16°

CREMONA

Calcioscommesse: 4 arresti. Indagati Gattuso, Brocchi e altri 20 giocatori

Si parla anche di un Chievo-Parma per D'Anna e di un Parma-Atalanta

Calcioscommesse: 4 arresti. Indagati Gattuso, Brocchi e altri 20 giocatori
5

 

CREMONA - Altro blitz all’alba della polizia contro le scommesse clandestine nel calcio nell’ambito dell’inchiesta 'Last bet' partita dalla Procura di Cremona nel giugno del 2010. Stamane decine di agenti della squadra mobile di Cremona e del Servizio centrale operativo hanno eseguito in diverse città italiane alcune ordinanze di custodia cautelare firmate dal gip Guido Salvini e disposte dal pm Roberto di Martino. Tra gli indagati l'ex giocatore del Milan, Gennaro Gattuso, e l’ex giocatore della Lazio, Cristian Brocchi. Nel mirino degli inquirenti ci sarebbero anche partite di Milan, Juventus e Lazio. Nell’operazione ci sono anche quattro ordinanze di custodia cautelare firmate dal gip Guido Salvini. Agli arresti sono finiti Salvatore Spadaro (detto 'Il vecchiò) e Francesco Bazzani (detto 'Civ' che faceva parte del gruppo di scommettitori bolognesi legatissimo a Beppe Signori - si contano 3000 telefonate tra i due -, avrebbe avuto contatti con Gattuso): sarebbero loro 'Mister X e Y'. I due, secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, erano il collegamento tra il mondo delle scommesse clandestine, i giocatori e le società di calcio. Dagli atti dell’inchiesta, risulta che Bazzani presenziava, per controllare l’evoluzione della competizione in rapporto alle scommesse, alle seguenti partite: Milan-Lazio dell’1 febbraio 2011, Chievo-Milan del 20 febbraio 2011, Milan-Bari del 13 marzo 2011, Lazio-Juventus del 2 maggio 2011. Per l’accusa, Bazzani avrebbe manipolato o tentato di manipolare, o comunque si sarebbe ingerito nell’attività diretta a manipolare Brescia-Lecce del 27 febbraio 2011, Milan-Bari del 13 marzo 2011, Sampdoria-Palermo del 15 maggio 2011.

Inoltre Bazzani avrebbe intrattenuto contatti telefonici e personali, con giocatori o soggetti collegati alle squadre, in prossimità delle seguenti partite: Livorno-Albinoleffe del 21 gennaio 2011: contatti con Mingazzi e Bombardini dell’Albinoleffe dal 19 al 20 gennaio; - Modena-Ascoli del 22 gennaio 2011: contatti con Colucci del Modena il 20 gennaio; - Bologna-Lazio del 23 gennaio 2011 (3-2): contatti con Brocchi della Lazio il 22 e il 23 gennaio; - Brescia-Chievo del 30 gennaio 2011 (0-3): contatti con D’Anna, ex calciatore del Chievo, il 28 gennaio e l’1 febbraio; - Milan-Lazio dell’1 febbraio 2011 (0-0): contatti con Christian Brocchi della Lazio l’1.2.2011, il 25 gennaio del 2011 con Gattuso; - Chievo-Napoli del 2 febbraio 2011 (2-0); contatti con D’Anna; - Cagliari-Chievo del 13 febbraio 2011: contatti con D’Anna; - Modena-Crotone del 5 febbraio 2011: contatti con Colucci del Modena il 2 febbraio; - Modena-Reggina del 12 febbraio 2011 (1-2): contatti con Bellucci del Modena lo stesso giorno; - Triestina-Modena del 19 febbraio 2011 (2-2): contatti con Bellucci del Modena due giorni prima; - Albinoleffe-Padova del 19 febbraio 2011 (2-1): contatti con Mingazzi dell’Albinoleffe il 17 e il 18 gennaio; - Chievo-Milan del 20 febbraio 2011: contatti con GATTUSO e con D’Anna; - Pescara-Albinoleffe del 26 febbraio 2011(2-0): contatti con Bombardini e Mingazzini dell’Albinoleffe e Olivi del Pescara; - Modena-Siena del 26 febbraio 2011: contatti con Colucci e Bellucci del Modena e Terzi del Siena; - Empoli-Modena del 5 marzo 2011 (0-0): contatti con Bellucci del Modena il 3 e il 4 marzo; - Chievo-Parma del 6 marzo 2011: contatti con D’Anna l’1 e il 7 marzo;

Milan-Bari del 13 marzo 2011 (1-1): contatti con Gattuso il 6  marzo e con l’amico Pipieri Salvatore   - Sassuolo-Modena del 18 marzo 2011: contatti con Bellucci e  Colucci del Modena il 15 e 17 marzo;   - Modena-Pescara del 27 marzo 2011 (1-0): contatti con Bellucci  del Modena il 24 e 27 marzo;   - Livorno-Modena del 2 aprile 2011 (0-1): contatti con Bellucci  del Modena il 29 e 30 marzo;   - Albinoleffe-Grosseto del 22 aprile 2011: contatti con  Bombardini;   - Modena-Torino del 22 aprile 2011 (1-1): contatti con Bellucci il  20 e 22 aprile;   - Cittadella-Modena del 30 aprile 2011 (1-1): contatti con  Bellucci il 22 e il 27 aprile;   - Lazio-Juventus del 2 maggio 2011 (0-1): contatti con Brocchi  della Lazio il 2 maggio;   - Modena-Grosseto del 7 maggio 2011(1-1): contatti con Bellucci il  3 e il 6 maggio;   - Udinese-Lazio dell’8 maggio 2011 (2-1): contatti con il capitano  della Lazio Stefano Mauri il 5 e il 7 maggio;   - Varese-Modena del 14 maggio 2011 (3-0): contatti con Bellucci il  9 e il 12 maggio;   - Milan-Cagliari del 14 maggio 2011 (4-1): contatti con Gattuso,  Pipieri e Sebastiano Rossi, già portiere del Milan e allenatore  della squadra Primavera, tra il 10 e il 13 maggio;   - Siena-Varese del 23 maggio 2011 (5-0): contatti con Terzi del  Siena il 18 e 20 maggio;   - Novara-Modena del 29 maggio 2011 (2-3): contatti con Bellucci il  29 e il 30 maggio;   - Albinoleffe-Siena del 29 maggio 2011 (1-0): contatti con  Bombardini e Mingazzini dell’Albinoleffe dal 26 al 29 maggio e  Terzi del Siena il 27 maggio.  

Altri incontri nel mirino: anche un Parma-Atalanta - Le partite che si sospettano essere state manipolate nel 2013 dal gruppo degli arrestati oggi sono 53 di cui quattro di Serie A. Lo scrive il gip Guido Salvini nell’ordinanza, confermando quanto spiegato dal procuratore Roberto di Martino il quale aveva detto, in conferenza stampa, che le presunte combine erano proseguite fino a poco tempo fa, nonostante le indagini e gli arresti. Si tratta di Palermo-Bologna del 13 aprile,Pescara-Siena dello stesso giorno, Palermo-Inter del 28 aprile e Parma-Atalanta del 5 maggio.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • marirhugo

    17 Dicembre @ 20.12

    ultime notizie; il governo ha abolito il calcio. Avere una palla e' reato; averne due poi.... e' reato anche possedere una scatola; le scatole poi.....fuorilegge anche il colore marrone....

    Rispondi

  • VELENOSO

    17 Dicembre @ 19.13

    La colpa non è solo di questi dementi, la colpa è anche di chi NON LI RADIA, senza guardare in faccia a nessuno e se uno ha smesso di giocare al calcio, gli va tolto tutto quello che ha guadagnato. va ridotto sul lastrico E LASCIATO IN MUTANDE, PARDON, IN CALZONCINI.Si combatte il fenomeno solo con una cosa, con TOLLERANZA ZERO virgola ZERO.

    Rispondi

  • LorenzoCrociato

    17 Dicembre @ 18.14

    Quello che mi lascia sempre molti dubbi riguardo a queste inchieste è che si parla sempre di accordi tra uno massimo due giocatori per squadra, però chi gioca a calcio sa benissimo che sul campo gli unici che possono decidere da soli un risultato sono il portiere e l'arbitro gli altri giocatori singolarmente possono fare ben poco. Perciò o sono tutti d'accordo oppure secondo me ..ghè quel ca strusa...

    Rispondi

  • stunese

    17 Dicembre @ 11.47

    faccio bene a non appasionarmi piu al calcio ormai è tutto marcio

    Rispondi

  • Vercingetorige

    17 Dicembre @ 11.13

    INSOMMA , QUI IL CALCIO STA DIVENTANDO COME LA POLITICA ! NON SI SALVA PIU' NESSUNO ! Il Campionato è solo una messa in scena ? Ditecelo, così evitiamo di prendercela tanto calda per niente ! Vabbè che sono quarant' anni che , di tanto in tanto, saltano fuori gli scandali per le scommesse e le partite truccate , poi finisce in una bolla di sapone , e tutto continua allegramente come prima...........

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Medesano: al Bar sport come in Cina

pgn

Medesano: al Bar sport come in Cina Foto

Antonio Banderas, ho avuto un infarto ma sto bene

Cinema

Antonio Banderas: "Ho avuto un infarto. Ora sto bene"

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

Salso

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

3commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

Piazzale Dalla Chiesa assediato dal degrado

Degrado

Gli spacciatori ora assediano Piazzale Dalla Chiesa

5commenti

Carabinieri

Fidenza: donna trovata morta in piazza Gioberti

TORRILE

San Polo, rubano un'auto e la «riportano» distrutta

Corniglio

Lupo morto avvelenato

2commenti

Comune

Taglio alla Cosap del 10%

1commento

Bologna

Prostituta uccisa a colpi di pistola: confessa un 55enne di Parma

Francesco Serra si era invaghito della 30enne romena Ana Maria Stativa, trovata senza vita a casa sua

Parma

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno fino a venerdì

Calcio

Parma, che bel poker

Intervista esclusiva

Raffaele Sollecito: «Ho scelto Parma per lavoro»

Il delitto di Meredith, il processo, l'assoluzione, il rapporto con Amanda. Ecco l'intervista completa

23commenti

Parma

Il nuovo volto della diocesi: 56 maxi parrocchie per unire i fedeli 

Noceto

«Al Pioppo», quel luogo dell'anima

Gazzareporter

Campana del vetro con... piumino invernale Foto

La storia

Madre e figlio si laureano lo stesso giorno: "Un segno del destino" 

Valeria Vicini si è laureata in Scienze politiche e delle relazioni internazionali, il figlio Leonardo Ranieri in Scienze dell’architettura

1commento

SORBOLO

Verde pubblico, gestione a costo zero

TRAVERSETOLO

Sotto il parcheggio del Conad c'è un insediamento preistorico?

Parma

Cagnolina trova la marijuana al parco e la mangia: salva per miracolo

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

1commento

EDITORIALE

L'esempio di Londra contro il terrorismo

di Francesco Bandini

ITALIA/MONDO

frosinone

Difende la fidanzata, massacrato di botte: muore 20enne 

3commenti

A10

Tir si ribalta e uccide due operai: arrestato il camionista Foto Video

1commento

SOCIETA'

curiosità

Coppa Cobram: quando Parma prende la "bomba" e pedala Fantozzi-style Le foto

INTERVISTA

Fresu: «Il mio festival jazz a km 0»

SPORT

MOTOGP

vince Vinales dopo una "battaglia" con Dovizioso. Rossi terzo

formula 1

Trionfo rosso: Vettel domina il Gp d'Australia. Hamilton secondo

MOTORI

innovazione

La Fiat 500? Adesso di può noleggiare su Amazon

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017