendi

SOCIETA'

CHICHIBIO

«Trattoria al Teatro», tutto il buono della tradizione

Fotografia

Scatti al bar per impersonare... la quotidianità

SPORT

Europa League

Harakiri Fiorentina: il Borussia vince 4-2 e passa il turno

Calcio

I play-off di Lega Pro: ecco come funzionano

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

SALONE

Ginevra, 126 anteprime La guida