13°

20°

ospedale maggiore

Bersani non è fuori pericolo ma i medici esprimono "cauta fiducia". La visita di Franceschini

L'ex segretario Pd resta in Rianimazione

Foto di Anna Rita Melegari
Ricevi gratis le news
11

«Il decorso operatorio sta procedendo regolarmente quindi noi siamo fiduciosi anche se restiamo cauti perchè le possibilità di complicanze fra la terza e la decima giornata ci sono. Attendiamo gli eventi giorno per giorno». Il direttore generale dell’azienda ospedaliero-universitaria del Maggiore di Parma, Leonida Grisendi, ha riassunto così questa mattina la situazione medica dell’ex segretario del Pd Pierluigi Bersani. «C'è fiducia, grande fiducia. Certamente» ha concluso il dirigente sanitario ai microfoni di Tv Parma. 

Secondo il quinto bollettino medico, diffuso nel pomeriggio, «le condizioni di Pier Luigi Bersani restano stabili, è cosciente, collaborante e permane l’assenza di deficit neurologici. Il paziente rimarrà in terapia intensiva il tempo necessario per l’evoluzione della situazione clinica che presumibilmente, come di prassi per questa patologia, si protrarrà per almeno cinque giorni. La prognosi rimane riservata».

Maria Luisa Caspani, direttore del primo servizio di anestesia e rianimazione, ha dichiarato: «Non si può ancora dire che Bersani sia fuori pericolo. In queste patologie, nei 4-5 giorni successivi all'intervento ci sono rischi legati a potenziali complicazioni, prevalentemente problematiche cerebrali, che però al momento non si stanno evidenziando». Per almeno i prossimi cinque giorni Bersani non potrà ricevere visite, se non dai familiari. Per le dimissioni, hanno detto i medici, si prospettano «tempi medio-lunghi». 

BERSANI COMMENTA GLI AUGURI DI POLITICI E GENTE COMUNE: "NON DEVONO PREOCCUPARSI". «Ma no. Non devono preoccuparsi, non devono disturbarsi così». Dal suo letto nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Maggiore, Pier Luigi Bersani replica “a modo suo” - riporta l'agenzia Ansa - ai tantissimi auguri di pronta guarigione arrivati dal mondo della politica e dalla gente comune. L'ex ministro viene descritto come «impaziente, stufo di star fermo». In giornata ha chiesto di poter avere un iPad e di poter leggere. Ma i medici gli hanno imposto il riposo assoluto.

IL MINISTRO FRANCESCHINI FA VISITA A BERSANI. "E' bello vedere che tutta Italia vuole bene a Bersani, è una persona che si fa valore bene da tutti, alleati e avversari". Così il ministro per i rapporti con il Parlamento Dario Franceschini, uscendo dal reparto dell’ospedale Maggiore dove è ricoverato Pier Luigi Bersani. "Bersani – ha detto Franceschini – è una persona autentica, generosa, un vero leader politico che come si è visto in queste ore è rispettato da tutti. Perché? Perché è Bersani...".

Questa mattina Ciccio Ferrara, coordinatore della segreteria nazionale di Sinistra Ecologia Libertà, si è recato all’ospedale di Parma, dove ha incontrato i familiari di Bersani, ai quali ha espresso la propria vicinanza e l’affetto di Sel a Pierluigi e a tutti loro in questo momento così delicato e difficile, con l’augurio di una pronta guarigione.

La cronaca di ieri (6 gennaio) - "Condizioni stabili". Il bollettino numero 4 del Maggiore, quello emesso alle 17 di oggi, conferma il decorso postoperatorio positivo del paziente Bersani. L'ex segretario Pd - ricoverato al Maggiore intorno alle 13 di ieri e operato alcune ore dopo per un aneurisma - "resta senza sedazione farmacologica, mantenendosi sveglio, collaborante e privo di deficit neurologici». 

Tutti i controlli e i parametri vitali permangono stabili e nella norma – prosegue il bollettino – il paziente rimane al momento ricoverato in rianimazione. La prognosi resta riservata, come aveva annunciato già questa mattina il medico che l'ha operato, il professor Ermanno Giombelli. 

Al Maggiore prosegue il "pellegrinaggio" dei politici. E' arrivato poco dopo le 17 il segretario Pd Matteo Renzi (nella foto di Annarita Melegari mentre parla con la moglie di Bersani e le figlie, accompagnato da Bernazzoli ed Errani), che è entrato da un ingresso secondario schivando i giornalisti. Renzi è uscito dall'ospedale dopo una mezz'ora: "Ho portato l'abbraccio di tutta la comunità del Pd e anche il mio personale alla famiglia. Non ho parlato con Pioer Luigi perchè è ancora in terapia intensiva. Sono molto felice che la situazione sia in miglioramento e ci tenevo ad essere qua a dare un saluto e un abbraccio, e a dire che siamo tutti con Bersani in questo momento così particolare. Siamo ansiosi di ritrovarlo in forma a Roma a far sentire la sua voce. Aspetto Pierluigi per tornare a discutere, anche a litigare, l’importante è che lui, che è bello tosto, sia riuscito a superare questa fase che è la più difficile

In giornata è tornato al Maggiore anche il sindaco di Parma Federico Pizzarotti. «Lasciamo stare le polemiche, oggi l'importante è che tutto vada bene»., ha detto rispondendo alle domande dei giornalisti riguardo alla polemica su alcuni commenti di cattivo gusto sui social network alla notizia del ricovero di Bersani. 

Il sindaco del M5S ha commentato anche il post sul blog di Grillo con gli auguri a Bersani, «era normale», ha detto. E ha invitato anche a non dare troppo peso a chi si è lasciato andare a commenti inappropriati o offensivi: «Gli idioti, purtroppo, ci sono sempre».

LA SITUAZIONE ALLE 11

Per parlare dell'umore, il professor Giombelli cita la moglie Daniela, che ha commentato: "E' il marito che ho sempre avuto". Per quanto riguarda invece le condizioni di salute di Pierluigi Bersani, il bollettino delle 11 - puntualissimo, presente oltre a Giombelli il direttore dell'Azienda ospedaliera Leonida Grisendi - si parla di un decorso positivo e di tutti i parametri vitali nella norma. Come già anticipato, la Tac eseguita alle 2 di notte ha confermato l'evoluzione positiva delle condizioni cliniche. I medici confermano che non  c'è nessun deficit neurologico. Bersani - stubato e senza sedazione - resta però ricoverato in Rianimazione "come in tutti i casi di questo tipo", ha spiegato Giombelli. Che sullo scioglimento della prognosi è voluto restare cauto: "Possono comparire complicazioni nell'arco di tre giorni: dobbiamo essere cauti".

Il premier Enrico Letta ha telefonato alla moglie di Pier Luigi Bersani per avere notizie sul suo stato di salute e per inviare all’ex segretario del Pd un saluto e un incoraggiamento. Letta ha chiesto a Daniela Ferrari di salutare affettuosamente il marito, al quale, per le sue condizioni, non possono essere passate telefonate, e di dirgli che si recherà a trovarlo appena possibile, probabilmente nei prossimi giorni, quando le sue condizioni gli permetteranno di ricevere visite.

"Ci ha fatto prendere un bello spavento, sono qui per esprimere affetto e solidarietà a Bersani e ai suoi familiari". Così Gianni Cuperlo, presidente dell’Assemblea nazionale Pd, arrivando all’ospedale Maggiore di Parma. In ospedale sono arrivati in mattinata anche il capogruppo del Pd alla Camera, Roberto Speranza, Stefano Bonaccini, segretario regionale del Pd e componente della segreteria nazionale, Maurizio Martina, Davide Zoggia e Nico Stumpo.

Nel primo pomeriggio è arrivato al Maggiore anche il viceministro dimissionario  Stefano fassina. «Spero che Bersani torni al più presto tra di noi perchè abbiamo ancora bisogno di lui. C'è preoccupazione e tantissimo affetto perchè Bersani è molto amato dal popolo democratico».  Il viceministro dimissionario non ha invece voluto rispondere ad altre domande sulla situazione politica, anche alla luce del fatto che nel pomeriggio, all’ospedale parmigiano, è atteso anche il segretario del Pd Matteo Renzi. «Sono qui per Pier Luigi – ha detto Fassina – tutto il resto è out».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • David€

    08 Gennaio @ 08.06

    Secondo me invece che parlare di compagni o di Lenin è meglio che impari le basi dell'italiano.....

    Rispondi

  • Biffo

    08 Gennaio @ 05.15

    Da notare, in ogni foto,l 'onnipresenza di Prezzemolino Presidente della Provincia; occupa, per caso, un lettino accanto a Pierluigi?

    Rispondi

  • seginos

    07 Gennaio @ 23.28

    Non mi sembra giusto che ci sia la stampa all'interno dell'Ospedale Maggiore. Capisco che Bersani sia un personaggio pubblico, ma è un'invasione della privacy di un privato cittadino, ricoverato all'interno del nostro nosocomio. E' un disagio per i familiari dei ricoverati, ma anche per noi che lavoriamo all'interno dell'ospedale. Trovarsi, oltre la scorta anche la stampa. Dovrebbe esserci più rispetto per chi non è un personaggio pubblico. Perché Bersani è un parlamentare si è trovato subito un posto, mentre un privato cittadino quando va in P.s. sembra che affronti il viaggio di Ulisse, prima di trovare il reparto giusto per la sua patologia. Ho rispetto per Bersani come paziente e come essere umano, al di la delle proprie idee politiche, ma a volte anche se sono personaggi pubblici, bisognerebbe spegnere i riflettori delle telecamere, per lasciare alla loro privacy, senza invadere anche quella delle altre persone, che nella loro sofferenza hanno bisogno di tranquillità. E lo stesso vale per chi ci lavora all'interno dell'ospedale.

    Rispondi

  • stunese

    07 Gennaio @ 22.13

    caro marirhugo anzi compagno informati bene vedo che la tua demagogia ti impone altri problemi sociali bene per te auguro a te è hai tuoi compagni di vivere sempre nel mondo dei sogni è ritrovarti senza lavoro è poi vedi che cambi idiologia va bene che li credete ancora a lenin

    Rispondi

  • marirhugo

    07 Gennaio @ 20.33

    che un parlamentare becchi 15000 euri al mese e' una megaballa, ma anche fosse c'e' chi lo batte e, tra di loro, qualcuno, con un reddito, che non viene mai confrontato con quello di chi non ce la fa, E in ogni caso: ci sono problemi sociali piu' importanti ....e quindi...?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Gomorra 3 la serie debutta in anteprima in sala

serie tv

Gomorra 3: la serie debutta in anteprima in sala

La Gregoraci a Ranzano

gazza...gossip

La Gregoraci a Ranzano

2commenti

Salute: Lady Gaga rinvia la data milanese del 26 settembre (e il tour)

Spettacolo

Salute: Lady Gaga rinvia la data milanese del 26 settembre (e il tour)

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Artaj", osteria moderna all'insegna della tradizione

IL RISTORANTE

"Artaj", osteria moderna all'insegna della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Sfida iniziata al Tardini, Parma-Empoli 0-0

serie b

Sfida iniziata al Tardini, Parma-Empoli 0-0

D'Aversa ha rimescolato le carte, molte novità in formazione

via carducci

Tre dipendenti della pizzeria Orfeo minacciati col coltello e rapinati Il video

33commenti

PARMA-EMPOLI

Ultimissime dal Tardini: D'Aversa stravolge il Parma Video

anteprima gazzetta

Tante truffe, quando i tecnici veri suonano e si trovano una pistola finta

tg parma

Furgone come ariete: spaccata alla Moto Ducati di Pilastrello

2commenti

tamponamento

Incidente in Tangenziale Nord (via Venezia): in due al Ps Foto

nella notte

Incidente, schianto contro un traliccio in via Langhirano

elettricità

Il guasto è nel campo coltivato: black-out nella zona di Gaione

incidente

86enne in bici urtato da uno scooter in via Baganza: è grave

1commento

annuncio

Parma si candida a capitale italiana della cultura 2020

7commenti

Economia

Banca di Parma entra in Emil Banca

inchiesta

Milioni nascosti al fisco, Zamparini: "Nessuna attività illecita"

Ritratto

Wally Bonvicini, l'imprenditrice che voleva fare il sindaco

Paladina dei diritti dei cittadini nella lotta contro la banche ed Equitalia, ma anche candidata alla poltrona di primo cittadino

11commenti

viabilità

Grosso ramo caduto in strada: chiusa per un'ora via Gramsci

2commenti

Ponte chiuso

La sindaca di Colorno: «Un ponte di barche per le auto»

3commenti

serie b

Parma-Empoli: dalle 17.30 «isola analcolica» e stop alle lattine

Dalle 20.30 la cronaca in diretta sul sito

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Migranti e tensioni, i fronti parmigiani

di Francesco Bandini

5commenti

EDITORIALE

Il telefonino in classe e il cervello a casa

di Patrizia Ginepri

9commenti

ITALIA/MONDO

ONU

Trump: "Se la Corea del Nord attacca la distruggiamo"

boretto

Si schianta al limite del coma etilico, denunciato. E rischia multa fino a 10mila euro

SPORT

calcio

Cori sulla sua virilità a Lukaku, tifosi dello United accusati di razzismo

MotoGp

Vale torna in pista a Misano. Il padre: "Ottimista per Aragon"

SOCIETA'

Inghilterra

In due aggrediscono autista: ma lui è esperto di arti marziali Video

USA

Toys R' Us getta la spugna: chiesta la bancarotta

MOTORI

IL DEBUTTO

Nuova Suzuki Swift, nel weekend il porte aperte

IL TEST

Nuova Polo: ecco come va la sesta generazione